23 apr 2021

Assegnata la gara per la progettazione del raddoppio Ponte Corleone


Palermo – Assegnata la gara per i servizi di progettazione e ingegneria relativa al raddoppio del ponte Corleone.

Ad aggiudicarsi la gara è stato il raggruppamento temporaneo che coinvolge la RTP Technital quale mandataria e RGM Srl e RPA Srl quali mandanti incaricato, per tanto, della progettazione definitiva ed esecutiva e della direzione dei lavori e dell’assistenza al collaudo, per un importo poco superiore a 591 mila euro, di cui 304 mila per la progettazione. Il contratto prevede 60 giorni per la consegna della progettazione.

“Dopo la firma del protocollo di intesa tra Comune, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Sicilia e Calabria e Anas, per interventi urgenti sui ponti e per la circonvallazione –  dichiara l’assessora alla Rigenerazione Urbana, Maria Prestigiacomo –  un ulteriore passo a conferma dell’impegno della Amministrazione comunale per la realizzazione di questa fondamentale infrastruttura per la viabilità cittadina”.

Intanto, a breve l’Amministrazione comunale consegnerà al Provveditorato interregionale delle opere pubbliche e all’Anas la progettazione e la realizzazione dei lavori del Ponte Oreto.

Attenzione: si tratta di servizi di progettazione che nulla hanno a che vedere con la prossima nomina del Commissario  straordinario per i lavori di raddoppio e la convenzione Anas: era già una gara svoltasi nel 2020 e che è stata definitivamente aggiudicata. Da notare la lentezza della macchina amministrativa…


circonvallazione palermoponte corleoneprogettazione ponte corleoneraddoppio ponte corleoneSegnalati

10 commenti per “Assegnata la gara per la progettazione del raddoppio Ponte Corleone
  • loggico 589
    23 apr 2021 alle 19:24

    Mi consola il fatto che il sindaco ha detto chiaramente che farà campagna elettorale per il suo successore..

    Citera la cura costante e precisa di questo ponte
    negli ultimi anni?

  • belfagor 893
    24 apr 2021 alle 6:09

    Come riportato correttamente nell’articolo :
    “Attenzione:… era già una gara svoltasi nel 2020 e che è stata definitivamente aggiudicata. Da notare la lentezza della macchina amministrativa…”

    RIASSUMENTO : Il 10 novembre 2020 fu pubblicata la seguente notizia :
    “È finalmente arrivata una svolta per il bando di revisione del progetto di “Raddoppio del Ponte Corleone”, messo a gara dal Comune di Palermo nel febbraio 2019 (scadenza maggio 2019).
    Il vincitore provvisorio è un raggruppamento di imprese che include la ditta palermitana Cassata (la stessa che ha vinto la gara per la progettazione delle nuove linee del tram) insieme a un’impresa di Verona e una di Perugia».
    La gara per l’affidamento dell’incarico di progettazione e direzione lavori è stata affidata infatti al Raggruppamento Temporaneo di Professionisti composto da Technital S.p.A. di Verona (mandataria) RGM s.r.l. di Palermo (legale rappresentante Ing. Cassata, mandante) e RPA s.r.l. di Perugia (mandante).
    Gli stessi che hanno vinto il concorso di progettazione delle nuove linee tram,
    Entro i prossimi 3 mesi si dovrebbe arrivare all’aggiudicazione definitiva”

    Cioè l’assegnazione definitiva doveva arrivare entro il mese di ..febbraio2021

    Ecco perché la dichiarazione “entusiastiche” dell’assessora alla Rigenerazione Urbana, Maria Prestigiacomo :
    “Un ulteriore passo a conferma….. dell’impegno della Amministrazione comunale per la realizzazione di questa fondamentale infrastruttura per la viabilità cittadina” poteva risparmiarcela.

    • belfagor 893
      24 apr 2021 alle 6:33

      Sempre secondo l’articolo su “Il Sicilia”:
      “Per i lavori veri e propri, invece (costo 17 milioni), il Comune ha perso i fondi ex Agensud e ha richiesto tramite il piano del Recovery Fund, un nuovo finanziamento.
      Si potrebbe verificare il paradosso di avere un progetto nuovo sulle carte, ma non realizzabile per l’assenza di fondi.”

  • loggico 589
    26 apr 2021 alle 12:13

    Leggendo qualche intervista nel we ho la sensazione che a palermo potrebbe succedere ciò che è successo in Russia..

    • Normanno 501
      26 apr 2021 alle 23:08

      Cioè che Orlando fa avvelenare il mitico Gerlarda della lega,il politico che tutto il mondo ci invidia per restare sindaco a vita? Certo che se ad ogni chilo di fango buttato su Palermo si pagassero 1000 euro da destinare ai poveri Palermo sarebbe la città più ricca del mondo!Gettano fango tutti gli abitanti del centro-nord,i catanesi,tutti i palermitani interessati a cambiare il colore politico delle amministrazioni,praticamente un esercito!Poi bisogna meravigliarsi o arrabbiarsi se si legge su quora uno che chiede:Ma se io compro una casa a Palermo rischio con la mafia?
      Copia incolla quora.

      Se compro casa in Sicilia, la mafia mi darà fastidio?

      No, se compri una casa non di certo a meno che magari non si trattasse di una villetta in un’area alla quale e’ interessata la mafia per costruirci, ma generalmente nessuno ti dara’ noia se compri un’appartamento.

      Di contro se vuoi fare la conoscenza con la mafia devi avviare un’attivita’ commerciale o comunque artigiana, anche se semplicemente decidessi di fare il posteggiatore abusivo oppure il venditore ambulante, o ancora il pusher,stai certo che prima o poi si presenterebbe qualcuno per offrirti la sua “protezione”.

      Non si tratterebbe di gentilezza , ma devi pagare il ‘Pizzo”. O paghi o cambi zona, cosa del tutto inutile in quanto in qualsiasi posto ti trasferirai prima o poi sara’ il capo di un’altro mandamento ad offrirti la sua protezione.

      • simbar 64
        27 apr 2021 alle 7:46

        D’accordo col tuo discorso ma non con la tua conclusione. Se ti chiedono il pizzo perché hai deciso di investire i tuoi capitali in un’attività, né cambi zona né paghi. Fai quello che va fatto: ti rivolgi allo Stato e fai arrestare quei pezzi di merda.

        • Normanno 501
          27 apr 2021 alle 12:35

          In realtà non è la mia risposta ,ho riportato la risposta di un nostro concittadino.la mia riposta è stata la seguente:La mafia non ha tempo da perdere con uno che fa domande stupide come le tue!Ho riportato tutto questo per testimoniare che la stragrande maggioranza degli abitanti delle terra ha di palermo un’immagine fortemente deformata rimasta agli anni 80 che non aiuta lo sviluppo economico di Palermo grazie anche a tutto le tonnellate di fango giornalmente versato su questa meravigliosa città. Ma se uno si poone il problema di comprare una civile abitazione come si può pensare che un imprenditore non palermitano investa qualcosa qui?Se un calciatore prima di firmare per il Palermo prima telefona a tutti i suoi colleghi per sapere se Palermo è sicura che speranza può avere questa città?

          • simbar 64
            27 apr 2021 alle 16:07

            Sì sì, avevo capito che stava riportando il commento di qualcun altro infatti poiché il mio primo commento poteva sembrare rivolto a lei ho chiarito successivamente che la seconda parte – cioè dopo l’iperbole Palermo/Russia – era da riferirsi a chi, come il nostro concittadino, la pensa in quel modo. La città merita tanto altro e quella visione dovrà essere solo un brutto ricordo.


Lascia un Commento