06 mar 2021

Viabilità | A Maggio prevista la fine dei lavori su Viale Regione Siciliana all’altezza di via Principe di Paternò in direzione Trapani


Entrano nella fase conclusiva i lavori di messa in sicurezza delle aree in cui alcuni canali di maltempo intersecano importanti arterie cittadine, in particolare lungo la circonvallazione, all’altezza di via Principe di Paternò e lungo la via Montepellegrino.

In entrambi i casi il Comune ha avviato alcuni lavori, avvalendosi di fondi del Ministero dell’Interno, per la manutenzione della soletta in coincidenza dei punti in cui i canali si trovano al di sotto dei due assi: si tratta rispettivamente del canale Mortillaro lungo la circonvallazione e del canale Passo di Rigano lungo la via Montepellegrino.

In quest’ultimo cantiere, i lavori, dell’importo di circa 250 mila euro, erano finalizzati al consolidamento della copertura, anche con la realizzazione di alcuni pali di sostegno in cemento armato.

La presenza di diverse sottoreti ed in particolare di alcuni cavi elettrici in alta tensione, ha richiesto alcuni interventi da parte di soggetti terzi, allungando leggermente la durata dei lavori.

Tali lavori si sono comunque conclusi e si è in attesa dei tempi tecnici di consolidamento del cemento per procedere alla definitiva copertura e quindi alla posa dell’asfalto. La riapertura al traffico dovrebbe avvenire entro la prima settimana di aprile.

Anche il cantiere realizzato lungo la circonvallazione ha riguardato il consolidamento della copertura del canale ed anche in questo caso il finanziamento è stato erogato dal Ministero dell’Interno.

Qui si è dovuto però procedere ad una momentanea sospensione dei lavori, perché non appena iniziato l’intervento, i tecnici hanno verificato che in coincidenza con l’intersezione fra il canele Mortillaro e il canale Passo di Rigano, il letto di quest’ultimo è sprofondato di circa un metro e mezzo e si è quindi chiesto un intervento della Regione, Ente competente alla manutenzione generale dei canali di maltempo.

Il Comune non ha la competenza per tale intervento e per altro il finanziamento ricevuto dal Ministero non sarebbe sufficiente per coprire gli eventuali costi.
A seguito di un sopralluogo congiunto con la Regione avvenuto ad inizio di questa settimana, si è quindi deciso che il Comune riprenda e concluda gli interventi di propria competenza, che si prevede si concludano entro la metà di aprile e che quindi sia possibile la riapertura al transito veicolare dalla prima settimana di maggio.

Informato delle previsioni fatte dagli uffici tecnici e dal RUP dei due interventi, il Sindaco ha affermato che “è evidente che non è mai venuta meno l’attenzione per questi lavori, che certamente hanno arrecato e stanno arrecando dei disagi alla circolazione ma che sono assolutamente indispensabili per la sicurezza di tutti, a partire da quella proprio degli automobilisti che percorrono quelle strade.”

“Come si vede – afferma l’Assessore Maria Prestigiacomo – gli uffici hanno costantemente seguito con la necessaria e doverosa attenzione questi due cantieri, ben consci come siamo della loro importanza per la viabilità cittadina. Sia in un caso sia nell’altro sono emerse alcune criticità che hanno rallentato i lavori rispetto alla previsione iniziale, ma in entrambi i casi, proprio grazie all’attenzione prestata dagli uffici, sono state trovate le soluzioni adeguate e si può quindi dare una data certa per la riapertura delle strade.”


canale mortillaroministro dell'internoSegnalativia principe di paternòviale regione siciliana

3 commenti per “Viabilità | A Maggio prevista la fine dei lavori su Viale Regione Siciliana all’altezza di via Principe di Paternò in direzione Trapani
  • belfagor 883
    06 mar 2021 alle 7:42

    Se ho capito bene , mentre per il cantiere di via Montepellegrino i lavori , sembra, sono stati realizzati e la strada farà riaperta ad aprile,( ottima notizia) quello di viale Regione Siciliana invece verrà “sospesa a tempo indeterminato “ ma la carreggiata sarà riaperta a maggio.
    In parole povere : il Comune , visto che non ci sono i soldi per completare l’opera , chiude tutto, rimanda il problema ( alla nuova amministrazione ?) e riapre la strada.
    Questa, secondo il Comune , è “la soluzioni adeguata” ?
    Considerando che non si trattava di una cifra elevata, non poteva il Comune anticipare la spesa ?

  • Ennio 26
    06 mar 2021 alle 8:37

    scusate Maggio ok ma di quale anno? Oramai sappiamo come vanno i cantieri a Palermo!

  • loggico 574
    06 mar 2021 alle 9:05

    Cara signora noi le crediamo ma chiffa babbia nca certo, tutto come lei ha descritto..
    “proprio grazie all’attenzione prestata dagli uffici, sono state trovate le soluzioni adeguate”
    Preciso, parola per parola..
    Il normale controllo è una chimera, se senzamaddio succede un piccolo intoppo ci vogliono mesi e non si prende nessuna dico nessuna misura per migliorare la viabilità, ma la cosa più bella è che dove lontano da Palermo quando succede una cosa in città il responsabile è il comune, a palermo il comune non è mai responsabile! Mai!

    Continuerò a fare al mattino le 23 strade alternative piuttosto che viale regione resilienza, sperando che maggio sia il mese giusto..

    Comunque ieri sera per percorrere 200 metri di corsia laterale di viale regione fra corso calatafimi e via pitre in direzione trapani ho impiegato 25 minuti..
    Ho avuto tutto il tempo di augurare il meglio ai nostri amministratori e a coloro che puntualmente ne decantato le lodi..


Lascia un Commento