21 feb 2020

Passante Ferroviario, riapre al traffico la nuova via Lungaro


Palermo – E’ stata riaperta al traffico la via Lungaro. Chiusa per via dei lavori di interramento della linea ferroviaria, la nuova strada vede oggi  luce dopo ben sei anni fra lavori e vicissitudini legate alla rescissione del contratto con la Sis.

Per chi non la conoscesse via Lungaro è un tratto di strada di circa 150m compreso tra via Maltese e via Enzo Biagi (ex via Nuova). Prima dei lavori la strada affiancava la ferrovia in superficie ed era compresa tra due passaggi a livello.

La strada adesso è a doppio senso di marcia, conta circa 60 stalli di sosta libera a spina di pesce, e 3 stalli riservati ai portatori di handicap.

Manca ancora del verde ma soprattutto dei percorsi ciclabili che possano favorire l’interscambio con il treno, vista la vicinanza con la fermata San Lorenzo e la futura fermata Belgio. Ricordiamo infatti che il trasporto delle biciclette ai bordo dei treni regionali è gratuito.

E grazie anche alla pazienza dei residenti che hanno sopportato un cantiere non proprio di breve durata.

Foto: F.P.

 

via lungaro


apertura via lungarocantiere passante ferroviario palermopassante ferroviario palermovia lungaro

8 commenti per “Passante Ferroviario, riapre al traffico la nuova via Lungaro
    • pipopipo 75
      22 feb 2020 alle 14:31

      è il tratto di strada che va dalla via Lungaro appunto fino alla nuova stazione di san lorenzo . Che fine fara’ non saprei !!! ma sembra rimarra’ abbandonato come nella miglior tradizione !

  • Irexia 908
    22 feb 2020 alle 15:31

    “Manca ancora del verde ma soprattutto dei percorsi ciclabili che possano favorire l’interscambio con il treno [...]” verde e piste ciclabili sono previsti ma non ancora realizzati oppure nell’articolo si voleva sottolineare una carenza progettuale?

  • Luigi Russo 61
    22 feb 2020 alle 20:49

    Cioè dopo non so quanti anni, hanno asfaltato questi 100 metri di stradone… e poi lo stradone si interrompe del tutto e inizia la campagna? Facciamo ridere i polli, ma quanto costò??

  • punteruolorosso 2506
    23 feb 2020 alle 9:57

    ho visto una mappa. la zona transennata è la copertura della trincea ferroviaria che porta alla stazione di san lorenzo. l’ex trincea è costegiata da via della ferrovia, che forse adesso è diventata inutile, visto che la via lungaro si può prolungare al di sopra della trincea. una cosa simile si potrebbe fare fra la stazione notarbartolo e la lolli. aboliti i passaggi a livello in tutta la città, bisogna capire cosa fare di tutte le aree coperte. strade, piste ciclabili, parcheggi al servizio della ztl. perfino linee tram. nessuno se ne interessa.

    • huge 2283
      23 feb 2020 alle 13:23

      aggiungiamoci anche la possibilità, dal lato opposto, di prolungare via Lungaro fino al parcheggio Francia, anche questa non sfruttata.

  • huge 2283
    23 feb 2020 alle 13:18

    Le cretinate che si devono leggere non hanno limiti.
    Eh sì, effettivamente l’unica cosa che è stata fatta qui è stato riasfaltare questi 100 m di strada. Sì, come no.

  • moscerino 326
    24 feb 2020 alle 8:07

    Se consideriamo il tratto in sotterranea della PFP è un’assurdità, nonché l’ennesima occasione perduta, quella della realizzazione di una strada (viale) a doppia corsia, a supporto della circonvallazione, con piste ciclabili, parcheggi e aree a verde attrezzato, mi domando come mai in anni di realizzazione della PFP non si è visto sin dall’inizio il progetto a fine lavori e solo rendering di come, per le nostre idee, volevamo venisse e non accetto l’ennesimo “anzi che l’hanno fatta”, è un’offesa alla dignità delle persone che vivono in questo continuo proclamare per poi far dimenticare.


Lascia un Commento