Anello Ferroviario, prossimo avvio dei lavori

Spread the love

Approvato il progetto per la chiusura dell’anello ferroviario di Palermo dalla giunta regionale su proposta dell’Assessorato dell’economia che ne ha seguito il finanziamento.  Il progetto riguarda la prima fase funzionale (tratta Notarbartolo – Giachery, Politeama e Stazione-Libertà), e prevede la realizzazione del prolungamento dell’attuale linea ferroviaria Palermo Notarbartolo- Giachery dalla fermata Giachery alla fermata Politeama con la contemporanea realizzazione all’interno del medesimo tracciato, della fermata ‘’Libertà’’ e fermata ‘’Porto-Amari’’ e si prefigge oltre al prolungamento della linea ferroviaria metropolitana fino al centro della Città di Palermo un notevole abbattimento del traffico urbano. La restante parte dell’‘’Anello’’ sarà finanziata a valere sul programma di sviluppo regionale 2014-2020.

Il progetto comporta una spesa di 152.095.270 compresa Iva e si integra con il passante ferroviario di Palermo e la linea ‘’tram di Palermo’’ che alla stazione Notarbartolo formeranno un sistema di interconnessione di modalità di trasporto.

Le risorse finanziarie complessive sono approntate per 70 milioni dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per 258 mila euro dal Comune di Palermo e per la restante parte dalla Regione Siciliana con fondi Europei Po-Fesr, che con la delibera di oggi sono stati incrementati di ulteriori 28 milioni di euro per coprire le esigenze connesse la rielaborazione della progettazione esecutiva.

Va segnalato che a seguito della serrata attività di controllo e verifica dei Dipartimenti Regionali su tale progettazione esecutiva si sono risparmiati oltre 27 milioni di euro in ordine alle riserve formulate dalle imprese aggiudicatarie.

Al termine della seduta di giunta l’Assessore Gaetano Armao ha dichiarato: ‘’una grande infrastruttura per Palermo, finanziata con risorse nazionali, regionali ed europee e con sforzo congiunto tra amministrazione regionale e comunale, che proprio all’incontro con quest’ultima della scorsa settimana a Villa Nisceni era stata individuata tra le iniziative prioritarie da attivare. L’infrastruttura accrescerà la vivibilità della Città.’’

 

Inizio cantierizzazione entro Dicembre 2012.

Post correlati

48 Thoughts to “Anello Ferroviario, prossimo avvio dei lavori”

  1. Prometeus

    Ottima notizia!
    Ma l’immagine rappresenta l’anello come dovrà essere a termine dei lavori oppure già attualmente è così?
    E poi volevo sapere se è ancora prevista, lungo la linea del passante ferroviario, la realizzazione della fermata “Monti Iblei”.

    Grazie.

  2. ing.giacomo

    l’immagine dimostra la situazione attuale, il progetto prevede dopo Giachery un prolungamento su via F.co Crispi e su per via E. Amari fino al Politeama (il primo lotto funzionale).
    Previste una stazione al Porto, una al Politeama, per il tratto da realizzare e una in Via Libertà, pressi Via Lazio, nel tratto gia esistente.
    Tutto a un binario.

  3. rujari81

    @Prometeus
    Nei lavori della tratta B del passante che a breve si spera verranno cantierizzati,è prevista la fermata “Belgio” con gli accessi su via monti iblei.Lì avranno inizio i lavori con la talpa(TBM).La Fermata sarà totalmete coperta in galleria artificiale.

    Ritornando all’anello:quindi è quasi sicuro che avvieranno i cantieri per Dicembre 2012?e qualcuno sà di preciso in quale area portuale verrà avviato,o si comincierà con il cut&cover su via amari?

  4. sebastièn

    Tutto a un binario? Cioè si circola sono in un verso? Se si deve seguire il verso opposto si fa tutto il giro?

  5. Orazio

    La notizia è buona, anche se parliamo di una realizzazione monca, mancando la tratta Politeama/Lolli. Ed inoltre, se non sbaglio, l’intera linea in questione sarà a singolo binario e non sarà possibile far circolare i treni in un solo senso (unico modo per ottenere buone frequenze) perché (e finché) l’anello previsto non sarà completo.
    La domanda che mi pongo è un’altra: tutti questi soldi non si sarebbe potuti impiegare in un sistema di mobilità di massa su ferro meno invasiva e più consona alla città di Palermo? Ad esempio su una linea tranviaria est/ovest (come inizialmente prevista) o sulla metropolitana che è stata poi prevista in sostituzione della prima?

  6. sud

    non capisco che senso abbia cominciare dei lavori per realizzare una linea a binario unico, considerati i lavori già avviati per raddoppiare quanto già esistente

  7. Metropolitano

    Chissà se veramente i lavori del prolungamento linea B partiranno a Dicembre…
    Il destino (voluto dai politici) potrebbe riservarci altre sorprese lungo questi tre mesi.

  8. rujari81

    @[email protected]
    per il tipo di tratta il singolo binario va più che bene,in quanto una volta completato i treni effettuaranno il giro completo ogni 10 minuti.
    e poi l’aggravio economico sarebbe stato troppo in quanto si sarebbe dovuta rimodulare la galleria “ranchibile”sotto piazza don bosco.
    @orazio
    erano fondi già da tanto tempo stanziati dalla comunità europea per quest’opera.e poi le fermate Porto e Politeama saranno strategiche,più di quanto si possa immaginare.

  9. matteo O.

    Qualcuno sa quanto ci vorrà per fare il giro completo dell’anello una volta completato? io immagino 15-20 minuti.

  10. bloodflower

    Il problema dei treni in un solo senso è relativo in quanto, se ricordo bene quanto si diceva del progetto, tutte le nuove fermate saranno a doppio binario permettendo incroci. In questa maniera, ad anello comunque monco, avremmo:
    Stazione Notarbartolo (svariati binari)
    Imperatore Federico (unica ad un solo binario)
    Fiera (doppio binario)
    Giachery (doppio binario)
    Porto (doppio binario)
    Politeama (doppio binario).
    Mi pare siano sufficienti per gestire un servizio con treni nei due sensi. In fin dei conti anche il Passante era (ed è ma ancora per poco) nelle stesse condizioni.

  11. Metropolitano

    E la fermata Libertà come sarà ?

  12. rujari81

    Fermata Libertà: sarà situata lungo l’asse stradale di viale Lazio. La fermata, di tipo interrato, a semplice binario e a singola banchina, verrà realizzata al di sotto della sede stradale in galleria artificiale e si articolerà su tre livelli: piano campagna, piano mezzanino, piano banchina.
    Sono previste una scala d’accesso su viale Lazio, una scala di servizio su via Sicilia, una scala mobile e un ascensore.
    I lavori saranno così articolati: scavo e demolizione della galleria esistente a singolo binario “Ranchibile” e successiva realizzazione della fermata Libertà in galleria artificiale a singolo binario dal km 1+386 al km 1+480,5.

    Tratto da una descrizione dei lavori fatta da Huge su SSC.

  13. Metropolitano

    Data l’ubicazione, la Stazione marittima Porto sarà nominata anche Marittima su entrambe le banchine ? Se sarà fatta così, si prevede di usarla anche come scalo ferroviario merci. O forse la Stazione Marittima rimarrà in superficie e sarà usata come scalo merci mentre la Stazione Porto per i soli passeggeri ? Boh

  14. klone123

    Viale Lazio è lunga, ma considerata la denominazione della fermata presumo sia a piazza Don Bosco, ossia l’unico posto dove c’è un minimo di spazio e che segue il percorso dell’anello (considerata l’attuale fermata Imperatore Federico).

  15. matteo O.

    non avrebbe molto senso avere una fermata in piazza don bosco…. è a 2 minuti da imperatore federico….

  16. xemet

    e’ scritto chiaramente (con tanto di planimetria e sezione) che la fermata Liberta’ sara’ all’incrocio tra viale Lazio e Via Sicilia.

  17. Metropolitano

    @matteo O. Proprio così, e nessuno vuole fermate a pochi passi tra di esse, cioè a meno di 500 metri. Beh certo che per il panormitano medio pochi passi sono meno di cento metri, non cinquecento, ma questa singolare proprietà del cittadino non fa proprio testo nè pretesto per le imprese che costruiscono le fermate, soprappassi o sottopassi, se ritenuti “troppo” distanti da un singolare e poco importante individuo, e da dove abita.

  18. Metropolitano

    @matteo O. Proprio così, e nessuno vuole fermate a pochi passi tra di esse, cioè a meno di 400-500 metri. Beh certo che per il panormitano medio pochi passi sono meno di cento metri, non cinquecento, ma questa singolare proprietà del cittadino non fa proprio testo nè pretesto per le imprese che costruiscono le fermate, soprappassi o sottopassi, se ritenuti “troppo” distanti da un singolare e poco importante individuo, e da dove abita.

  19. Metropolitano

    oh no, un duplicato! Mi scuso.

  20. klone123

    Bisogna contare pure che l’altra “futurissima” fermata della metro su viale Lazio sarà all’angolo con viale delle Alpi, quindi non mi sembra irragionevole l’ubicazione. Però continuo a non capire dove cavolo hanno intenzione di fare gli accessi a questa di cui stiamo parlando. A rigor di logica quella in viale Lazio sarebbe di fronte alla Publikompass e quella in via Sicilia dove c’è lo slargo di fronte alla chiesa Regina Pacis. In altri posti non c’è proprio lo spazio! A meno che non facciano un esproprio del parcheggio tra viale Lazio e vicolo Pandolfini…

  21. mediomen

    Quello che mi preoccupa è la committenza “Comune di Palermo” i soldi dove sono?

  22. Pantera di Bellolampo

    E’ sempre una cosa grandiosa sapere che il progetto è stato approvato. Spero che la fase esecutiva proceda presto. Solo una domanda: perchè fare un fermata in porto (se ho capito bene all’interno) quando c’è già la fermata Giachery che alla fine dista dal varco portuale più vicino circa 300 m?

  23. matteo O.

    penso perchè al porto ci gira un mare di gente e quindi ne valga la pena. Ad esempio a Milano c’è la fermata Duomo e quella Cordusio che sono a 300 mt l’una dall’altra, ma dato che sono entrambe molto frequentate hanno ritenuto opportuno farle.

  24. rujari81

    @pantera di bellolampo
    La fermata Giakery è obbiettivamente distante per il pedone che deve recarsi presso le banchine portuali,alla luce anche del fatto che in quel tratto le auto sfrecciano come neanche a Maranello.
    Invece una fermata sotterranea nei pressi delle banchine può risultare strategica per i crocieristiv in visita a Palermo o per i palermitani che devono “spirugghiare” cose o acquistare biglietti dentro il porto.

  25. Pietro Bolenares

    Spero di non essere fuori tema, ma vorrei porre due domande (ringraziando anticipatamente chi saprà/vorrà rispondermi): 1) perché a Palermo sembra essere esclusa a priori la possibilità di realizzare filovie (filobus) su sede dedicata e tramvie gommate?; 2) sia la prima che la seconda realizzazione non sono più economiche rispetto alla realizzazione non tanto di una metropolitana (sia pure leggera), ma di una tramvia su rotaie?

    A tal proposito, ho “trovato” il seguente documento (non breve, ma, a mio avviso, interessantissimo): http://www.cityrailways.it/storage/pdf/Bus-filobus-o-tram.pdf

  26. Metropolitano

    Il vecchio scalo marittimo di Sanpolo potrebbe essere usato sia come scalo merci che come passeggeri, ma l’ubicazione della nuova stazione marittima si chiamerà Porto/Amari e avrà due binari. Qualcuno sa se la fermata marittima o non, che dovranno realizzare tra le stazioni Giackery e Politeama, sarà usata promiscuamente ?

  27. xemet

    @klone123

    Scusa, ma se tu aprissi il file pdf che ho postato vedresti l’esatta planimetria e la disposizione della fermata Liberta’. Senza possibilita’ di sbagliare e senza bisogno di fare supposizioni. C’e’ il disegno con tanto di scale di ingresso e tutto.

    La fermata Alpi sara’ all’angolo con viale Lazio dove c’e’ al momento la pompa di benzina credo Esso.

  28. klone123

    L’ho visto adesso il file ;-). Comunque postate queste cose nei commenti e non nelle segnalazioni. E’ più davanti la Credem.

  29. mediomen

    Qualcuno sa quale è la ditta appaltatrice dei lavori?

  30. rujari81

    @mediomen
    A realizzare l’opera sarà la Tecnis di Catania.

  31. mediomen

    grazie rujari81, molto gentile

  32. huge

    @metropolitano: la fermata Porto sarà a singolo binario.
    Che intendi con uso promiscuo? Sarà una normalissima fermata, stile Vespri per interderci, anche se con una sola banchina.

  33. Metropolitano

    @huge
    bloodflower ha detto che la fermata marittima (o forse no) Porto sarà a doppio binario. Quella stazione si chiamerà Porto anzichè Marittima sì, ma io penso che se sarà fatta a due binari come Orleans, può anche andar bene per un uso sia passeggeri che come piccolo scalo merci per il porto vero e proprio per una questione intermodale. Dal porto arrivano le navi cargo portacontainers, i container poi verrebbero messi su carrelli e spinti dalle locomotive elettriche dedicate alla sezione cargo verso lo scalo di Brancaccio o in altri scali fuori Palermo. Ma tu mi stai dicendo che non sarà una stazione marittima ? Allora la stazione (o meglio scalo merci) marittima potrebbe essere solo merci per esempio come Sampolo, mentre “Porto” solo passeggeri. Ma comunque bloodflower ha detto che quella stazione metro avrà due binari. Lo puoi smentire o è invece così ?

  34. rujari81

    @metropolitano
    Non esiste nessuna stazione marittima.esisterà solo una fermata dell’anello ferriviario che si chiamerà “Porto”,che sarà in galleria artificiale ed a singolo binario.
    Chi ha tirato fuori l’argomento stazione marittima probabilmente ha fatto confusione con la nomenclatura.
    Nessuno scalo merci insomma…tutto qua.

  35. Metropolitano

    No, io so che c’è già uno scalo marittimo (per sole merci) a Sampolo, dopo piazza Giackery, non raggiungibile coi treni passeggeri. Sotto via Cristoforo Colombo vi passa già una galleria che conduce verso il Molo Santa Lucia. Allora piuttosto se la fermata Porto è a singolo binario non potrà essere intitolata Palermo Marittima o stazione, perchè servirà solo come fermata della metropolitana linea B ossia passeggeri e niente merci, nemmeno per sosta precedenze.

  36. 240349

    al tratto porto piazza politeama sara’ interrato con due

  37. 240349

    dal tratto porto piazza politeama sara’ interrato con due binari

  38. 240349

    dal tratto porto piazza politeama sara’ interrato con due

  39. huge

    @240349: l’anello sarà interamente a binario singolo, incluso il tratto porto-Politeama.

    L’unica eccezione è la fermata Politeama, a doppio binario.
    Ma solo ed esclusivamente la fermata.

  40. John

    Mi sa che prima bisognerà dare una rinfrescata alle fermate esistenti D: sono ridotte malissimo D: sembrano delle linee a scartamento ridotto dell’800

  41. John

    Ma quando hanno intenzione di fare iniziare questi lavori? Siamo già al 2 novembre 🙁

  42. selladelmondo

    Ma quando hanno intenzione di fare iniziare questi lavori? Siamo già al 7 gennaio 🙁

  43. kazakistan

    Anello ferroviario…. Chiusura….. Apertura del cantiere…. Nessuna novita’….? Qua ci vuole giuffre’…..

  44. @kazakistan

    da fonti nostre, sembra che stiamo a zero. Trenitalia a quanto pare si rifiuta di firmare un accordo per evitare responsabilità. Appena sapremo qualcosa di più specifico pubblicheremo post

  45. kazakistan

    Ma questo accordo con CHI lo dovrebbe firmare? E che cosa mai ci sara’ scritto in questo accordo/disaccordo di cosi’…. Infirmabile??

  46. kazakistan

    Benedetto anello ferroviario….Chiaro solo che nessuno ha verMente idea di cosa stia succedendo…voci di corridoio parlano di un accordo tra trenitalia e phantomas…ma almeno diteci le fonti… Le fonti di una notizia sono importanti .anche se la fonte e’ il vostro parrucchiere!

Lascia un commento