30 nov 2010

Viale Reg. Siciliana – Staz. Notarbartolo paralizzate dal corteo degli studenti


EDIT 14:50

E’ stata appena bloccata anche la Stazione Notarbartolo. Tutti i treni fermi, circolazione ferroviaria bloccata.

E’ giunto sino al ponte di via E. Basile il lungo corteo studentesco che protesta contro la riforma Gelmini.

Le code sin da stamattina sono state lunghissime.

Proprio in questi istanti il corteo ha varcato il ponte che accede a via Ernesto Basile e all’area universitaria.


corteicortei studenti palermoprotesta studentiriforma gelminitraffico palermotraffico paralizzato

44 commenti per “Viale Reg. Siciliana – Staz. Notarbartolo paralizzate dal corteo degli studenti

Comment navigation

  • Fabion54 50412
    30 nov 2010 alle 16:19

    @antony977, vista la bella giornata, consiglio a tutti di circolare in moto, bici, pattini e tricicli! evitate le macchine, se non strettamente necessario! ;)

  • Fulippo1 1358
    30 nov 2010 alle 16:48

    A chi addirittura offende chi protesta auguro che la riforma gelmini passi e ricada su di voi ed i vostri figli, poi vediamo se vi và di dire questi manifestanti perchè non stanno a casa (e non sono uno studente).

    Scusate l’off topic.

    Oggi alle 13.30 tutta la zona nord della città (Da Vinci alta, Roccazzo, conigliera, Calatafimi alta) era bloccata non so se adesso sia risolto il blocco.
    Per le 15.00 in direzione TP tutto V.le Reg. Siciliana era scorrevolissimo dalla via oreto fino a via Belgio.
    Lo stesso mi è parso di vedere nella direzione opposta.

  • Metropolitano 3971
    30 nov 2010 alle 17:37

    Beh, io non so di preciso perchè protestano (per fondi negati all’istruzione dalla riforma ?) , ma non vedo perchè bloccare le vie di comunicazione impedendo agli altri di raggiungere il posto di lavoro.
    I pendolari non c’entrano nulla.

  • waterpl82 21
    30 nov 2010 alle 18:24

    Io direi di limitare i commenti, soprattutto quando offensivi verso gli studenti.Questo sito si occupa di mobilità ed offre un gran servizio in una giornata difficile come questa.

  • emmegi 722
    30 nov 2010 alle 18:24

    La…”selvaggitudine” palermitana non ha limiti: guardate questa foto (© Repubblica Palermo) :)

    http://img522.imageshack.us/img522/9126/picture003hik.jpg

    Almeno tre automobilisti si arrangiano percorrendo CONTROMANO una carreggiata laterale della circonvallazione per sfuggire allo sciopero.
    Chissà cosa hanno pensato coloro che percorrevano la strada nel giusto senso di marcia.

  • claudio0489 1
    30 nov 2010 alle 18:44

    Prima di tutto mi presento, sono un ragazzo di 21 anni studente alla facoltà di Medicina e Chirurgia ed attualmente frequento il terzo anno. Vorrei dire due parole di risposta a certi commenti. Invece di accanirsi contro gli studenti considerando questa protesta come una scusa per anticipare le vacanze, sebbene non capisca come uno studente universitario possa anticipare le vacanze data la loro inesistenza all’università, consiglierei agli autori delle critiche di andarsi ad informare magari tramite i giornali degli eventi avvenuti oggi in Italia.La protesta oggi era DOVUTA poichè proprio oggi si sarebbe deciso se approvare o no la riforma, quindi credo che una manifestazione a Gennaio sarebbe stata inappropriata se non inutile. Ho letto inoltre commenti in cui si chiedeva il perchè bloccare i cittadini che non c’entrano nulla, vi rispondo subito. Le manifestazioni, se non ne avete mai sentito parlare, sono proteste in cui si cerca di fare sentire la propria voce quando questa non viene ascoltata. Ebbene signori, noi poveri universitari poche volte veniamo ascoltati e di fronte ad una proposta di legge che rischia di mandare in rovina ed addirittura di far chiudere la nostra università non potevamo far altro che levare la nostra voce!e come farsi sentire in un mondo che non vuole ascoltare?abbene signori il blocco di una città( e non si parla di una città perchè le proteste sono state e sono ancora in tutta italia) è un evento che non rimane inosservato, non andiamo contro il singolo che deve andare a lavoro, questo non ci interessa. Vorrei anche farvi notare che il futuro della città siamo proprio noi studenti e senza di noi non credo che ci sarebbe chissà quale futuro per la nostra bella Palermo. Quindi signori, fermatevi un attimo a pensare sul motivo per cui 50mila studenti sono scesi in piazza, provate ad ascoltarli, prendeteli seriamente e con la giusto pizzico di critica e, magari, potreste anche capire che c’è molto di più importante che incavolarsi per il traffico. Grazie dell’ascolto e vorrei scusarmi con lo staff di mobilitapalermo per il commento “fuori argomento”.

  • Faso 55
    30 nov 2010 alle 18:46

    E’ assolutamente doveroso manifestare, fare sentire il proprio dissenso. Gli studenti si mobilitano da mesi, manifestano da mesi, e per quanto mi riguarda hanno perfettamente ragione. Lo dovremmo fare pure noi, noi cittadini contro questo comune e questo sindaco. Quando si tratta di bloccare o manifestare per chiedere la chiusura al traffico in questo sito siamo tutti d’accordo. Quando vogliamo il centro pulito e senza smog allora alziamo la voce, partecipiamo alle manifestazioni come “selle di stelle”. Allora vi chiedo: perché queste manifestazioni sono appoggiate e questa no? perché non vi interessa da vicino? io non ne sarei tanto sicuro. I tagli alla ricerca impediscono ad una popolazione la crescita, lo sviluppo. Appoggiare i ragazzi che manifestano credo sia importante. Siamo ormai un paese, oserei dire anche una città nel nostro piccolo, abituato a subire senza dire niente. Ormai tutto ci passa di sopra, ci lamentiamo tra di noi ma non facciamo sentire la nostra voce. Gli studenti contro la riforma. Ma noi quando contro questo sindaco che ha mandato in rovina questa città? Siamo bravi a scendere in piazza solo quando il presidente Zamparini annuncia le sue dimissioni.
    Meditiamo

  • giovanni75 320
    30 nov 2010 alle 18:50

    Riccardo ha scritto bene di tutta l’erba u FASCIO, visto che a questo simbolo ci si ispira..
    emmegi peccato che n si vedano le targhe nella foto di quella 155 e 600 altrimenti le inoltravo alla stradale.. la prossima volta fai meglio, eheh!

  • Real 171
    30 nov 2010 alle 18:59

    Non capisco come si possa parlare di viabilità, senza fare alcun commento sulle cause che l’hanno provocato. In questo caso la contestazione alla riforma universitaria, proposta dal ministro Gelmini.
    Se c’è una manifestazione è normale che ci siano disaggi per tutti i cittadini, se no che manifestazione è!?
    Se una parte della società si ribella, è regolare che l’intero sistema ne risenta, più è ampia quella parte che manifesta, più ampio sarà il disaggio.
    Non possiamo lamentarci della viabilità senza argomentare sul motore primo che l’ho scatenato.
    Mi riservo di commentare, visto che non ci sono le condizioni.

  • blackmorpheus 54519
    30 nov 2010 alle 19:04

    @Faso

    appoggio la protesta degli studenti e l’ho già detto, ma non possiamo manifestare per tutto ciò che non va…la protesta degli studenti la stanno già portando avanti gli studenti. Se dovessimo cominciare a manifestare per i senza casa, per l’immondizia, per le strade in condizioni pietose, per la mancanza di lavoro etc, non ci basterebbe un tempo anche cento volte superiore a quello che già, saturo, spendiamo già. Quello che noto è che dopo quasi tre anni di Mobilita Palermo le cose non sono molto differenti da come lo erano prima. Noi gestori del sito portiamo le nostre battaglie, ma gli utenti continuano a vedere Mobilita Palermo come un sito da consultare o dove limitarsi a protestare o manifestare il proprio dissenso, magari aspettandosi che gli altri prendano l’iniziativa. SE OGNUNO DI NOI ASPETTA L’INIZIATIVA DEGLI ALTRI, allora è finita! Noi non ragioniamo così, e l’iniziativa ce la mettiamo, anche sobbarcandoci in quattro, un lavoro che non riusciamo nemmeno a reggere, dato che studiamo, lavoriamo e abbiamo i nostri impegni come tutti. Se ognuno di voi facesse lo sforzo di dare un contributo anche fisico, oltre che virtuale, alle nostre iniziative…magari proponendosi in prima persona come promotore di manifestazioni (che noi appoggeremmo) allora sì che sarebbe davvero un lavoro di squadra. Ma che si venga qui a dire “ma perché non appoggiate questo” o perché “non appoggiate quell’altro”, non lo accetto e lo trovo veramente ingiusto. Lo spirito di questo sito dovrebbe essere che ognuno di voi si smuova il culo (lo dico in termini affettuosi, per spronarvi ;)) per cambiare questa città. Abbiamo un mezzo di comunicazione che conta migliaia di palermitani riuniti per un unico scopo…se solo anche per un secondo mettessimo insieme gli sforzi di tutte queste persone, avremmo il potere del cambiamento…purtroppo però, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Questo sito appartiene anche a voi, finché non capirete che qui ci si comporta come una grande famiglia, e che se i compiti si dividono allora le cose potranno davvero funzionare, non faremo passi avanti. Altrimenti, accontentiamoci di quello che riusciamo a fare in quei pochi che siamo (e nonostante tutto abbiamo già fatto dei piccoli miracoli, per gli standard di questa città)

  • giovanni75 320
    30 nov 2010 alle 19:14

    io ho pubblicato su Facebook il volantino del parco di via uditore poi ne metto uno in portineria e ne richiedo il modulo per le firme, se vi serve altro credo che la mia mail l’avete!

  • Faso 55
    30 nov 2010 alle 19:37

    @ blackmorpheus

    attenzione. forse mi sarò espresso male. Il mio commento non era riferito al sito. Lo leggo ogni giorno e quando posso commento volentieri. Avete fatto tanto, secondo me. Il mio commento era riferito a qualche commento che ho letto prima. Si parlava di occupazione per fare vacanze, di manifestazioni solo a scapito dei cittadini. E’ giusto dire che non si può manifestare per ogni singola cosa, però è un dato di fatto che ormai tutto ci passa addosso senza dire niente. C’è la libertà di manifestare e nessuno, speriamo, ce la negherà mai.
    Per quanto riguarda tutti le altre persone che leggono il sito e che si ritengono solo lettori, io posso parlare per me. Io sono il primo ad appoggiare le vostre iniziative, magari senza farmi sentire con voi. Ma ogni singola proposta che viene fuori da questo sito viene condivisa con i miei amici e parenti.

  • civispanormitanus 164
    30 nov 2010 alle 22:34

    Ho appena letto la notizia che gli studenti palermitani hanno fatto irruzione e occupato la sala consiliare del municipio di Palermo

  • palermitanodoc 50
    30 nov 2010 alle 22:35

    A parlare ora non sarà l’utente palermitanodoc che ogni tanto qua e là interviene ma sarà un rappresentante di una delle facoltà dell’ateneo palermitano.
    Nonostante il mio commento mattutino (ero nervoso per aver perso una mattinata alla fermata del bus) io sono d’accordo con queste tipologie di manifestazioni ma non con le occupazioni di licei o facoltà (occupazioni che non hanno mai portato a niente se non quelle di non fare seguire lezioni agli universitari che nonostante la protesta vorrebbero seguirle e ad allungare le vacanze ai liceali).
    Per quanto riguarda il mio parere sulla riforma penso che non si totalmente sbagliata: sono d’accordo sull’emandamento anti-parentopoli e fidatevi che ce ne sono tanti parenti in una stessa facoltà (vi basterà andare su qualsiasi sito della facoltà e guardare i cognomi dei professori); sono d’accordo con i ricercatori a tempo determinato visto che come è capitato a me e a tanti studenti ci siamo ritrovati un professore di 60 anni che in realtà era un ricercatore!!e’ normale che esistano ricercatori a 60 anni?chi sarà meritevole diventerà professore associati anche intorno ai 30 anni; sono completamente in disaccordo con il taglio del 90% delle borse di studio…ma stiamo scherzando??
    Passando all’argomento soggetti delle proteste gli unici a cui la mia comprensione sono gli studenti universitari e non ai liceali in quanto il 90% di quest’ultimi (pinocchio chi dice il contrario) non sa nemmeno cosa dice la riforma ma sa di protestare contro la Gelmini (e di conseguenza occupano per allungarsi le vacanze, sempre il 90%)
    Per quanto riguarda la viabilità che blocchino tutti i giorni (e tutte le notti!!!) le principali arterie di ogni città ( e non solo di mattina di due sole giornate)….perchè non hanno cominciato a fare tutto ciò da Ottobre (evito pure di dire da Settembre)???..ai posteri l’ardua sentenza…

  • Metropolitano 3971
    30 nov 2010 alle 22:39

    ahi ahi ahi, la situazione sta degenerando, ma penso sia così in tutta Italia. Il Ministro Gelmini deve aver architettato qualcosa di grosso per aver sollevato questo polverone.

  • palermitanodoc 50
    30 nov 2010 alle 22:40

    Ah cavolo dimenticavo:
    La maggior parte di quelli che vedete nei binari della stazione Notarbartolo sono personaggi che fanno parte dell’ExCarcere (noto centro sociale di estrema sinistra)…qualcuno mi sa spiegare cosa c’entrano questi individui con la protesta visto che non sono nemmeno studenti?
    E ci credo che c’è chi dice che la protesta è strumentalizzata

  • dreamboy 137
    30 nov 2010 alle 23:02

    Bene così, sono contento che gli studenti abbiano bloccato la città. E voglio che domani si replichi!
    E dico che gli universitari non vogliono anticipare nessuna vacanza perchè uno studente universitario è potenzialmente sempre in vacanza in quanto non ha obbligo di frequenza, può studiare quando vuole e studiare soltanto qualche settimana prima dell’esame!


Lascia un Commento