Articolo
01 lug 2016

Vi ricordate le piste ciclabili? Noi no!

di Giulio Di Chiara

Più di un anno fa, precisamente a Febbraio 2015, lo squillo di trombe comunali annunciava il nuovo Piano della Mobilità Dolce, che venne presentato alla Fonderia Oretea alla presenza di assessori e funzionari in occasione della seconda giornata di consultazione. La grande rivoluzione annunciata fu un piano di azioni che prevedeva interventi a varia scala. A quei tempi (e anche ora) il cuore della vicenda era soprattutto la ciclabilità e le infrastrutture per essa. In particolare venivano criticate le piste ciclabili esistenti, spesso invase dalle auto e strutturate in maniera alquanto dubbia. Proprio in quell'occasione vennero mostrati (su carta) svariati nuovi percorsi e annunciati i lavori di recupero e valorizzazione delle piste già esistenti. Step e consegne entro 6 mesi, 1 anno, 2 anni, oltre 2 anni. Ci saranno scelte di tipo manutentivo, cercando di recuperare e rendere più visibili le piste esistenti. Realizzazione di nuove piste Individuazione di alcune corsie preferenziali per il bus da destinare anche a corsie ciclabili. La selezione avverrà seguendo quelle corsie dove la frequenza del tpl è più scarso. Nuove piste? Non chiamiamole "piste", ma corsie ricavate sulla carreggiata stradale: si pensi a quella recentemente istituita alla Favorita (senza segnalazioni catarifrangenti) o la promiscua su Corso Vittorio Emanuele. Le piste ciclabili sono altra cosa e non abbiamo mai avuto contezza di un nuovo progetto. Corsie preferenziali dei bus: via Dante a scendere, viale Strasburgo tra villa Adriana e svincolo Belgio. E quelle esistenti? Sono ancora lì, con le mattonelle color salmone a prendere il sole, con svariate ringhiere distrutte e il ricordo di interventi di recupero annunciati ma mai programmati e eseguiti. Ad oggi non sappiamo nemmeno quali erano gli interventi previsti. Chissà se esistevano davvero. Da qualche giorno la pista ciclabile di via Lincoln è oggetto di altri lavori (acquedotto?), con tanto di martelli pneumatici che scavano e rompono la pavimentazione. Altro che piano...

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
04 mag 2015

Approvato il piano della mobilità dolce

di Fabio Nicolosi

La Giunta comunale ha approvato il 28 Aprile 2015 il Piano di 'Mobilità dolce', ovvero la realizzazione di una nuova rete di piste ciclabili della città di Palermo. Il nuovo piano è stato presentato a Villa Niscemi dal sindaco Leoluca Orlando e dall'assessore alla Mobilità, Giusto Catania. 'Con il piano delle piste ciclabili - ha detto l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania -, vogliamo dare un contributo ad una nuova idea di mobilità alla città, una mobilità sostenibile che guarda con più attenzione alla necessità di decongestionare il traffico privato. Per questa ragione, il Piano sulle piste ciclabili è perfettamente connesso al piano delle isole pedonali e rappresenta un altro modo di vivere la città e renderla sempre più vivibile. Sostanzialmente, sono tre le linee guida del nuovo Piano: la costruzione di un rete articolata della città, attivare delle piste visibili e riconoscibili e, infine, mettere in sicurezza il ciclista'. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 3