7 commenti per “
  • friz 1188
    06 lug 2019 alle 10:23

    ….ormai è un film già visto… orlando e company promettono grandi cose e poi realizzano un decimo di quanto promesso… un decimo quando va bene…
    Io credo che anche in questo caso la loro strategia sia sempre la stessa: orlando cerca di realizzare le cosa facili, sapendo che prima o poi verrà un sindaco più in gamba che rimedierà alle sue tante mancanze… ma la cosa che mi sorprende è come mai non parta in questa città una raccolta di firme per chiedere le dimissioni del sindaco, io credo che una città che abbia un minimo di orgoglio si dovrebbe dare una mossa per rivendicare i propri diritti…
    …ma almeno una cosa mi fa piacere… escludo che i politici e i partiti che sostengono questo sindaco, dopo questi anni disastrosi, verranno rieletti… io penso che i partiti e i politici che sostengono orlando alle prossime amministrative probabilmente vedranno dimezzarsi i loro voti… ormai la gente in città spesso e volentieri fa battute e battutine su orlando e company… sono in tanti ad essere rimasti delusi da queste persone… insomma… penso che finalmente i palermitani stanno aprendo gli occhi e la mia speranza è che alle prossime elezioni comunali useranno bene il proprio voto piuttosto che gettarlo nel cesso…

    • Palerma La Malata 422
      06 lug 2019 alle 12:11

      Non intendo essere volontariamente offensivo ma inevitabilmente finirò per farlo. Mi scuso anticipatamente. Non prendetevela troppo seriamente perché sto solo dicendo la verità.
      Siamo più perdenti noi lettori di Mobilita Palermo che continuiamo a leggere gli articoli pubblicati sapendo che niente di tutto quello che è descritto verrà mai realizzato?
      O sono più perdenti Antony Passalacqua, Fabio Nicolosi, Giulio Di Chiara e Salvatore Galati che continuano a mantenere in vita questo sito pur sapendo ormai che è un sito pieno di bugie e di promesse che non vedranno mai la luce?
      O forse entrambi i gruppi sono una massa di perdenti illusi?
      Per correttezza etica e anche per protesta nei confronti dell’inefficienza, della disonestà e delle continue bugie patologiche del Comune di Palermo, Passalacqua, Nicolosi, Di Chiara e Galati dovrebbero chiudere questo sito una volta per tutte.
      O in alternativa tenere il sito attivo ma pubblicare articoli solo DOPO che un’opera è stata realizzata; non prima.

      • belfagor 603
        06 lug 2019 alle 13:32

        Non sono d’accordo con te anche se , in certe occasioni verrebbe voglia di abbandonare questa città al suo destino.
        Questo blog, pur con tutti i limiti e uno dei pochi spazi democratici che ti permette di esprimere la tue opinione. Mi rendo conto che ciò che scriviamo spesso non è in sintonia con la ” linea editoriale” ma comunque MOBILITA PA non ha esitato a criticare certe scelte dell’amministrazione, dimostrando una certa indipendenza culturale.
        Inoltre, nel campo della mobilità , ha una autorevolezza acquisita nel tempo, tanto che i suoi articoli vengono citati da altri blog.
        I “fedelissimi” di questa giunta cercano di screditare coloro che non sono in sintonia con questa giunta, ma quando si scrivono fatti documentati, c’è poco da screditare o offendere.
        Ho notato che anche qualche amico, un tempo sostenitore del nostro sindaco, negli ultimi tempi ha cominciato a prendere le distanze su questa giunta, e questo è un fatto positivo.
        Inoltre alcune opere si stanno realizzando, nonostante il Comune, per esempio il Porticciolo di Sant’Erasmo, e questo è certamente un fatto positivo. Stringiamo i denti e speriamo di non morire”orlandiani”
        Sul dopo Orlando purtroppo non sono ottimista. Non vedo personalità di spessore che possono prendere il posto del Professore”. Orlando , nonostante tutto, aveva la cultura, la preparazione e le conoscenze per trasformare , in senso europeo, questa città. Purtroppo ha fallito.
        Durante la “Seconda Conferenza Mondiale sulla Rivitalizzazione della Dieta Mediterranea” , svolta pochi mesi fa, Il sindaco Orlando ha dichiarato :
        ” Palermo, per le sue peculiarità, somiglia più a Beirut che a Francoforte, o meglio, Palermo è una città mediorientale che però si trova in Europa” ( sob!!!!!)
        Dopo interventi simili, francamente non mi aspetto niente di buona da tale sindaco

        • Palerma La Malata 422
          06 lug 2019 alle 15:08

          belfagor, non è strettamente necessario che tu sia d’accordo con me.
          Tu dici che nel campo della mobilità, Mobilita Palermo “ha una autorevolezza acquisita nel tempo, tanto che i suoi articoli vengono citati da altri blog”. Sì è vero. Ma se tu contassi tutti gli articoli qui pubblicati negli ultimi dieci anni scopriresti che più del 95% si sono rivelati essere promesse non mantenute; quindi la sua autorevolezza è fondata sulle parole buttate al vento ma non su fatti concreti. Cosa cì può mai essere di autorevole nelle bugie?
          Inoltre tu sembri dire che dopotutto non è così grave se Mobilita Palermo continua ad inoltrare le bugie patologiche proclamate e sbandierate dal Comune di Palermo ai suoi lettori e alla cittadinanza perché sull’altro piatto della bilancia esso permette ad una ventina di lettori fedeli di esprimere democraticamente le loro opinioni. Una magrissima consolazione che da un certo punto di vista conferma che questo sito è un ghetto per un gruppetto di illusi che continuano a sperare in un’ambiente urbano migliore sebbene la realtà in strada è evidente, palese, tangibile innegabile e sempre la stessa da 10 anni, 20, 30, 40, 50, 60…
          Poi se vuoi continuare a vivere in un’illusione fallo pure. Non farai del male a nessuno

        • Metropolitano 3503
          06 lug 2019 alle 17:14

          belfagor, ancora è presto per dirlo. Non appena ventilano le dimissioni o la fine del suo mandato, spunteranno nomi di spicco di ogni partito; e in caso di ballottaggio si riuniscono per sommare i voti. Da qui a due o tre anni tutto può succedere, e Di Maio e Salvini sicuramente chiameranno all’appello i loro pupilli per la candidatura del nuovo sindaco. Ovviamente poi tutto dipende dai Palermitani, se vogliono cambiare o meno questa città. Fino a qualche anno fa (e.g. il 2015) avvertivo lamentele di cittadini e vigili urbani circa il completamento dei tram perché toglievano le corsie alle automobili (ed esso non era utile PER LORO solo perché ancora non esisteva, sia pur in fase di completamento, ma poi una volta attivate le linee ne hanno capito l’utilità, non prima) . Proprio perché il palermitano medio non vuol cambiare, la città tende a subire il traffico cittadino e i disagi quotidiani, invece di ragionare come veri Europei e capire che i mezzi pubblici sono vitali per ogni città specie per una metropoli come Palermo. Idem per quanto riguarda le infrastrutture per un territorio ad esempio i progetti della TAV CT-PA voluta da Di Maio (i cui lavori sono appena iniziati tra Catenanuova e CT), il Ponte di Messina (tanto caro ai governi azzurri, non così tanto alla Lega, e soprattutto non in programma per ora dai CinqueStelle perché costoso senza gli altri interventi) e Messina-Catania tutta raddoppiata (voluta da RFI Maurizio Gentile) e il potenziamento della tratta Paola-RC (programmata da Italferr).

      • friz 1188
        06 lug 2019 alle 14:53

        ……capisco il tuo sfogo, perchè, considerando il modo dilettantistico in cui viene amministrata Palermo, ogni tanto viene voglia di mandare tutto a quel paese… detto questo ora mi abbandono ad un poco di filosofia:
        Il concetto di Fallimento è molto relativo…
        ……secondo me i lettori di questo sito non sono dei falliti perchè cercano spesso e volentieri, tramite critiche nei commenti, di smuovere le acque…. e non penso neanche che i giornalisti di questo sito siano dei falliti, ma direi piuttosto che come tanti, purtroppo, in buona fede si vogliono illudere della sincerità del genere umano, classe politica compresa…
        Ma allora chi sono i Falliti in tutta questa storia? Forse sono i Politici che governano la città? ….vediamo un po…
        ….dipende dal punto di vista… orlando voleva vincere le elezioni e le ha vinte quattro volte, quindi sotto questo punto di vista non è un Fallito… ma analizziamo altri punti di vista…. Orlando ha anche detto che avrebbe trasformato La Favorita nel nostro Central Park, quindi sotto questo punto di vista ha Fallito…. inoltre aveva detto che avrebbe riqualificato la zona di via messina marine, ma non ha fatto quasi nulla, quindi anche in questo caso ha Fallito… ha detto, insieme ai suoi fedelissimi, che ci sarebbero state Grandi novità per Viale Regione , ma in realtà si parla solo di aggiungere una striscia bianca a terra, quindi anche in questo caso ha fallito… aveva promesso di rendere socialmente utili gli ex LSU, ma direi che non ci è riuscito più di tanto, quindi anche in questo caso ha fallito… inoltre un buon sindaco avrebbe dovuto Abbellire la città (centro e periferie), ma direi che anche in questo caso ha fallito…. avrebbe dovuto migliorare strade e marciapiedi, ma sappiamo tutti in quali condizioni sono, quindi ha Fallito… avrebbe dovuto riaprire in tempi veloci il Parco Cassarà, ma anche in questo caso ha Fallito… avrebbe dovuto ridurre le strisce blu, ma anche in questo caso ha fallito… avrebbe dovuto avviare i lavori per il ponte del Baby Luna, ma anche in quel caso ha Fallito.. ecc… ecc…..
        In sintesi avrebbe voluto passare alla storia, ma viste le premesse, credo che abbia Fallito….
        Purtroppo non ci possiamo raccontare balle… Palermo ha una marea di monumenti in cattive condizioni… molti disoccupati…. escludendo Mondello, la costa costa è combinata male…. la città non viene Abbellita da anni… non vengono rifatte le piazze… i marciapiedi… il lungomare… i mercati storici sono abbandonati… è come se grazie ad Orlando fossimo tornati al medioevo… ma sta gente ha pure il coraggio di descrivertelo come se fosse il Rinascimento… danno per scontato che siamo un branco di imbecilli…

        • danyel 535
          07 lug 2019 alle 9:30

          Mezza città è in stato di abbandono … una fogna a cielo aperto (soprattutto in questo periodo) … e il fatto che non se ne parli in televisione, come fanno con il caso di Roma, è perché lo pseudo-sindaco che ci ritroviamo è di sinistra, è del Pd, quindi in combutta con i magistrati e la stragrande maggioranza dei media italiani .. che sono tutti schierati!
          Adesso l’ennesima crisi dei rifiuti … visto che questo pseudo-sindaco non applica le leggi del Ministro Salvini perché le ritiene “ingiuste”, cosa succederebbe se anche noi cittadini smettessimo di pagare la tassa dei rifiuti? Abbiamo diritto a vivere in una città pulita e decorosa si o no?


Lascia un Commento