10 giu 2016

Svincolo Brancaccio: La storia infinita


La storia di questa opera pubblica mai completata è molto lunga e forse anche un po’ noiosa ma è utile conoscerla.


Dello Svincolo Brancaccio si cominciò a parlare fin dal lontano 1996. Qualche anno dopo, credo nel 2005 si iniziarono i lavori ma furono quasi subito interrotti.
Il 1/04 /2008 fu pubblicata la seguente notizia :
“La Giunta comunale ha dato via libera allo schema di transazione per il completamento dello svincolo di Brancaccio che collegherà l’autostrada direttamente all’area industriale. Potranno presto ripartire le attività del cantiere, sospese circa tre anni fa per la necessità sopravvenuta di elaborare una variazione al progetto. Dal momento in cui sarà riaperto il cantiere, per il completamento sono previsti 14 mesi di lavori. L’importo complessivo dell’opera è di poco superiore ai 10 milioni di euro.”

Bella notizia, che finalmente metteva fine a una annosa vicenda, che durava da diversi anni. Peccato che nessuno aveva notato un piccolo particolare, la data ( 1 Aprile). Che si trattava di un pesce d’aprile? E infatti per alcuni anni i lavori procedettero lentamente per poi bloccarsi

Il 10/12/2008 sembrò che finalmente i lavori riprendevano
” Sembrano ricominciati i lavori presso lo svincolo Brancacccio lasciato incompleto alcuni anni fa a causa di alcune modifiche richieste dall’ANAS che avevano fatto lievitare i costi previsti dal comune di Palermo. Il comune a questo punto non aveva trovato l’ accordo con la ditta costruttrice. Alcuni mesi fa è stata trovata la soluzione, la ditta Multidevelopment-C anticiperà i costi aggiuntivi alla ditta costruttrice detraendoli da quelli che avrebbe dovuto dare al comune. I lavori rimanenti dovrebbero durare circa 14 mesi e quindi terminare in tempo per l’apertura del ForumPalermo che senza questo svincolo sarebbe difficilmente raggiungibile”

Passano altri due anni e il 15/01/10 viene pubblicata un altra notizia:
“Si continua a lavorare per recuperare il tempo perduto a causa di Enel Distribuzione che ,dopo 8 mesi, ha spostato finalmente il cavo da 20.000 volts non segnalato nelle carte dei precedenti progetti. Si spera che entro febbraio si possano aprire al traffico le rampe lato mare (Forum). Non appena questo succederà, gli operai si sposteranno sul lato monte, per iniziare a cambiare il volto dell’attuale bretella laterale abbandonata da troppo tempo e relativa rampa”
Passano i mesi ma i lavori vanno sempre a rilento, infatti 8/03/10 i lettori vengono aggiornati delle … ultime notizie sui lavori.
“Dopo un anno e mezzo e le tante promesse, compresa l’eliminazione del cavo Enel, che per mesi ha costretto la ditta a rallentamenti, i lavori sono …..sempre allo stesso punto. ….Sembra che, si sia abbattuta una maledizione. Ormai è un miraggio la realizzazione, un opera costata un sacco di soldi pubblici ed ancora incompleta. “

Ormai anche tra i commentatori più razionali si cominciò a pensare che ci fosse una maledizione su questa opera.
Il 5/08/2010 sembrò che la situazione si fosse finalmente sbloccata. Forse avevano chiamato l’esorcista?
“Finalmente dopo mesi di rallentamenti, proseguono i lavori per il completamento dell’ormai famoso svincolo Brancaccio. Gli operai hanno cominciato ad eliminare gli alberi che delimitano l’autostrada, così da uniformare la struttura stradale è dare vita all’accesso verso il Forum. Per il mese di ottobre/novembre quest’ultima verrà asfaltata e aperta al traffico. Per la rampa di uscita, verso A19 si sta effettuando la posa dei pozzetti, i relativi marciapiedi e si sta ultimando la costruzione del muretto di confine della rampa. Da pochi giorni, alcuni operai stanno spostando le sottoreti nell’altra parte dello svincolo, quello lato Ciaculli. “

I lavori sembravano finalmente procedere in maniera celere , tanto che in un aggiornamento del 20/11/2010 si preannunciava l’apertura al traffico per dicembre/2010 ( chiaramente dello svincolo lato mare)

Purtroppo si trattava di un falsa speranza tanto che “LELE”, che aveva seguito con grande impegno la vicenda,” su Mobilita Palermo scriveva sconsolato
“Il solito giochetto politico?
Aziende fallite ed appalti riassegnati ad aziende peggio delle prime. Come mai non ci ribelliamo? Coma mai i due centri commerciali Leroy Merlin e Forum non uniscono le forze per concludere i lavori? Poi successivamente potranno sempre rifarsi sul Comune o sulle aziende che hanno lasciato i lavori in asso, ultima la De.Mo.ter spa, azienda di grosso spessore, ma di scarsa serietà.
Mi chiedo se possiamo andare avanti così. Palermo merita ben altro. Ci auguriamo che il nuovo sindaco possa farsi carico con la massima urgenza per la risoluzione definitiva del problema. Cioè l’apertura al traffico dello svincolo di Brancaccio…”

Cambia il sindaco e la giunta e sembra che finalmente le cose si sblocchino.
Il 13/06/2012 l’assessore Liborio Giuffre annuncia solennemente:
“Stiamo cercando di capire come si può fare, in modo che a settembre( 2012) venga aperto. Manca solo un 5% dei lavori per poter riaprire la rampa dello svincolo lato nord”

Ma la cosa non era così semplice. Infatti pochi mesi dopo e precisamente il 20/09/12, in occasione della conferenza “Palermo: mobilità e trasformazioni urbane” l’Ing. Salfi dell’Ufficio Traffico del Comune di Palermo illustrò la situazione fino a quel momento
Era stato ovviamente rescisso il contratto con la De.Mo.Ter. Entro la fine dell’anno avrebbe dovuta essere bandita la nuova gara d’appalto per il progetto stralcio lato mare. Questo stralcio era già finanziato. I lavori per il completamento dell’opera, secondo quanto riferito dall’Ing. Salfi, avrebbero richiesto complessivi 8 mesi. Perciò , se tutto andava bene, lo svincolo di Brancaccio, lato mare, sarebbe stato inaugurato entro l’estate 2013. Chiaramente ciò non accadde.

Il 6/03/2014 fu pubblicato sulla LA SICILIA il seguente articolo :
“Sembra essere ripartito l’iter amministrativo che porterà all’apertura dell’ormai incompiuto svincolo autostradale presso il CC Forum a Brancaccio. Un altro esempio di burocrazia che rende incompiute una delle tante opere strategiche per la mobilità in città, e che nei prossimi mese potrebbe vedere finalmente luce.”
In parole povere il sindaco Orlando parlò di una nuova convenzione e di un accordo con la “Multi Veste Italy”. Le due bretelle lato mare sarebbero realizzate a spese del centro commerciale “ FORUM”, invece le due lato monte sarebbero state realizzate dal Comune utilizzando fondi della Regione.”

Nella realtà le cose non erano così chiare, come sosteneva il sindaco.

Il 14 Settembre 2014 esce un articolo dove si parla di un incontro tra la commissione attività produttive del Comune e la società proprietaria del centro commerciale “ FORUM” e di un accordo raggiunto. Però i risultati , dopo due anni , non si sono mai visti

CONCLUSIONE: In un recente articolo del 11/02/2016 , il consigliere comunale del Mov.139, Tony Sala ha cercato di fare un minimo di chiarezza:
“Sono ormai trascorsi quasi due anni da quando si era trovata una soluzione per completare gli svincoli di Brancaccio sulla A19. C’è stato anche il tempo per inaugurare il sistema tramviario ed aprire la stazione Roccella del passante ferroviario. Ma degli svincoli ancora nulla. La viabilità nella zona Roccella ne ha bisogno per l’elevato traffico veicolare che investe l’area per la presenza di attività commerciali. Ricordo che vi era stata una interlocuzione con la società costruttrice del centro commerciale per stilare un accordo per il completamento dello svincolo lato “mare“. Mi sono domandato, quindi, come mai tutto si è fermato. Allora, ho formulato una interrogazione per saperne di più, per conoscere le motivazioni che hanno interrotto il percorso che avviato nel 2014, nonché le azioni che sono state intraprese per superare lo stallo in cui si è giunti, e, nel contempo, le attività avviate per la realizzazione nel più breve tempo possibile dei due svincoli speculari sul lato “monte”. Si tratta di cifre e tempi di realizzazioni alla portata: 1.9 mln di euro e poco più di 5 mesi di lavoro per completare le due bretelle lato mare, con un grande beneficio sulla viabilità.

Sono passati 30 anni da quando si cominciò a parlare dello Svincolo Brancaccio ma nonostante tutto, come scrive il consigliere Sala “ degli svincoli ancora nulla”
A questo punto e giusto chiedere alcune cose al nostro sindaco:
Se effettivamente esisteva un accordo tra il Comune e la “Multi Veste Italy”

-Perché la Multi Veste Italy, proprietaria di FORUM, non ha mai completato i lavori della Bretella lato mare dello Svincolo?
-Perché il Comune di Palermo non ha nemmeno iniziato i lavori della Bretella lato monte?
-Se è vero che tale progetto non è più prioritario per il Comune?

 

 

 


amgautostrada palermobrancacciocentro commerciale forumcoimecomune palermodemoterforumforum brancaccioinfrastrutture palermomobilita palermomulti veste italyraproccellastrade palermosvincolo brancacciosvincolo forumsvincolo roccella

26 commenti per “Svincolo Brancaccio: La storia infinita
  • fabio77 769
    10 giu 2016 alle 13:04

    Complimenti a Belfagor per l’ottima ricostruzione storica.
    Certo che fa male leggere i passaggi di questa vicenda vergognosa. Perchè Orlando non dice mai una parola su questo svincolo? Perchè i lavori realizzati, da anni marciscono nel degrado, con conseguenti ingenti danni per l’erario pubblico? Perchè i soldi dei cittadini devono essere bruciati così? Qualcuno che ha responsabilità amministrative può rispondere o ce la dobbiamo cantare e suonare sempre tra di noi?

    • danyel 663
      10 giu 2016 alle 15:06

      Si, sono d’accordo con te .. spesso ho anche io questa impressione: che ce la cantiamo e ce la suoniamo sempre tra di noi .. ma poi?

  • peppe2994 3465
    10 giu 2016 alle 17:11

    -Giusto Catania dichiarò qualche tempo fa apertamente che questo svincolo non era tra le loro priorità, tradotto non se ne occuperanno MAI.

    -L’accordo prevedeva che la società di Forum avesse cominciato i lavori se e quando il comune avesse dato garanzie assolute sulla realizzazione degli svincoli a valle.

    Al momento Forum, UCI, Leroy Merlin sono stracolmi di gente a tutte le ore del giorno e tutti i giorni. Hanno un giro d’affari esagerato, per cui non vi è interesse nell’uscire questi soldi per lo svincolo, soldi che per vie traverse magari si possono risparmiare.

    La realizzazione dello svincolo porterebbe benefici enormi da Forum a salire (Bandita, Acqua dei Dorsari, Pomara) Gli attuali fiumi di tir sparirebbero migliorando fortemente la circolazione.

    • fabio77 769
      10 giu 2016 alle 19:51

      Se Catania ha rilasciato tali dichiarazioni sullo svincolo, mi sa che saranno i cittadini l’anno prossimo a svincolarsi da lui.

  • belfagor 757
    11 giu 2016 alle 17:34

    Ho voluto , con questa ricerca, parlare di un opera incompiuta che sotto molti aspetti è diventata il simbolo delle tante promesse mancate e della cattiva gestione amministrativa di questa città. Da 40 anni si parla dello Svincolo di Brancaccio ma, per vari motivi tale opera non è stata mai completata. Ho voluto riportare l’intervento di un assessore della giunta Orlando che 4 anni fa dichiarava che lo svincolo, lato mare, era completato per il 95% e che sarebbero bastati pochi mesi per finire l’opera. Due anni dopo ( 2014) il sindaco Orlando dichiarava che era stato trovato un accordo con la proprietà di FORUM per il completamento dell’ opera.. Nel febbraio di quest’anno un consigliere “orlandiano” chiedeva giustamente al consiglio comunale che fine aveva fatto questo accordo: “Mi sono domandato, come mai tutto si è fermato. Allora, ho formulato una interrogazione per saperne di più, per conoscere le motivazioni che hanno interrotto il percorso avviato nel 2014”. La risposta ancora non è venuta. Ci troviamo di fronte a un “muro di silenzio ” colpevolmente grave. Non credo che questi articoli non servono a niente e …….che ce la cantiamo e ce la suoniamo sempre tra di noi . E’ evidente che se Orlando vuole ripresentarsi alle prossime elezioni si troverà di fronte un lungo elenco di promesse mancate e certamente sarà imbarazzante per Lui far finta di niente. Orlando non si può presentare agli elettori solo con il TRAM , che ci costa ben 30 milioni all’anno, e con la tassa della ZTL . Se è vero che l’assessore Catania ha dichiarato che lo Svincolo di Brancaccio non è una priorità di questa giunta, è giusto che la Corte dei Conti intervenga per chiedere che fine hanno fatto i vari finanziamenti che avrebbero permesso la realizzazione di tale svincolo. I soldi pubblici spesi per opere che poi non si realizzano o non vengono completati dovrebbero essere rimborsati e i vari amministratori dovrebbero pagare di tasca loro.
    Termino ribadendo le mie domande, sperando ingenuamente che qualcuno ci risponda:
    -Perché la Multi Veste Italy, proprietaria di FORUM, non ha mai completato i lavori della Bretella lato mare dello Svincolo?
    -Perché il Comune di Palermo non ha nemmeno iniziato i lavori della Bretella lato monte?
    -Se è vero che tale progetto non è più prioritario per il Comune?

    • fabio77 769
      11 giu 2016 alle 18:18

      Caro Belfagor, chissà se ogni tanto qualche Magistrato di buona volontà legge queste nostre discussioni……

  • Pietro 254
    11 giu 2016 alle 17:43

    WOW !!!
    Grande ricostruzione, Belfagor !!! BRAVO !!!

    @Peppe! ^_^
    Forum&Co non ha interesse a uscire quei soldi per lo svincolo?
    Bene !!! MULTE da mandare sul lastrico TUTTI !!! … … …
    (Certo … il fesso chi è ??? Quello che prima di avere tutte le opere accessorie gli ha dato le abilitazioni a fare il loro business … ora coi tempi della giustizia italiana … Hai voglia di chiedergli di finire lo svincolo!)

    E in generale:
    Tieni un palazzo sfitto, cadente, pericolante, TASSA SALATISSIMA !!!
    Lo dai in gestione, a chi o da te, ci fa una qualche attività produttiva (Uffici, alberghi, attività varie)? Riduzione delle tasse !!! …

      • Pietro 254
        11 giu 2016 alle 23:03

        Peppe … Multe per cosa?
        Ora, sono stanco e non voglio entrare in casi specifici ma, ascolta … Tu sei un privato che vuol fare un centro commerciale e io sono il comune. Bellissimo il tuo progetto. Ma se non consegni le opere accessorie che ti sei impegnato a completare e invece ti metti subito a trarre profitto senza aver onorato i patti, perdonami. Ma io ti sfondo di multe e tasse.

        O forse mi stai dicendo che a Palermo le concessioni NON si danno in questo modo?
        Si danno a prescindere dal fatto che tu faccia le opere accessorie oppure no?

        BENE! Complimenti!

        In effetti questo è sempre stato il paese dei poi si vedrà. Ma io ragiono storto. E se faccio un contratto con uno per la consegna di una qualcosa entro un tempo e questo ritarda, questo mi deve risarcire. Ma, ok. Problemi miei …

        Oppure … Tu ti sei comprato questo giocatollino non so per quale motivo:

        http://www.immobiliare.it/6192897-palazzi-in-vendita-Palermo.html

        http://www.immobiliare.it/50450103-Vendita-Palazzo-Stabile-via-Vittorio-Emanuele-417-Palermo.html

        E me lo lasci deserto per 30 anni … Ecco, io Comune di Sfondo di tasse! E se invece ci fai qualcosa: albergo, affitti, vendi … ma QUALCOSA … Io le tasse te le abbasso perché questo meriti!

        Ma invece a Palermo no, i tram si pagano con le ZTL e le tasse le pag chi lavora e non chi specula VIOLENTANDO tutto di questa città! … Anzi, io ti citerei per DEGRADO DELLA CITTA’ a costo di inventarmi una norma! O di … “farla” … visto che in un’amministrazione si può fare anche quello; le leggi che servono!

        Ma vdabbé, ragazzi … Non so che dirvi io. Vedete Voi!

        Buon finesettimana!

        • peppe2994 3465
          13 giu 2016 alle 16:17

          Eh no aspetta, qui c’è un fraintendimento.

          Le opere accessorie son ostate realizzate tutte da Forum! Questo accordo per lo svincolo è un’altro discorso completamente!

          Nel dettaglio le opere accessorie prevedevano:
          -Sovrappasso sopra il tram
          -Realizzazione di un parcheggio dietro Leroy Merlin
          -Realizzazione di una nuova viabilità per la stazione di Roccella
          -Nuova rotonda tra via Enrico Ferruzza e via Salvatore Corleone
          -Realizzazione uscita svincolo Brancaccio-via Salvatore Corleone
          -Realizzazione di una nuova strada, di 400 metri tra Forum e corso dei Mille, la via Carlo Gulì
          -Ristrutturazione del baio al centro del parcheggio di Forum
          -Realizzazione di un giardinetto di fronte la stazione Roccella
          -Nuovo collettore fognario Brancaccio, Roccella e via Laudicina

          Tutti gli interventi sono stati portati a termine con professionalità e secondo le tempistiche ordinate dal comune.

          Alla Multi Veste dobbiamo dire solo grazie, per aver realizzato uno dei migliori centri commerciali d’Italia, e lo dico con cognizione di causa visto che per hobby li ho girati tutti.

          • Pietro 254
            13 giu 2016 alle 16:27

            Ah. Bene allora.
            Comunque a parte il caso specifico, per il resto, in generale, gli esempi restano per me validi. Io la penso così. Certo che il forum è meglio averlo piuttosto che no.
            Corro a prendere l’aereo.
            Buona serata da Roma.

      • Pietro 254
        14 giu 2016 alle 11:39

        Punteruolo … Per me posso esser tenuti sfitti anche dalla Santissima Trinità!
        Ma io ragiono storto, ve l’ho detto … E se io fossi il comune di Palermo (che però come mi ha insegnato Peppe, ragiona dritto e tutto secondo legge e giustizia (con un sorriso, Peppe. Non te la prendere (amaro, ma sorriso))) … mi costituirei PARTE CIVILE! (e me ne frego se ci vogliono nella giustizia italiana tempi biblici. La Trinità come la città, ha tutto il tempo che vuole! Ma meglio sarebbe entro questa nostra vita!)

        Questo è DEGRADO SISTEMATICO del bene comune e della città! E va PAGATO! …

        Chi ha i soldi e gli attributi per speculare, vada a farlo in borsa, se ha il coraggio (Ma no, è rischioso; mica come metterla nel di dietro a una città) …

        Qua a Palermo comprano palazzi storici, si prendono i finanziamenti per le scopette di terremoto del 2002 per esempio, fanno finta di mettere a posto (senza usciere soldi) e poi lo affittano alla regione … QUESTO E’ un crimine contro la città! Ma le leggi di Palermo sono dritte e giuste! Io alla Santissima Trinità direi (ho mi paghi tasse a doppio zero o mi ridai i palazzi) MA VUOTI NO, DIO SANTO! E affittati alla regione o al comune nemmeno! Mi va bene tutto il resto: università, teatri, negozi, persino harem Me ne fotto. Ma i quattro canti pericolanti da secoli, sono una PORCATA che solo Palermo può avere, perché … perché SE LA MERITA! …

        Basta. Argomento vecchio. Ne ho già parlato e non ha senso tornarci su.

        • punteruolorosso 2430
          14 giu 2016 alle 14:03

          @pietro mi sembra che nel chiedere i finanziamenti per un restauro vada indicata la destinazione d”uso. è legge ma evidentemente viene aggirata. in molti casi hanno restaurato solo la facciata.

          • Pietro 254
            14 giu 2016 alle 14:17

            @punteruolorosso … grazie per la spiegazione …
            Ma la sola destinazione d’uso che vedo io è “palazzi morti nei secoli dei secoli” …

            È inutule che mi parlate delle leggi. Non ho mai detto di agire senza leggi. Al contrario … dico di guardare alle inefficienze! Io guardo ai risultati …
            E il tisultato chr la metà dei palazzi del centro sono vuoti pericolanto e morti. Anche quelli acquistati e restaurati …
            Splendida destinazione d’uso palermitana …

          • punteruolorosso 2430
            14 giu 2016 alle 14:48

            @pietro. è come dici tu. anch’io odio i palazzi restaurati e vuoti. paradossalmente le macerie riscuotono in me più interesse. vederli vivere sarebbe bellissimo.

          • Pietro 254
            14 giu 2016 alle 14:58

            A me piace più l’architettura moderna. Acciaio e vetro, LUCE naturale, Efficienza energetica … Ma mi può piacere anche l’antichità. In breve, non me ne frega niente … Mi interessa la VITA … Mi interessa che OGNI palazzo di Palermo sia VIVO. Non un sarcofago morto! E anche tu, spero non vorrai vedere i quattro canti ridotti in macerie … anche se, se li guardi dentro, fanno assolutamente schifo! Quelle NON sono abitazioni, né palazzi. Ad oggi, quelle sono solo Macerie Morte …
            Io capisco il tuo ragionamento, punteruolo … Ma 1. 2. toh … tre macerie per città, fatte rivivere posson essere belle. Ma mezza intera città …
            Comunque …
            La vita è così …
            Se ne va là … dove vuole Lei …

  • belfagor 757
    14 giu 2016 alle 8:42

    Scusa peppe, visto che sei informato, mi sai spiegare cosa voleva dire il consigliere Tony Sala meno di 4 mesi fa quando scriveva “Ricordo che vi era stata una interlocuzione con la società costruttrice del centro commerciale per stilare un accordo per il completamento dello svincolo lato “mare“. Mi sono domandato, quindi, come mai tutto si è fermato.”. Se come dici tu “Tutti gli interventi della Multi Veste Italy, proprietaria di FORUM, sono stati portati a termine con professionalità e secondo le tempistiche ordinate dal comune.” a che cosa si riferiva il consigliere Sala, che vorrei ricordare è un consigliere di maggioranza? Probabilmente il consigliere, come me, si ricordava delle affermazione del nostro sindaco che , nel 2014, parlava di una nuova convenzione e di un accordo con la “Multi Veste Italy”. Secondo tale accordo le due bretelle lato mare sarebbero realizzate a spese del centro commerciale “ FORUM”, invece le due lato monte sarebbero state realizzate dal Comune utilizzando fondi della Regione.” Non sappiamo se rispetto da allora ci sono state altri accordi, però se è così è grave che a farne le spese è stato lo svincolo di Brancaccio.

    • federicoII 41
      14 giu 2016 alle 12:36

      L’accordo fu bocciato in consiglio comunale, per cui questa soluzione, la più logica fu messa nel cassetto. risultato non abbiamo ne l’uno ne l’altro.

    • peppe2994 3465
      14 giu 2016 alle 13:52

      L’accordo prima che venisse cestinato prevedeva che Forum completasse lato mare se e quando il comune avrebbe fatto altrettanto lato monte, in quanto Forum riteneva giustamente strategico lo svincolo di monte in termini di visibilità ed accessibilità rispetto alla piccola parallela laterale.

      Che senso aveva spendere soldi unilateralmente?

      • belfagor 757
        15 giu 2016 alle 8:21

        Allora se capisco, l’accordo è saltato per il voto contrario dell’ attuale consiglio comunale e per l’inadempienza del comune che non ha mai iniziati i lavori per lo svincolo lato monte. Se i motivi sono questi i nostri amministratori , non solo politicamente parlando ,ne escono molto male.

    • fabio77 769
      15 giu 2016 alle 11:01

      Svincolo Brancaccio: ecco come è finita: la storia si ferma al mese di ottobre del 2014.
      http://www.qds.it/17499-palermo-opere-pubbliche-e-bilancio-2014-i-prossimi-impegni-del-consiglio.htm
      Riporto lo stralcio che interessa:
      “Il Consiglio comunale ha approvato la riappropriazione dei vincoli sui terreni espropriati per le opere di urbanizzazione che la Multi Veste Italy 4 Srl, proprietaria del centro commerciale Forum a Roccella, deve realizzare sulla base della convenzione stilata con il Comune. Alla fine, dunque, l’Aula ha preferito confermare alcune infrastrutture utili per il territorio, piuttosto che, come si era pensato in un primo momento, cercare un accordo con la multinazionale e rinunciare alle opere di urbanizzazione (il completamento di via Pecoraino e via Funnuta, verde, arredi, parcheggi) in cambio della realizzazione delle bretelle Nord (in parte finanziate dalla Regione Siciliana) e Sud dello svincolo Brancaccio, che collegherebbe il Forum direttamente all’autostrada alleggerendo di molto il traffico a Brancaccio e su via Messina Marine.

      L’ipotesi è tramontata: niente svincolo poiché, almeno per il momento, Sala delle Lapidi preferisce investire sul territorio. La Veste ha già realizzato un primo lotto produttivo di 7,7 mln di euro, quello in discussione era un secondo lotto di interventi da 4,7 mln di euro che attendeva dal 2006. I lavori, però, potrebbero richiedere a sorpresa l’intervento finanziario di piazza Pretoria. Per realizzare il Deposito Roccella del tram limitrofo al Forum, infatti, il Comune ha espropriato i terreni rimborsando alla Multi Veste 2,5 mln di euro. L’azienda li ha ritenuti insufficienti e ha fatto ricorso in Tribunale, pertanto è possibile che l’amministrazione debba scucire un congruo risarcimento e di fatto rischierebbe di dover pagare di tasca propria le opere stabilite nella convenzione”

      In pratica è stato deciso di rinunciare allo svincolo per realizzare talune opere di urbanizzazione. Ma tali opere di urbanizzazione citate nell’articolo (completamento di via Pecoraino e via Funnuta) sono state in effetti realizzate?
      Se non sono state realizzate, come io temo, vuol dire che alla fine non si è fatto nè questo e nè quello e la cosa sarebbe molto grave.
      Ad aggravare la situazione, la questione dei soldi che la Società chiede al comune di Palermo: al riguardo, qualcuno sa come è finita?

  • belfagor 757
    15 giu 2016 alle 12:38

    Grazie Fabio per questo articolo : ” Niente svincolo poiché, almeno per il momento, Sala delle Lapidi preferisce investire sul territorio”. Saremmo molto curiosi di sapere chi ha proposto questa soluzione che ha cassato definitivamente il progetto dello svincolo di Brancaccio e dove sono stati dirottati i soldi che sarebbero servite alla sua realizzazione. Ora sappiamo che le responsabilità vanno ricercate dentro Palazzo delle Aquile e tra i consiglieri comunali.
    P.S. Come diceva il grande Eduardo De Filippo nella sua commedia Napoli milionaria ” Adda passa ‘a nuttata “.


Lascia un Commento

Post Correlati