14 gen 2021

Viabilità | Si proroga il cantiere su Viale Regione Siciliana all’altezza di via Principe di Paternò in direzione Trapani


E dopo la notizia dell’inizio in ritardo del cantiere del collettore fognario proseguiamo con le brutte notizie

La ditta incaricata di effettuare il consolidamento della soletta del canale Canale Mortillaro lungo viale regione siciliana ha riscontrato il cedimento nel punto in cui si unisce al canale Passo di Rigano.
Un problema non da poco: il letto del canale Passo di Rigano infatti sarebbe sprofondato di circa un metro e mezzo. Per effettuare quest’ulteriore intervento però non bastano i fondi, circa 250 mila euro, assegnati alla ditta incaricata dei lavori.
Si attende dunque la soluzione dagli uffici di via Ausonia.

In tanti nel gruppo Facebook ci avete segnalato infatti l’assenza di personale e maestranze a lavoro da giorni, speravamo fosse un bel segnale o che i lavori fossero all’interno del canale e pertanto non visibili e invece si è trattato di un imprevisto.

Cosa succederà adesso? Quanto ancora dureranno i lavori?

Alcune testate locali parlano di altri due mesi. Da dove hanno preso questo dato?
Noi aspettiamo di avere risposte ufficiali e nell’attesa non possiamo che consigliarvi di utilizzare itinerari alternativi o munirvi di pazienza.


canale mortillaroministro dell'internoSegnalativia principe di paternòviale regione siciliana

9 commenti per “Viabilità | Si proroga il cantiere su Viale Regione Siciliana all’altezza di via Principe di Paternò in direzione Trapani
  • loggico 534
    14 gen 2021 alle 11:41

    il problema non é il criminale che, nell’esercizio delle proprie funzioni, delinque…
    ma chi, pur sapendo che il criminale delinque, ne tesse le lodi !

  • Binario 380
    14 gen 2021 alle 15:28

    Ma i sopralluoghi per l’appalto son stati effettuati in modo geograficamente puntuale? Come può presentarsi dopo due mesi un problema del genere?

    • peppe2994 3521
      15 gen 2021 alle 11:23

      Molto probabilmente i tempi tra le due cose sono abbastanza dilatati. Ma non basterebbe neanche tanto. Basta pensare cosa è accaduto questa estate. Il solo alluvione del 15 Luglio è sufficiente per giustificare qualunque fenomeno sia avvenuto nel canale.

  • Orazio 1535
    14 gen 2021 alle 22:56

    Mi piace ricordare che le opposizioni pentastellate avevano prima diffidato il mondo intero per sistemare il Mortillaro ed in particolare la copertura di via Amorelli per poi gridare di giubilo al completamento dell’iter progettuale di competenza comunale. Corretti entrambi i comportamenti.

    Ricapitolando, (forse :) ) il problema è reale ed imprevisto. E non rientra tra i lavori di consolidamento del Passo di Rigano anch’essi in esecuzione,

    Pochi soliti invece, quando al Comune e in Regione non fanno si lamentano, quando fanno si lamentano pure… lamentela continua che non porta a nulla e disorienta distraendo dai veri problemi. Poi i disagi non piacciono a nessuno, ma non c’era bisogno di sottolinearlo, o forse si.

  • loggico 534
    15 gen 2021 alle 14:16

    a me ricorda quel film di Totò
    due parole e ti ho detto tutto..

    invece di recitare il mea culpa si accusano sempre gli altri..
    le cose inutili sono i cinque stelle, palermo va a rotoli? e cito ahime involontariamente un altra vergogna..
    la colpa è dei cinque stelle…

    boooo

    • Orazio 1535
      15 gen 2021 alle 15:09

      Hai serie capacità di comprensione del testo. Ho anche scritto: “corretti entrambi i comportamenti”. Se non capisci, nemmeno i sottotitoli la cosa è grave.

      Traduco: si tratta di opere così essenziali che tutti erano d’accordo. Passa parola… :)

  • loggico 534
    15 gen 2021 alle 18:00

    io non ho serie capacità a comprendere, lo so per certo.perche annualmente vengo valutato da una commissione che viene da Roma per questa cosa..

    per il resto mi avvalgo della facoltà di non rispondere alle ripetute offese,
    ormai ci son abituato qui dentro, lascio a ciascuno la possibilità di giudicare se io scrivo il falso o se lo scrivo con la consapevolezza di dover difendere a tutti i costi questo o quel politico, oppure cito fatti e persone facilmente verificabili

    l’ardire per la politica ci puo stare, ma negare la realtà è arte fina..

    • Orazio 1535
      15 gen 2021 alle 22:34

      E ancora ci insisti… ma sai leggere oppure applichi il principio che una menzogna (la tua su di me) più volte ripetuta diventa verità? Ma ti pare che da quando c’è internet per forza siamo diventati tutti scemi?


Lascia un Commento