06 dic 2017

Pedonalizzazioni | Via alla sperimentazione su Cassaro Basso


L’Ufficio Mobilità ha emesso una ordinanza che, in via sperimentale, regolamenta la viabilità del trattol “basso” di via Vittorio Emanuele per l’istituzione di una semi pedonalizzazione.

In particolare, dalle ore 10 alle ore 24 nei giorni di sabato, domenica e festivi e dalle ore 16 alle ore 24 dei giorni feriali scatterà la chiusura del traffico veicolare nel tratto compreso tra via Porto Salvo e via Roma.

Il provvedimento prevede l’istituzione di una corsia centrale per la circolazione veicolare, di un larghezza di 3.50 mt, a senso unico di marcia in direzione di via Roma. Nella parte restante della carreggiata, a ridosso dei marciapiedi, l’istituzione di due percorsi pedonali, equamente suddivisi che saranno delimitati con apposita segnaletica orizzonatale e anche con arredi o fioriere.

Il provvedimento non interesserà i veicoli dei residenti, dimoranti e di titolari di Passi carrabili ricandenti nel trratto di strada in argomento, oltre ai veicoli delle Forze dell’Ordine, di soccorso in emergenza e delle biciclette.
Varranno comunque per gli autoveicoli le limitazioni già vigenti per la ZTL centrale.

“Seguendo la pressante richiesta che è venuta dai residenti e dai commercianti dell’area e dalla Circoscrizione – affermano il Sindaco e l’Assessora Riolo – avviamo oggi una nuova sperimentazione, che durerà fino alla fine del periodo delle feste di Natale e Capodanno, al termine del quale faremo una valutazione dei risultati.
Questo provvedimento è il segno del grande cambiamento culturale in atto a Palermo, dove dalle barricate e dalle proteste contro le pedonalizzazioni siamo passati alla richiesta di istituirne sempre più numerose e più ampie. Un risultato importante per la vivibilità non solo del centro storico della città.”


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


cassarocentro storicocorso Vittorio Emanuelemobilita palermopedonalizzazioniSegnalatiztl palermo

12 commenti per “Pedonalizzazioni | Via alla sperimentazione su Cassaro Basso
  • Dahfu 113
    06 dic 2017 alle 9:16

    Scusate ma che pedonalizzazione è questa se verrà consentito il transito veicolare? Un giorno Orlando spiegherà le ragioni della sostituzione di Giusto Catania con Iolanda Riolo. Forse il primo stava facendo sin troppo bene su un tema caldo e difficile qual è quello della mobilità a Palermo? Attendo le Vostre preziose opinioni. Cari saluti a tutti

    • filotramviaria 41
      06 dic 2017 alle 9:28

      evidentemente e’ stato sostituito perche’ TOGLIEVA Giustamente SPAZIO alle automobili maledette e quindi non andava bene con le teste dei palermitautomobilisti….. cosi’ hanno messo un assessora che non fa niente…e sono tutti contenti.

  • Jolas Rem 11
    06 dic 2017 alle 10:33

    Non so, a me leggendo l’ordinanza dal sito del Comune sembra che il transito nella corsia centrale sia consentito solo a residenti, mezzi di soccorso e forze dell’ordine. Certo sempre macchine sono, però non è come farci passare tutti (specie dopo le 20 con la disattivazione della ZTL). Forse sbaglio, ma l’ordinanza sembra dire questo. Vedremo passando di là di persona qual’è l’interpretazione della polizia municipale…

  • Templare 455
    06 dic 2017 alle 17:00

    Non entro nel merito del provvedimento. Noto invece che la violenza boldrinista sulla lingua italiana, complici i fiancheggiatori politicamente corretti della Crusca, ha preso campo pure qui. ASSESSORA come PRESIDENTA fa semplicemente ridere. Dante, se rinascesse, sputerebbe a tutti in faccia e scriverebbe la Divina Commedia in inglese. Povera Italia.

    • Orazio 809
      06 dic 2017 alle 21:57

      Però… boldrinista, Crusca… si parla di pedonalizzazioni e tu usi questo spazio non per parlarne, anzi ti astieni dichiaratamente, ma per attaccare “a priori” e per ragioni semantiche una donna che non c’entra nulla col tema ma non garba a te ed a quelli come te, ed un cenacolo di cultori della lingua di cui ti ergi a censore.

      A parte il “fuori tema” potevi avere pure ragione sul merito di ciò che dici, é l’intolleranza che rende indigesto il tuo post e tradisce il tuo credo politico. Ma ripeto: sei fuori tema.

      • Templare 455
        07 dic 2017 alle 2:18

        Uso questo spazio per sottolineare la ridicolaggine del termine “assessora” e l’omologazione anche di questo sito ad un italiano riveduto e (s)corretto che vede fra i suoi primissimi sostenitori proprio l’attuale Presidente della Camera dei Deputati. Ho espresso il mio pensiero, come sempre non uso il fioretto, ma il gladio e non faccio sconti a nessuno, perché giudico, a torto o ragione, persone e situazioni per quello che credo meritino.

        Se ti fa piacere chiamare intolleranza il dissenso buon per te, onestamente non mi turba più di tanto, ma se vogliamo parlare di intolleranza vera, mista peraltro ad un pensiero tristemente debole, proprio la signora Presidente della Camera è una campionessa in questo senso, una che concorda sul fatto che le residue scritte del Ventennio (storiche e tutelate esattamente come i monumenti storici su cui poggiano), vadano rimosse, dimostra una mentalità spiccatamente talebana, tipica peraltro della parte politica cui appartiene.

        Alla prossima.

  • Athon 854
    06 dic 2017 alle 19:19

    Spero che i prossimi anni non siano spesi a “sperimentare” a tempo indeterminato, come già accaduto in passato per via Maqueda, con soluzioni per tanto tempo parziali e a singhiozzo.

    Tutto il Cassaro e l’intera via Maqueda vanno pedonalizzati, 24h su 24 e tutti i giorni dell’anno. Quando ciò accadrà, anche quelle aree finora dimenticate e degradate, potranno rinascere.


Lascia un Commento