22 ago 2016

Viabilità | Viale Regione Siciliana: Ridotto il limite di velocità fino a metà settembre.


Nei prossimi giorni saranno effettuati dei lavori su Viale Regione Siciliana che comporteranno la riduzione del limite di velocità nel tratto tra la rotonda di Via Oreto e Via Lazio


In viale Regione Siciliana, nel tratto compreso fra le rotonde si via Oreto e via Lazio in entrambe le direzioni, il limite di velocità vigente di 70 km/h sarà ridotto a 50 km/k.

Il provvedimento emesso ieri con l’ordinanza n. 999, si rende necessario per motivi di sicurezza stradale, poiché la presenza di radici lungo il viale Regione Siciliana ha provocato delle deformazioni del manto stradale, costituendo un potenziale pericolo per la circolazione stradale.
Resta invece confermata la limitazione di 30 km/k in corrispondenza del ponte “Corleone”, per le problematiche connesse alle condizioni strutturali del ponte.

Il provvedimento resterà in vigore fino a metà settembre, periodo entro il quale la RAP eseguirà i necessari lavori di scarifica, taglio delle radici e rifacimento del manto stradale.
Gli interventi sulle radici saranno svolti in collaborazione con il settore Verde e Ambiente del Comune.

Gli uffici avevano valutato il ricorso alla carreggiata unica, ma tale strumento è stato scartato “in relazione agli elevati flussi di traffico ed alle continue manovre di deviazione dalla carreggiata interessata verso la carreggiata di scorrimento” che avrebbero portato ulteriori rischi.

Accertato che la responsabilità della continua manutenzione che occorre al Viale Regione Siciliana sia da attribuire alle radici dei pini, riteniamo che sia fondamentale iniziare a lavorare per sostituire con delle specie adatte queste aiuole spartitraffico che portano più danni che benefici. Ricordiamo infatti che gli stessi aghi di pino sono causa degli allagamenti delle carreggiate centrali di Viale Regione Siciliana oltre che essere causa di alcuni incidenti poiché rendono l’asfalto ancora più scivoloso specialmente per i mezzi a due ruote.


manto stradalenuovo asfaltoraprifacimento manto stradaleviale regione siciliana

19 commenti per “Viabilità | Viale Regione Siciliana: Ridotto il limite di velocità fino a metà settembre.
  • ligeiro 247
    22 ago 2016 alle 12:04

    non ho capito se i limiti sono già in vigore nonostante la segnaletica non sia stata temporaneamente cambiata, gli autovelox sono stati riprogrammati?

    • Fabio Nicolosi 48102
      22 ago 2016 alle 16:11

      Si i limiti sono già validi, non sappiamo se gli autovelox sono stati già riprogrammati, ma passarci a 50Km/h può solo evitarti una multa.
      La segnaletica è stata collocata in mattinata ed entro domani sarà rimossa o coperta l’esistente

  • fabio77 666
    22 ago 2016 alle 14:13

    Il Comune pensa di risolvere le “le problematiche connesse alle condizioni strutturali del ponte” Corleone, limitando la velocità a 30 km/h.
    E’ universalmente noto che sul ponte Corleone nessuno rispetta il suddetto limite di velocità.
    Ergo, ammesso e non concesso che limitando la velocità a 30 km/h le condizioni strutturali del ponte possano trarne beneficio, se ne ricava che da anni nessun provvedimento è stato concretizzato per fermare il pericoloso degrado strutturale del ponte.

    • fabio77 666
      22 ago 2016 alle 16:03

      Caro Danyel, purtroppo le cose stanno così; da anni il ponte subisce un lento ma inesorabile degrado strutturale e lorsignori non hanno fatto nulla, anzi una cosa l’hanno fatta: con una deliberina che istituisce sul ponte il limite di velocità a 30 km/h, non rispettato da nessuno, si sono messi le carte a posto e quindi se il ponte crolla, la colpa sarà degli automobilisti indisciplinati che non rispettano il limite di velocità.

      • Metropolitano 3201
        26 ago 2016 alle 20:56

        Raddoppio del ponte abbandonato nel 2007 ? O devono proprio costruire un altro ponte per poi abbattere quello vecchio ?

  • belfagor 312
    23 ago 2016 alle 8:05

    Francamente non riesco a capire tale provvedimento. Se si devono fare dei lavori , è chiaro che la carreggiata sarà ridotta e si creeranno delle lunghe code di automobili che procederanno lentamente ( altro che 50Km/h). Inoltre quell’accenno al limite di velocità sul Ponte di Corleone per“le problematiche connesse alle condizioni strutturali del ponte” è ridicolo , o peggio , una presa in giro. Inoltre gli interventi su tale ponte, se e quando si faranno, saranno semplicemente di messa in sicurezza o si procederà al famoso raddoppio ?

    • Metropolitano 3201
      26 ago 2016 alle 23:14

      Concordo. 50 km/h non è una velocità da scorrimento. SE dovevano fare così allora mettevano il limite solo nel breve tratto del cantiere e a mano a mano che si spostavano, facevano altrettanto pure per i segnali verticali, invece di metterlo su tutta l’arteria. E’ chiaro che sia un tentativo disperato di far soldi sulla nostra pelle. Io vado a 60-70 in autostrada e alcuni mi prendono per matto, ma adesso a questa velocità rischio la multa pure io. Roba da matti; se mi lamento io che vado lento figuriamoci chi diceva che il limite di 70 era ridicolo. Per me invece andava bene ! M’immagino che adesso qualcuno farà la furbata di colorare di nero con l’aerografo sprai i vetri degli autovelox così da mascherare gli scatti fotografici. Quanto scommettiamo ?

  • loggico 366
    23 ago 2016 alle 8:41

    Serve aolo a fare soldi..
    non faranno lavori.. e’ impossibile, per stradicare un albero ci vuole un giorno e chiudere al transito almeno le corsie centrali
    I due punti transennati sono vicino via di blasi e vicino salamone e pullara.. ma saranno 10 anni che son cosi..
    Limitare la velocita su tutto il tratto non ha una logica se non quella di fare soldi con gli autovelox
    Per sustemare anche ad muzzum bisognera scavare e pure tanto..
    Lo faranno in 20 giorni?
    Io scommetto 50 euro che donero a mobilita palermo senza nulla a pretendere.. a natale i cartelli saranno ancora a 50

  • Fulippo1 1325
    23 ago 2016 alle 12:17

    La speranza che questi lavori vengano effettuati di notte non c’è proprio vero?

    Comunque questo abbassamento del limite della velocità, probabilmente sarà dovuto o magari davvero utile, ma non capisco allora, perchè sia stato fatto soltanto adesso. Se c’è un reale pericolo, vuol dire che siamo stati esposti ad un elevato rischio di incidenti per parecchio tempo, anche perchè le radici su tutto il viale, ormai stanno li da anni.

    Ed un altra cosa, se davvero i lavori di rifacimento del manto stradale stanno per cominciare (si presume visto i tempi di fine lavori dichiarati), ne valeva la pena cambiare tutti i cartelli ed abbassare i limiti per pochi giorni? Non è uno spreco di denaro e di tempo?
    O dietro queste tempistiche così ridotte, c’è un punto interrogativo grande quanto una casa???

  • Metropolitano 3201
    23 ago 2016 alle 13:32

    Metteranno il limite un tratto per volta, immagino. 50 km/h lungo tutto l’asse è da manicomio. La gente già si lamenta che 70 è troppo basso. Spero non sia un colpo basso da parte di ollanno.

    • fabio77 666
      23 ago 2016 alle 14:28

      E’ da manicomio questo Viale Regione Siciliana.
      E’ da manicomio il semaforo che blocca le carreggiate.
      E’ da manicomio lasciare marcire lo svincolo Brancaccio.
      E’ da manicomio affermare di rimediare ai dissesti strutturali di un ponte, disponendo un grottesco limite di velocità, non rispettato da nessuno.
      E’ da manicomio che Palermo sia l’unica città, forse al mondo, a non avere una tangenziale.
      Al manicomio ci andremo tutti noi, se continueremo a subire una gestione così dozzinale e vergognosa della città.

  • Orazio 665
    23 ago 2016 alle 17:00

    Mi sa che se qualcuno di voi non si distrae un po’ invece di polemizzare sempre, anche sul nulla, l’esito sarà proprio quello che hai previsto.

    • Metropolitano 3201
      26 ago 2016 alle 23:18

      Cioè, i tram del Viale Regione che sono utili per raggiungere i centri commerciali ora sono più veloci delle auto ! Non che mi dispiaccia, ma è giusto pure dare spazio alla mobilità su gomma, soprattutto merci.


Lascia un Commento