22 giu 2016

Foto | Passante Ferroviario: Alzata la testa fresante di ” Marisol “


Il ri-assemblaggio del grosso macchinario alla Stazione Notarbartolo procede senza intoppi e si avvia verso il completamento


Nei giorni scorsi è stata ruotata la testa fresante che era inizialmente in posizione orizzontale per permettere l’installazione degli utensili e la saldatura delle varie parti che la componevano.

Il sollevamento è stato compiuto alle prime ore della mattina ed è stata utilizzata la gru a cavalletto presente in cantiere che è stata soggetta ad uno sforzo non indifferente, visto che si tratta di uno dei pezzi più pesanti della Talpa, con un peso di circa 130 tonnellate.

Eccovi una descrizione di come è composta e cosa si trova all’interno della testa di scavo

TESTA DI SCAVO (“CUTTERHEAD”)
La testa di scavo è composta da diverse parti:

  • la struttura, responsabile della trasmissione della potenza;
  • i disc cutter, che distaccano il materiale presente al fronte;
  • i coltelli raschiatori, sono utensili di scavo dotati di un tagliente speciale realizzato con metallo duro. Essi vengono avvitati in portacoltelli raschiatori e possono essere cambiati dal retro della testa di scavo.
  • i buckets, provvedono all’asporto del materiale distaccato. Essi proteggono anche i disc cutter da eventuali danneggiamenti;
  • copy-cutter, uno di tipo disco e uno di tipo ripper, che, quando si trovano in posizione estesa, aumentano il raggio di scavo fino a 50mm.

Durante l’avanzamento della TBM il movimento rotatorio della testa, combinato con la spinta di avanzamento, permette agli utensili di distaccare dal fronte il terreno da scavare..
Nella testa sono presenti numerose linee di iniezione di schiume e/o polimeri e/o acqua, opportunamente distribuiti per garantire un omogeneo condizionamento del terreno al fronte.

Al completo assemblaggio della macchina manca la parte terminale e tutti i vari collegamenti idraulici ed elettrici.
A seguire verranno eseguiti tutti i controlli e collaudi per permettere alla Tbm Marisol di poter iniziare lo scavo dopo la fine delle vacanze estive, quindi presumibilmente entro i primi di settembre

Ringraziamo gianos per gli scatti:


assemblaggio talpaassemblaggio tbmgalleria tbmmarisolpassante ferroviariopassante ferroviario palermoscavo galleriascavo meccanizzatoscavo tbmtalpatalpa meccanicatbmtbm marisolvia delle alpi

2 commenti per “Foto | Passante Ferroviario: Alzata la testa fresante di ” Marisol “
  • peppe2994 2728
    22 giu 2016 alle 18:59

    Curiosità tecnica,
    ho sempre letto per tutti gli scavi con TBM, che la macchina opera h24 no stop fino al completamento della galleria.

    Questo però mi sembra impossibile, perché ogni tanto si devono sostituire gli utensili di scavo. Fermare una TBM, che tempi di ripartenza comporta?

  • Ctrl Alt Canc 1
    23 giu 2016 alle 19:03

    @ peppe2994, Non è vero che le tbm operano h24!!! Sono macchine che solo idealmente potrebbero lavorare in continuo. In realtà i tempi di scavo sono condizionati dalle operazioni di manutenzione della macchina e dalla continua valutazione delle condizioni geotecniche dei terreni. Ogni tot numero di ore di funzionamento gli utensili elencati nell’articolo (tranne la struttura) vengono cambiati. Gli operatori, dalla parte posteriore della testa fresante, sfruttano delle apposite “finestre” per eseguire la sostituzione di questi apparati, che non vengono sostituiti solo per l’usura ma anche quando cambiano le caratteristiche del terreno. Tali operazioni, così rispondo alla tua domanda, richiedono giorni, logicamente in funzione del grado di manutenzione da fare (può capitare che la macchina stia ferma anche 6 giorni consecutivi, a volte anche più…), tant’è vero che le velocità di avanzamento di scavo sono quasi sempre espresse su media mensile.


Lascia un Commento