18 dic 2014

FOTO | Sosta selvaggia e degrado in via Ugo La Malfa


Rispetto ad alcuni anni fa, oggi la parola d’ordine di certi politici è “legalità”, ma che tradotto in palermitano vuol dire avere un’amministrazione locale “forte con i deboli e debole con i forti” o peggio, constatare il disinteresse totale per intere aree della città. Proprio a proposito di quest’ultimo caso devo segnalare un tradizionale incivile comportamento del palermitano, il quale, nonostante abbia un parcheggio semi vuoto a circa 100 mt di distanza, si ostina imbelle a lasciare l’auto in divieto di sosta con rimozione forzata. Mi riferisco alla Via Ettore Majorana, ex Via RL28, dietro Palazzo Gitex, stradina che congiunge Via Ugo La Malfa con la circonvallazione e viceversa.

 DSCN9737

 

DSCN9736

DSCN9738

 

DSCN9739

Con il traffico generato dagli uffici presenti in zona, si può facilmente immaginare cosa possa avvenire con una, a volte anche due, file di auto posteggiate in barba a qualunque divieto, restringendo talmente la carreggiata che in alcuni punti essa diventa attraversabile solo da un’auto per volta… e non deve passare un mezzo pesante! Questa situazione di inciviltà e sberleffo della legalità più elementare è stata da me denunciata da diversi anni in svariate maniere, senza mai trovare nessun accoglimento.

Ho inizialmente telefonato numerose volte al carro attrezzi, poi ho segnalato la cosa a diverse pattuglie in moto ed auto dei vigili urbani, fermandole sia in zona che approcciandole non in zona, infine, ho fatto segnalazione tramite un portale di assistenza al cittadino, richiesta poi regolarmente notificatami via email e protocollata dalla Polizia Municipale di Palermo, però senza mai sortire nessun effetto.

Stimo in circa una 50ina di auto il bottino di multe che potrebbe realizzare il Comune in un colpo solo, invece di vessare i cittadini con gli autovelox, piazzati sempre in quella zona, subito dopo un limite di velocità di ben… 30 km all’ora, impossibile da rispettare anche con la bicicletta, ma utile per rubare denaro agli automobilisti.

DSCN9740

 

DSCN9741

 

DSCN9742

 

DSCN9743

 

DSCN9744

L’ultimo schiaffo alla legalità viene somministrato dai due parcheggi vicinissimi alla Via Majorana, i quali, lasciati perennemente quasi vuoti, sono diventati preda della discarica abusiva più feroce, mentre invece i marciapiedi sono completamente invasi dalle erbacce. Sapere fare il Sindaco non è facile, ma non volerlo fare per niente è criminale.

 

DSCN9745

 

DSCN9746

 

DSCN9747

 

DSCN9748

 

DSCN9749

 

DSCN9750

 

DSCN9751

 

DSCN9752

 

Maurizio


divietiPalazzo Gitex palermoposteggiososta selvaggia palermotrafficoVia Ettore MajoranaVia RL28via ugo la malfa palermo

8 commenti per “FOTO | Sosta selvaggia e degrado in via Ugo La Malfa
  • ivan306 54
    18 dic 2014 alle 13:17

    Ormai da tempo mi sono rassegnato: l’unica consolazione che mi resta è che quando qualcuno che conosco è impelagato in politica e mi chiede un favore lo prendo per il culo a modo mio… in modo lento. La vendetta è un piatto da servire freddo bastardi amministratori ladri!

  • Luca S. 129
    18 dic 2014 alle 15:20

    E’ la citta’ intera ad aver bisogno di bonifiche. Questo e’ solo uno scorcio del degrado infinito.
    Il controllo del territorio e la raccolta dei rifiuti (in tal caso ambedue legati per via di queste discariche abusive) andrebbero riorganizzati ex novo e affidati a gente competente per quanto concerne la gestione.

  • joyce973 126
    18 dic 2014 alle 15:45

    Conosco benissimo questa situazione, perché lavoro proprio in un’azienda di via ugo la malfa, e ogni giorno da anni assisto a: 2 parcheggi vuoti, ma usati come discariche, macchine ovunque sui marciapiedi, anche con zona rimozione; traffico spesso in tilt per colpa della sosta selvaggia.
    E’ lo specchio della “palermitanità”: non fare 100 metri a piedi e rischiare anche multa e rimozione forzata, danneggiare chi magari passa a piedi in una strada che, in inverno, si allaga e diventa impraticabile… Oppure disfarsi di immondizia e rifiuti ingombranti in maniera selvaggia, ignorando il fatto che esistono regole e servizi (pagati profumatamente).
    Ogni tanto, dietro segnalazione di qualche (giustamente) esasperato, sono arrivati i vigili e hanno fatto parecchie multe, ma sarà successo forse 4-5 volte in un anno….
    Quanto alle “discariche abusive” in quei parcheggi, per 2 volte l’AMIA è intervenuta dietro mia segnalazione scritta (tramite PEC con il Sindaco in CC), togliendo tutto, dopo che le mie innumerevoli segnalazioni verbali al call center non hanno sortito effetto.
    Ma puntualmente, dopo pochi giorni, ecco ricomparire materassi, lavatrici, munnizza di ogni tipo …
    Il problema non è l’AMIA, puoi controllare il territorio quanto vuoi, ma non ha senso se un attimo dopo che pulisci, c’è qualche maiale a due zampe che inzozza di nuovo allegramente.
    Ci vogliono “le mazzate”, ovvero multe salate certe, con controlli costanti nel tempo, sia per quanto riguarda la sosta selvaggia sia per l’abbandono indiscriminato dei rifiuti, per il quale, a costo di sembrare eccessivo, estenderei il reato di danno ambientale.

  • zavardino 226
    18 dic 2014 alle 21:50

    guardate che quei cespugli si creano in anni d’incuria e la quantità di munnizza in settimane senza spazzare.
    Se poi si vuole la legalità alla palermitana, aspettatevi i feroci vigili urbani a difendere la fermata di via empedocle restivo dalle macchine piazzate in un raggio di 12 metri dalla suddetta e basta. Sono un po’ più restii a intervenire in corso Scinà o in via d’Ossuna.
    Purtroppo, non vedo che timidi segnali da parte dell’amministrazione, come curare il cancro con l’aspirina.

  • joyce973 126
    18 dic 2014 alle 23:56

    @zavardino, ti consiglio di dare un’occhiata di persona a via ugo la malfa, e ti accorgerai che i cespugli sono il male minore, di fronte a veri e propri immondezzai a cielo aperto. Si spazzano gli aghi di pino, non pannolini usati, hamburger di mcdonalds smangiucchiati, materassi, carcasse di animali (sì, tempo fa c’è stato pure un cavallo morto!!!).
    E’ chiaro che c’è molta incuria, ma l’80% dei problemi è dato dalla maleducazione della gente.

  • medoro 132
    19 dic 2014 alle 10:26

    Ci passo sempre da quella strada ed ogni volta entrandoci da via ugo la malfa, appena svolto devo sempre fermarmi perché a causa delle macchine parcheggiate praticamente a ridosso dell’incrocio, la carreggiata non consente il passaggio di due auto e bisogna alternarsi con chi viene in senso contrario. E’ assurdo, ma non frega niente a nessuno. Eppure i vigili non possono non vedere, o non sapere, ma al solito, chissenefrega?

  • medoro 132
    19 dic 2014 alle 10:29

    Ovviamente poi ammesso e non concesso che il parcheggio in questione verrà attivato, spunterà il solito parcheggiatore abusivo di turno, anzi forse se sistemeranno la questione sarà solo per far guadagnare abusivamente quest’ultimo.

  • Saro Panormo 57
    19 dic 2014 alle 10:43

    ne approfitto per segnalare che sull’innesto della via salvatore minutilla (la strada su cui finisce la Via Ettore Majorana, ex Via RL28) con la complanare dell’autostrada c’è una buca molto pericolosa sull’asfalto non segnalata da alcun cartello


Lascia un Commento