24 lug 2014

Villa Trabia, salviamo l’area giochi!


Vi scrivo per segnalare che la triste vicenda del parco giochi di Villa Trabia continua, inesorabilmente, nella stessa direzione ovvero la sua dipartita.

Venerdì 11/07/2014 come spesso accade mi sono recato a villa travia con mi figlio ma ho tristemente notato che tutti i giochi superstiti erano stati imbavagliati con il nastro bianco/rosso. Era stato posto anche un foglio che diceva: “per motivi di sicurezza è vietato l’utilizzo dei giochi”. Preciso che ormai trattasi solo di due scivoli e due attrezzi per l’arrampicata. Infatti le altalene (vedi articolo segnalato qui) e gli altri giochi sono stati rimossi qualche tempo fa….

La cosa che mi lascia perplesso è la seguente: forse questi giochi non sono perfetti alcuni sembrano un’po’ traballanti ma, penso che si possano ancora riportare alle condizioni di sicurezza iniziali. Ad esempio bisognerebbe ripristinare la pavimentazione visto che i giochi sembrano essere troppo in alto rispetto al pavimento. Il presentimento invece è che non sia l’anticamera della demolizione come è accaduto per tutti gli altri. Non riesco a capire perché, piuttosto che  effettuare piccole riparazioni, queste attrezzature vengano lasciate in abbandono fino alla completa distruzione.

Non sarebbe più economico ripararle che ricomperarle? Già mi direte che il Comune non ha soldi per acquistarle, quindi andrà a finire che questi giochi verranno smontati per non essere sostituiti? Spero che voi possiate sensibilizzare l’opinione pubblica affinché quest’area venga recuperata.

Grazie.
p.s. Il giorno dopo il nastro bianco/rosso era stato strappato insieme ai cartelli. Forse i bambini non hanno gradito il sequestro dei LORO giochi.


area giochi villa trabiaBAMBINIdegradoparcogiochiscivolivilla trabia

7 commenti per “Villa Trabia, salviamo l’area giochi!
  • La Maglia Rosanero 53
    24 lug 2014 alle 15:27

    E’ il riassunto dell’amministrazione comunale che ci ha governato da tanti anni.
    Magari se cerchiamo tra gli archivi troviamo anche una bella foto con Cammarata o Orlando che tagliano il nastro ed inaugurano il Parco giochi…..la piccola differenza è che ora quel nastro non è più quello classico delle inaugurazioni ma è un tristissimo nastro bianco e rosso che delimita le zone pericolanti!!!
    w Palermo e che Dio ci liberi da questi inetti!

  • Mr.Head 242
    24 lug 2014 alle 23:20

    I nostri bambini hanno il diritto di giocare tranquilli in aree verdi come questa e non per strada!!!!!!!!
    Non credo che il Comune non abbia i soldi per ripararli, anche perche’ strutture atte ad spitare giochi per bambini a Palermo sono veramente poche!!!!!!!!

  • drigo 404
    25 lug 2014 alle 1:07

    Che piaccia o no, il Comune di Palermo è a un passo dal baratro del default. Gli introiti delle tasse servono per ripagare i mutui e gli interessi sul debito, e l’amministrazione ordinaria è garantita per miracolo. E che piaccia o no anche questo, l’amministrazione Orlando ha trovato questa situazione, non l’ha creata.
    Il modesto consiglio che ho da dare è di abituarsi all’idea che, almeno per i prossimi dieci anni, interventi come quello sulle “aree gioco” saranno lussi di difficile realizzazione.

    • Fabion54 48241
      25 lug 2014 alle 11:44

      @drigo: Se il comune non ha soldi allora che indica una raccolta fondi proprio per dotare queste ville di un’area giochi… Un altalena costa 150€, uno scivolo più o meno siamo lì… Vedrai anche che chi ha messo i propri soldi terrà sott’occhio i propri soldi dando un occhio di maggior riguardo all’intera area giochi :)

  • Luca S. 129
    25 lug 2014 alle 18:10

    Il comune non ha soldi? Pero’ i soldi per stabilizzare centinaia di fannulloni che non lavorano si trovano sempre.
    Io voglio vedere i bilanci, i capitoli di spesa, dove vanno a finire i soldi. E smettiamola di dire che Orlando ha ereditato una situazione bla bla bla.
    La RAP e tutta l’imbarcata di dipendenti l’ha creata lui. Qui si parla del minimo indispensabile per un bambino per giocare. e cmq si tratta di pochissimi soldi.
    Pagate fior di centinaia di Euro per la TARES e guardate come e’ ridotta la citta’. Per non parlare della differenziata inesistente, differenziata che dovrebbe portare soldi al comune (dove vivo, a Monaco, quest’anno mi hanno restituito 237 euro perche’ grazie alla differenziata la societa’ che gestisce i rifiuti ha guadagnato un sacco di soldi).
    I piccoli parchi giochi per i bambini sono ESSENZIALI. E’ assurdo risparmiare su quelli.
    La sola cosa cui non si bada a spese all’estero e’ proprio quella. Qui ne esistono centinaia, uno ogni 2 km circa, tutti pieni di genitori con figli. Ma che scherziamo?
    Vediamo se affidiamo i servizi ad altre societa’ se i soldi che si risparmiano non si possono investire altrove, ottenendo per giunta una citta’ piu’ decorosa.

  • drigo 404
    28 lug 2014 alle 23:54

    I bilanci li trovi sul sito istituzionale del comune. Non so come usa in Germania, ma qui basta andare online e scaricarlo…


Lascia un Commento