30 giu 2014

Nuovo cinema multisala “The Space”: avanzamento lavori


Sembrano essere ripresi a pieno ritmo i lavori al nuovo cinema “The Space”.
Sono infatti stati completati gli esterni della grande struttura rispetto a questo articolo del 4 Giugno, neanche un mese fa…

Ricordiamo anche che la mafia aveva provato a mettere le mani sull’appalto e sulla struttura, ma il proprietario ha denunciato il tutto alle forze di polizia che recentemente hanno arrestato non solo gli estorsori, ma hanno portato a termine una grossa operazione. Va quindi sicuramente un plauso a questo imprenditore che ha preferito rivolgersi alle forze dell’ordine invece che tacere e pagare a vita un PIZZO.

Ringraziamo mareskino per le foto:

2Mdvatf

Alcuni dati sulla struttura che dovrebbe essere pronta entro fine anno; offrirà dodici sale cinematografiche per quasi tremila posti, un parcheggio da mille posti auto di cui 300 sul tetto, due ristoranti, una sala giochi e un bar esterno.

FBld2Cy


ex coca colafoto nuovo cinema the spacelavori nuovo cinemamobilita palermomultisalanuovo cinemanuovo multisala partanna mondellopartanna mondellothe space cinema

14 commenti per “Nuovo cinema multisala “The Space”: avanzamento lavori
  • punteruolorosso 1972
    30 giu 2014 alle 9:43

    orribile cubo di cemento sotto la montagna. raggiungibile dalla stazione di tommaso natale attraversando a piedi marinella (bel rione) e la bretella della circonvallazione. altrimenti solo in macchina, e vi lascio immaginare gli ingorghi.
    altra cattedrale che si aggiunge ai vari centri olimpo (fallito), zampa (colata di asfalto e lamiera accanto a una villa storica), velodromo (a pezzi), palasport (devastato) e allo zen tutto.

  • dado25 68
    30 giu 2014 alle 9:45

    Scusate ma iniziare la parola mafia con la “M” maiuscola mi sembra inappropriato… cambiatela se potete.

    • Fabion54 48954
      30 giu 2014 alle 9:49

      @dado25: E’ stata una svista, grazie della segnalazione

      @punteruolorosso: Al momento la struttura non è ancora terminata, ma comunque ingorghi o meno, è sempre una nuova struttura che darà posti di lavoro e che migliorerà l’intrattenimento in città

  • foxx 8
    30 giu 2014 alle 9:48

    Grazie a The Space Cinema che oltre a dotarci di una delle strutture cinematografiche più grandi d’Italia ha pure contribuito a smantellare un clan mafioso :)

  • lorenzo80 582
    30 giu 2014 alle 9:58

    Mah… Sarà un brutto cubo di cemento, ma alla fine sempre meglio che tenerci le sterpaglie in abbandono… Ma poi li avete girati i centri commerciali in Italia? Un esempio: il Roma Est, sempre un megacubo di cemento è, ma intanto è un dei più grandi CC d’Europa…

  • punteruolorosso 1972
    30 giu 2014 alle 10:11

    @lorenzo80
    avere il più grande centro commerciale d’europa non è un merito, semmai un premio agli asfaltatori.

    nessun odio, ma non sono queste le strutture che salvano un quartiere. avrebbero dovuto farlo dentro lo zen o a tommaso natale, non sull’autostrada.

  • Irexia 723
    30 giu 2014 alle 10:22

    L’unica cosa che mi piace di questo progetto è che l’imprenditore abbia denunciato; tra l’altro fino a qualche tempo fa c’era il cartello che lì lavorassero soltanto imprese che non pagavano il pizzo.

  • foxx 8
    30 giu 2014 alle 10:37

    @Irexia
    E la loro onestà l’hanno pure dimostrata con i fatti e non soltanto con un cartello! Fossero tutti così gli imprenditori…

  • peppe2994 3172
    30 giu 2014 alle 11:01

    Io sono super favorevole ai cubi di cemento, comunque fateli finire di lavorare almeno :)
    Al momento è un cubo. Appena finiscono diventerà una struttura esteticamente gradevole.

    Comunque prima di costruire ci sono studi e studi dietro. Avranno i loro motivi per costruire lì.

  • ciccio76 12
    30 giu 2014 alle 11:21

    Concordo a pieno con @lorenzo80…
    Odio i terreni abbandonati e preferisco di gran lunga una “ordinata” colata di cemento con delle ordinate file di alberi nei parcheggi. ed altro verde accessorio.

  • Fabion54 48954
    30 giu 2014 alle 11:22

    @punteruolorosso: Stutture di grandi dimensioni necessitano di grandi arterie di collegamento… Guarda caso tutti i CC sono sempre situati in periferie, proprio perché è più facile raggiungerli e smaltire la mole di traffico che generano.

  • cirasadesigner 1025
    30 giu 2014 alle 13:04

    Io credo che non si possa giudicare il progetto in questa fase, e il blocco di cemento che al momento sembra senza alcun valore sarà invece graficamente gradevole, anche perche queste multi-sale hanno una immagine da proporre per attrarre spettatori.
    Poi mi riferisco a chi critica e basta, credo che si sia dimenticato che al suo posto non ci stava di certo un giardino , ma una struttura industriale dismessa, che stava cadendo a pezzi, non si è quindi cementificato anzi, credo che i volumi alla fine, saranno minori dello stabilimento Coca Cola, lasciando una traccia del passato salvando la torre d’acqua che diverrà il Totem pubblicitario della nuova multi sala.
    Si è proceduto alla realizzazione di un progetto da parte di uno dei pochi imprenditori siciliani che davvero ha il coraggio, malgrado tutto e tutti, di investire nella nostra regione.
    Plaudo al suo coraggio, al fatto che anche lui ha contribuito in parte alla lotta alla mafia e spero che la sua attività avrà il successo che si merita.
    La localizzazione nei pressi di una strada di ampio scorrimento, collegata direttamente con l’autostrada e posta all’ingresso della città come del resto è l’altra multisala, ha una spiegazione che denota che il progetto sia stata seguito anche dal punto di vista economico.
    Moltissimi spettatori dei cinema palermitani arrivano dai paesi limitrofi, che in questo modo non avranno la necessità di entrare in città, a limite la raggiungeranno dopo il cinema.
    Quindi mi auguro con tutto il cuore che sia davvero pronta per fine anno

  • marco7 36
    01 lug 2014 alle 10:00

    I soliti palermitani… Il brutto cubo di cemento avrà la forma di un astronave… questa struttura darà posti di lavoro vai al cinema e puoi posteggiare… Strutture che normalmente si realizzano in Europa e qui i palermitani si lamentano. Mah


Lascia un Commento