29 mag 2014

Il Sicilia Queer Filmfest 2014


È stato presentato alla stampa il programma del Sicilia QUEER filmfest 2014, il Festival cinematografico a tematica glbt divenuto in pochi anni un punto di riferimento irrinunciabile per gli amanti del cinema d’autore. Il programma della quarta edizione è stato presentato alla stampa dal direttore artistico, Andrea Inzerillo, dalla direttrice organizzativa, Tatiana Lo Iacono, dall’Assessore alla Cultura del Comune di Palermo, Francesco Giambrone, e dall’Architetto Giuseppe Marsala, responsabile tecnico-artistico dei Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo che ospitano quest’anno la manifestazione al Cinema De Seta e in un’arena all’aperto allestita per l’occasione.

 

sq14_cartolina

 “Abbiamo voluto fortemente portare il festival in questo luogo” dice il direttore artistico Andrea Inzerillo – “per contribuire ad affermarne con forza la necessità, per ribadirne pubblicamente l’urgenza. In un quartiere come quello della Zisa, teatro ancora quest’anno di sanguinosi fatti di mafia, un luogo come i Cantieri Culturali può rivestire un ruolo chiave nella crescita civile della città. Una città che troppo spesso predilige un manicheismo di superficie a un’analisi attenta dei dati reali, dimenticando che il discorso sui diritti e quello sulla giustizia sociale non possono essere tenuti separati”. “Fare un festival significa per noi provare a tracciare un gesto, avere l’ambizione di lasciare un segno. Quando questo progetto è cominciato, ormai cinque anni fa, il Cinema De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa non esisteva. O meglio: esisteva ma era chiuso, né si pensava che sarebbe stato possibile riaprirlo. Oggi la quarta edizione del Sicilia Queer avrà luogo proprio in quel cinema che già da un paio d’anni abbiamo cominciato a conoscere, frequentare e programmare – insieme a tanti altri, enti e associazioni – ma che adesso deve assumere una fisionomia riconoscibile e diventare un punto di riferimento per la Sicilia”.

 

Attesissimo ospite dell’edizione 2014 sarà il regista francese Alain Guiraudie, autore di Lo sconosciuto del lago, il film vincitore della Queer Palm 2013 a Cannes. Regista immaginifico, ironico, profondo, Guiraudie, ancora poco noto in Italia, sarà presente a Palermo per tutta la durata del Festival che gli dedicherà una retrospettiva quasi completa.

Tantissimi i film in programma e i registi ospiti che incontreranno il pubblico, tra questi Yann Gonzalez, autore di “Les rencontre d’après minuit”, vincitore dello scorso Milano Film Festival, ma anche il giovanissimo e talentuoso svedese Ester Martin Bergsmark, autore dell’opera prima “Something must break” premiata in importanti festival come Tribeca e Rotterdam.

Da non mancare anche “Tom à la ferme” del geniale regista canadese Xavier Dolan, premio della giuria all’ultimo festival di Cannes, e il controverso “Gerontophilia” di Bruce LaBruce ma anche la venezuelana Mariana Rondòn con  “Pelo Malo” e l’omaggio al compianto regista francese Patrice Chéreau con la proiezione di “L’homme blessé”.

Ma il fiore all’occhiello della quarta edizione del Sicilia Queer è il trailer del Festival che quest’anno porta la firma del regista Paul Vecchiali. Grande maestro del cinema mondiale e presidente della Giuria del Festival dello scorso anno, Vecchiali ha realizzato espressamente per il SQ un piccolo film, Just Married, un’opera poetica e politica al contempo che coinvolge due attori molto noti del cinema indipendente francese come Astrid Adverbe e Pascal Cervo.

“La forza del Sicilia Queer filmfest” – afferma Francesco Giambrone, Assessore alla Cultura della Città di Palermo – “sta certamente nel programma, che anche quest’anno è come sempre ricco di ospiti, spunti e di idee di grande interesse …. Ma c’è un’altra ragione che lo rende ancora più prezioso per la nostra Città, ed è l’ostinata determinazione di chi lo organizza nel perseguire l’obiettivo di costruire una rete di relazioni e di rapporti intanto dentro la Città, con le Istituzioni, con i cittadini, con gli altri  operatori  culturali,  dentro  quella  comunità  che  lo  ospita  e  lo  accoglie, indispensabile per far crescere il Festival e per far crescere la Città”.

Affiancano il Festival, fin dalla prima edizione, gli Istituti stranieri di Cultura presenti a Palermo, (Goethe Institut, Instituto Cervantes e Institut français) che confermano il loro sostegno per la quarta volta consecutiva e che sono diventati l’insostituibile punto di riferimento per la grande presenza internazionale degli ospiti.

Novità del Sicilia Queer ai Cantieri alla Zisa è lo spazio di intrattenimento per i bambini : Spazio Morbido (Bottega n.6 per bimbi da 0 a 5 anni) e  Cine Cucù (Ridotto del Cinema De Seta per bimbi da 4 a 10 anni)  che proporrà la visione di film di animazione su temi come “accettazione delle diversità, ruoli e differenze di genere” e mini laboratori espressivi con giochi, libri ed attività.

E ancora i concerti (Omosumo, Goød Falafel, Alì, Concreat) che nelle giornate di venerdì 6 e sabato 7 giugno animeranno i Cantieri Culturali parallelamente alle proiezioni cinematografiche, dandosi il cambio così con l’arena cinematografica all’aperto che presenterà film a ingresso gratuito in tutte le altre giornate.

 

Opening night il 4 giugno 2014, alle 20.30 al Teatro Biondo Stabile di Palermo che conferma la disponibilità al Festival dopo le attività del Maggio Queer curate da Giovanni Lo Monaco. Filippo Luna conduce la serata con la partecipazione straordinaria della madrina della quarta edizione, SabrinaImpacciatore, e tanta musica dal vivo: Serena Ganci di Iotatola, La rappresentante di Lista e Banda alle Ciance.

Seguirà alle 21.30 il film inaugurale, “Peaches does herself”, con le potenti vibrazioni della musica elettronica di Peaches, performer e icona dell’electroclash internazionale.

Ingresso 5 euro, ridotto studenti 3 euro. Info e aggiornamenti sul sito del SQFF http://www.siciliaqueerfilmfest.it/


cantieri culturalicinema de setaqueerqueer festival 2014sicilia queer filmfest


Lascia un Commento