31 lug 2013

Lotta ai parcheggiatori abusivi: qualcosa si muove


Apprendiamo da Live Sicilia che il Comune sta preparando un dossier sui parcheggiatori abusivi per capire se esista un’organizzazione criminale alle spalle. Sebbene sia facilmente intuibile, è ovvio che l’iter per gli accertamenti debba necessariamente passare per queste procedure. Attualmente il dossier contiene 284 nominativi registrati a seguito di numerosi controlli da parte della Polizia Municipale nell’ultimo anno, al quale seguirà un esposto alla Procura da parte del Comune di Palermo. Il risultato ultimo dovrebbe essere quello di spostare la lancetta verso il reato di associazione a delinquere, il che permetterebbe di surclassare il buco legislativo in materia di posteggiatori abusivi.

Non ci siamo mai tirati indietro quando c’è stato da criticare, anche aspramente, l’amministrazione comunale. Va dato atto questa volta al sindaco di Palermo del coraggio nel prendere una posizione netta a favore del ripristino dell’ordine e della legalità in città. Dopo le dichiarazioni forti a favore dell’isola pedonale di Piazza San Domenico – “l’isola pedonale non si tocca, avrò presto i nominativi dalla Questura dei denunciati per costituire il Comune come parte civile” – Leoluca Orlando mostra la volontà di combattere il fenomeno scandaloso dei parcheggiatori abusivi che da anni attanaglia le nostre strade, a danno dei cittadini di Palermo, costretti a pagare un pizzo sempre più asfissiante, grazie anche alla scarsa tutela fornita dalla legge e dalle istituzioni.

Sembra che finalmente qualcosa inizi a muoversi. La città ha dimostrato di non poterne più, e lo ha fatto presente anche con la propria partecipazione alla manifestazione indignata di Piazza San Domenico che Mobilita Palermo ha tenuto ad organizzare tempestivamente. C’è necessità di segnali forti, e grazie al supporto dei cittadini anche l’amministrazione sembra averlo capito.

La nostra solidarietà va a Rossella Puccio, cronista collaboratrice di Repubblica e Giornale di Sicilia, vittima di intimidazioni da parte dei parcheggiatori abusivi, che le hanno fatto trovare le gomme a terra e un coltello sul cofano della macchina. Gesti di tale vigliaccheria e infamia non saranno sufficienti a bloccare il processo di trasformazione che l’intera città di Palermo vuole. Avanti così.


comune di palermocontrollidossier posteggiatori abusiviestorsioneleoluca orlandomobilita palermoparcheggiatori abusivipizzopolizia municipaleposteggiatori abusivisindaco di palermo

5 commenti per “Lotta ai parcheggiatori abusivi: qualcosa si muove
  • marcone83 94
    31 lug 2013 alle 8:40

    ma a proposito. come finì con piazza san Domenico? Il comune sta provvedendo contro i responsabili del gesto vandalico?

  • cirasadesigner 1013
    31 lug 2013 alle 11:35

    Nell’esprimere solidarietà alla giornalista Rosella Puccio, per i fatti accaduti, credo davvero che stavolta si stia imboccando la strada giusta, ma ricordiamoci che se noi per primi non ci ribelliamo a questo sistema, saremo sempre corresponsabili. Lo dice uno che non ha mai dato un centesimo a questi tipi e a Palermo ci ha vissuto per quasi 10 anni….

  • Kowalski 39
    31 lug 2013 alle 12:16

    Ieri sera a Mondello, a piazza Valdesi, le macchine (SUV, BMW…) erano parcheggiate SOPRA il marciapiede della villetta ed il tutto era gestito da un parcheggiatore abusivo che “aiutava” i piloti a non dannegiare troppo la carrozzeria per salire e scendere il gap del marciapiede. Ho visto passare addirittura DUE camionette della Polizia Municipale che, inutile dirlo, hanno continuato dritto come se nulla fosse… Speriamo che l’avvio di queste procedure serva a qualcosa…

  • xemet 427
    31 lug 2013 alle 12:18

    Quando cominciano proteste e intimidazioni allora si può star certi che le istituzioni stanno imboccando la strada giusta.


Lascia un Commento

Ultimi commenti