15 giu 2013

Infrastrutture in corso…a che punto sono!


Ecco una tabella riepilogativa sullo stato dei lavori in corso nei vari cantieri sparsi in Sicilia: un buon modo per monitorare l’andamento nel tempo.

click to zoom
infrastrutture


cantieri siciliamobilita palermomonitoraggio cantieri siciliatabella cantieri

5 commenti per “Infrastrutture in corso…a che punto sono!
  • cirasadesigner 1024
    15 giu 2013 alle 17:12

    Interessante il dato della tabella ma nello stesso tempo parzialmente desolante se ci si riferisce ai soli progetti completati e siccome sappiamo che anche un insignificante 1% potrebbe bloccare del tutto la realizzazione completa e la successiva apertura, mi auguro che presto possano fare la stessa cosa che hanno fatto con il sottopasso di Isola delle Femmine, aprirlo per poi completarlo.
    Credo che le opere del 2009 ancora non finite, gridano vendetta, e non capisco perche delle opere come le Catania Ragusa, non sono più considerate prioritarie, adesso che tra le altre cose hanno finalmente aperto il nuovo aereoporto di Comiso…

  • Luca S. 129
    17 giu 2013 alle 8:43

    Salta all’occhio anche a me la non-priorita’ della Catania Ragusa.
    E’ come se l’aeroporto stia li’ per nulla e non si innestasse all’interno di un progetto di infrastrutture.
    Spero che qualcuno abbia spiegazioni a riguardo, magari ci sfugge qualcosa che solo certe menti alla regione possono comprendere…

  • cirasadesigner 1024
    17 giu 2013 alle 9:57

    Ryanair ha già firmato dei contratti per aprire rotte da Londra e Bruxelles Charleroi, anche in relazione al grosso potenziale di passeggeri che dalle provincie di Caltanissetta ed Agrigento, potrebbero raggiungere il Belgio, e direi lo stesso in senso contrario, visto la bellezza dei luoghi. Credo davvero che sia necessario un collegamento veloce e sicuro con il resto delle provincie, Credo che la Catania Gela sia prioritaria ma anche la Ragusa Catania non è da meno. E poi mi permetto di rilanciare l’idea di pensare ad un centro d’eccellenza nella vecchia base NATO, così come hanno fatto con il Polo Scientifico di Charleroi, coinvolgendo gli atenei isolani e creando un centro di ricerca e un polo dove poter organizzare eventi e convegni.

  • Panormos 37
    17 giu 2013 alle 10:05

    Alla tabella vorrei si aggiungessero i collegamenti ferroviari con l’aeroporto di Birgi, Fontanarossa e Comiso, così com’è per Punta Raisi…


Lascia un Commento