18 feb 2012

Amat, arrivati i nuovi bus a metano


Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa da parte di Amat circa la consegna dei nuovi bus.

Si chiamano Citelis i nuovi dieci autobus della Iveco Irisbus consegnati nei giorni scorsi all’Amat. I nuovi mezzi fanno parte del terzo lotto per la fornitura di 32 bus di lunghezza superiore ai dieci metri, che si aggiungono ai 27 già in esercizio della BredaMenariniBus e ai sei minibus Iveco, “Archimede” (la fornitura completa è di 17).

 

 

 

 Anche per loro, identica dotazione come i precedenti mezzi acquistati:

Sedili  di materiale plastico bicolore del tipo“antivandalismo”, senza imbottitura, con maniglioni d’appiglio e rivestiti con apposita vernice trasparente antigraffiti;

Impianto di climatizzazione  per l’intera cabina (guida più passeggeri);

Impianto TVCC con n. 1 telecamera posta su ciascuna delle porte di accesso, per consentire  la visibilità completa all’autista della zona ingresso ed uscita a mezzo di apposito/i monitor/s a colori montato/i a fianco il cruscotto;

Un sistema di localizzazione GPS del mezzo (in previsione della prossima attivazione dellepaline elettroniche in città);

Un sistema di videosorveglianza di bordo H24 che consentirà la registrazione locale delle immagini riprese dalle telecamere di bordo, con capacità di registrazione minima di 96 ore e massima di 120 ore. Tale sistema sarà costituito da almeno 4 (quattro) telecamere con contenitore metallico antivandalo per la ripresa del comparto passeggeri;

Un sistema informativo multimediale di bordo deputato a fornire informazioni di varia tipologia ai passeggeri; per mezzo di display LCD-TFT ad alta risoluzione da almeno 17” (4:3) con risoluzione di 1280×1024(adeguatamente protetti con sistemi antivandalismo), verranno riprodotti logo aziendale, data ed orario del giorno, linea e direzione di marcia, previsioni meteo per Palermo ed altre località a scelta a rotazione, banner inferiore News per far girare le news del giorno aggiornate in tempo reale, banner inferiore per visualizzazione della prossima fermata e del tracciato grafico della linea. Presente anche l’annuncio automatico della prossima fermata all’interno del mezzo, che verrà fornito all’utente sia in forma visiva che audio. Annuncio interno di prossima fermata, annuncio esterno di linea e direzione, musica di sottofondo.


bredamenarinibuscitelisiveco irisbusnuovi autobus amat

4 commenti per “Amat, arrivati i nuovi bus a metano
  • griffild 327
    18 feb 2012 alle 9:06

    ragazzi questo è un fuori post:
    IO sn un grande vostro “lettore” del sito, vi stimo e vi ringrazio, perchè ogni giorno non è semplice trovare nuove notizie, ma onestamente, ci sto rimanendo male, perchè non avete dato risalto alla notizia (io personalmente non so se è vera) che i lavori della linea 1 sono bloccati per mancanza di fondi….. l ho appreso leggendo alcuni post, su un altro vostro ex commento…. come mai non avete dato alcun chiarimento? grazie ciaoo

  • mediomen 1143
    18 feb 2012 alle 9:36

    griffild i lavori non sono bloccati, i fondi sono stanziati, diciamo che qualcuno non fa il lavoro che dovrebbe fare e blocca i pagamenti

  • blackmorpheus 54519
    18 feb 2012 alle 9:39

    @griffId

    se non abbiamo dato la notizia è solo perché dobbiamo prima accertarci dalle fonti. Non facciamo informazione basandoci su un articolo apparso su un giornale. Anche perché i fondi ci sono, dire che mancano è già un errore grave. Il problema è che il comune non li ha sbloccati. Ma vi ricordo che i fondi del tram sono fondi comunitari, sui quali vige un monitoraggio rigoroso. Tra l’altro i fondi sono già stati stanziati e sono a disposizione per il completamento dei lavori. Quindi le cose sono due: o c’è stato il solito intoppo burocratico, oppure sti soldi sono scomparsi e allora si va sulle responsabilità penali. Personalmente ritengo che si tratti della prima opzione…ma attendiamo di sentire i tecnici per capirci meglio

  • griffild 327
    18 feb 2012 alle 11:46

    grazie ragazzi, e scusate ancora il fuori topic, ma la paura di avere cantieri “morti” per strada, credo sia sacrosanta, visto il passato….. spero che sia solo burocrazia, cmq nn ci resta che attendere….


Lascia un Commento