07 giu 2011

Dentro la nuova fermata Lolli


Nuove foto che ci provengono dal cantiere della tratta Notarbartolo-Lolli. Ci troviamo esattamente all’interno dell’area della futura fermata Lolli.
Ringraziamo Riccardo&Laura per gli scatti

Un tratto della vecchia galleria Re Federico, in direzione Malaspina

Area fermata Lolli. Qui verranno costruiti i collegamenti (scale mobili, accessi, ecc.) fra l’attuale galleria dispari (a sinistra) e la nuova pari che scorre più in basso di quota a destra

Area fermata Lolli nell’attuale galleria Re Federico


fermata lollipassante ferroviariopiazza lolli palermovia malaspina

16 commenti per “Dentro la nuova fermata Lolli
  • Fabion54 48241
    07 giu 2011 alle 14:39

    @Tancredi: Settembre-Ottobre 2012 per tutto il nuovo tratto.
    Ad Ottobre 2011 è prevista la riapertura della tratta a binario singolo Centrale-Notarbartolo!

    @metropolitano: Perchè speri che le due (Quali intendi?) fermate non siano eccessivamente vicine?

  • marco7 32
    07 giu 2011 alle 15:39

    Scusami come Notarbarto centrale!?! Tutta sarebbe Tommaso Natale Centrale???
    Fammi sapere
    grazie
    maco

  • Fabion54 48241
    07 giu 2011 alle 17:12

    @bloodflower: In che senso quale?
    Riaprono il vecchio binario con le vecchie stazioni: Palermo Centrale, Vespri, Orleans, Notarbartolo, San Lorenzo Colli, Cardillo- ZEN, Tommaso Natale, Isola delle Femmine, Capaci, Carini, Piraineto, Punta Raisi.
    Dovremmo attendere ancora un anno per vedere il passate ferroviario completo a doppio binario con le nuove stazioni, che sono attualmente in costruzione, operative!

  • Metropolitano 3205
    07 giu 2011 alle 17:47

    Se completano gli scavi della nuova galleria, e finiscono di costruire il ponte sul fiume Oreto, poi l’armamento ed elettrificazione + l’attrezzaggio tecnologico (con SCMT, SCC, GSM-R etc) è cosa da poco rispetto allo scheletro dell’infrastruttura. E’ possibile che all’inizio del 2012, magari in prossima primavera si possa andare a Cefalù da Notarbartolo con l’Alta Capacità, mentre le corse urbane potranno aumentare a discrezione di Trenitalia.

  • rujari81 224
    07 giu 2011 alle 19:44

    In merito alla posa del ponte sul fiume pregio volevo segnalare che hanno iniziato già dal lato policlinico..questa secondo me è un ottima notizia sull’evoluzione dei lavori.

  • tano 41
    07 giu 2011 alle 21:31

    oggi salendo sul treno delle 18:40 che da notarbartolo porta a punta raisi mi sono vergognato dello schifo che o visto puzza di piscio in tutti i vagoni sedili sporchi carta a terra nonostante la temperatura non fosse cosi alta aria condizionata al massimo sembrava di essere al polo nord e dulcis in fundis io cittadino onesto che pago il biglietto devo vedere due magnaccioni che si fanno da s lorenzo colli a piraineto senza uno straccio di biglietto infischiandosene del capo treno che neanche ha controllato e scandaloso semplicemente…ora dico a cosa serviranno queste tratte se non ci sono i mezzi per poterle sfruttare?(treni personale ecc ecc)

  • Metropolitano 3205
    07 giu 2011 alle 22:38

    Davvero ?? Fantastico. Allora i lavori procedono più spediti di quanto noi altri immaginiamo. E’ possibile anche che riattivino la tratta a Settembre. Il doppio binario dipende proprio da quanto ci mettono a completare l’opera sulla tratta Roccella-Notarbartolo attivando tutte le stazioni intermedie subito dopo la riapertura della linea. In fondo se si può viaggiare nei treni lungo la tratta riaperta ciò implica che il più è stato fatto dal Febbraio 2008 fino ad ora, anzi fino ad Ottobre 2011, e dal finestrone del treno si vedrà una linea tutta nuova ben diversa da prima della chiusura che dura un anno circa, ergo non resta altro subito dopo che… mettere solo il secondo binario con l’elettrificazione ed il gioco è fatto, e non ci vorrà certo un altro anno per qualche km di rotaie e traversine.

  • marco7 32
    08 giu 2011 alle 7:30

    In poche parole quando potrò prendere la metro a francia e scendere a vespri-policlinico?

  • brian85 117
    09 giu 2011 alle 16:05

    @Metropolitano non è così semplice. Per il tratto Orleans-Stazione Centrale il progetto ha previsto trincee, ponte, gallerie artificiali per entrambi i binari. Seguendo questo filo logico allora no dovrebbe passare molto tempo dalla riapertura per vedere entrambi i binari posati. Dobbiamo però considerare tutto il lavoro che c’è dietro la costruzione delle fermate, non solo come banchina, ma tutte le strutture di collegamento tra i due binari e tra l’interno e l’esterno. TI ha già fatto intuire infatti che non aprirà nessuna “nuova fermata” prima di fine 2012…inoltre ben altro discorso se parliamo della tratta Orleans-Notarbartolo, dove per la massima parte del tracciato le due gallerie sono separate, e la galleria pari non sarà finita prima del prossimo anno.
    In poche parole, a Ottobre/Novermbre 2011 riaprirà il passante “vecchio stile”, a settembre/ottobre 2012 il passante raddoppiato con tanto di nuove stazioni/fermate.

  • Metropolitano 3205
    13 giu 2011 alle 9:44

    Orleans-Centrale ??? brian85 Guarda che il tratto è A.
    Da Lolli a Imera le gallerie saranno già due non appena finiscono gli scavi della seconda galleria e la rimodulazione della fermata Orleans con l’imbocco per due binari anzichè uno come prima. In via Lodato quì hanno detto che già è quasi terminata la posa del secondo strato di calcestruzzo. Per il 2011 la riattivazione della linea implica che l’infrastruttura è completa (lo scheletro), quindi ormai il più sarà fatto, e lo si vedrà a bordo della metro che la linea sarà ddiversa. Poi se deve passare qualche mese per la posa del secondo binario e per il completamento delle stazioni, pazienza, aspettiamo. Trenitalia ha fatto “intuire” così ? A Trenitalia i pendolari possono inviare proteste senza stare a subire con le mani in mano e con bocca chiusa tagli e insufficienti servizi erogati in base alla nuova infrastruttura. Quando sarà completa, si dia inizio alle danze. Non ha senso che nel 2012 i lavori sono ultimati ma non si istituiscono più corse.


Lascia un Commento