18 nov 2010

Degrado in piazza Rivoluzione


Riceviamo la seguente segnalazione dall’utente SalParadise, circa lo stato di degrado in cui versa la fontana del Genio in piazza Rivoluzione. E pensare che basterebbe poco per rendere questa piazza una perla nel centro storico, soprattutto alla luce dei recenti restauri. Approfittiamo dell’occasione per sollecitare l’assessore Maurizio Carta a mettere in atto quanto prima la riqualificazione delle piazze storiche palermitane, questa città e i suoi abitanti ne avvertono la necessità.

Questo pomeriggio mi trovavo con amici in Piazza Rivoluzione con l’intento di fare qualche fotografia ma lo spettacolo che ci si è presentato davanti era veramente oltre ogni limite. Le macchine erano in tripla fila davanti i due pub della piazza ed altre posteggiate sopra i marciapiedi, sporcizia ovunque, macchine che facevano a gara per investirci ma soprattutto la cosa più deprimente era lo stato in cui si trovava la Fontana del Genio, uno dei simboli della nostra città: la ringhiera era dissestata e divelta in un punto, l’acqua era ferma e ristagnante alla base e tutto il basamento era pieno di cartacce e bottiglie di birra gettate un pò ovunque. Mi chiedo se questo sia lo spettacolo che Palermo, per di più in una delle sue piazze più centrali ed importanti, deve offrire ai suoi cittadini ed alle migliaia di turisti che vedendo questi scempi scappano via inorriditi. Vi invio qualche foto che testimonia lo stato di assoluto degrado della fontana.


assessorecentro storicodegradodoppia filafontana del geniomaurizio cartamobilita palermopiazza rivoluzionerecupero centro storicorestauririfiutiSegnalati

11 commenti per “Degrado in piazza Rivoluzione
  • Fulippo1 1356
    18 nov 2010 alle 9:07

    Confermo in pieno, si ai locali, tra l’altro posizionati in uno dei luoghi più belli e caratteristici della città, abbiamo questi privileggi di passare serate in piazze del genere sfruttiamoli al meglio……. ma deve assolutamente cessare il delirio assoluto che si presenta in quella zona la sera sopratutto nei fine settimana. Una giungla selvaggia di auto effettivamente fuori dal normale, e la gente con un inciviltà unica.

  • Luca 129
    18 nov 2010 alle 9:21

    Vivendo all’estero talvolta mi capita di parlare con persone che sono state a Palermo. La cosa che sempre mi colpisce e’ la rabbia di questi turisti verso di noi: x loro e’ incomprensibile questa nostra incivilta’ verso qualcosa di meraviglioso che ahime’ spetta a noi salvaguardare.
    E sottolineo che il disgusto e’ anzitutto rivolto a chi vive e sporca Palermo…

  • alex72 122
    18 nov 2010 alle 9:47

    Sono d’accordo. L’inciviltà del palermitano è sotto gli occhi di tutti. Abbiamo monumenti da far invidiare chiunque ma poi le nostre azioni incivili vanno a coprire quello che di bello esiste in questa città. Se non cresce il senso civico dei cittadini non potremo mai competere con le altre città in termini di pulizia e decoro.

  • Daniele 444
    18 nov 2010 alle 9:55

    E dov’è l’educazione al senso civico da parte di chi DOVREBBE educare i cittadini? .. il problema è sempre uno, ricordatevelo!

  • Fulippo1 1356
    18 nov 2010 alle 11:05

    Vorrei aggiungere, proprio in quella zona la sera per raggiungere quei locali della zona si è costretti a passeggiare in mezzo alle prostitue, quindi immaginate che decoro finale a questo scempio.

  • Athon 879
    18 nov 2010 alle 12:22

    Studiare un piano di pedonalizzazione definitiva del centro storico;
    Le campagne di sensibilizzazione non sono inutili, se fatte bene;
    Sulla prostituzione nelle strade abbiamo a che fare con organizzazioni criminali nonché, ancora una volta, con forze dell’ordine che non sanno fare o non vogliono fare il proprio dovere.

  • dominick 0
    19 nov 2010 alle 14:25

    Leggendo questi commenti, ed altri ed altri commenti di situazioni simili, che avvengono quotidianamente a Palermo, ho capito che c’e’ la tendenza dei palermitani, ad addossare la colpa della incivilta’ e del vandalismo che regna sovrano a Palermo agli amministratori in carica, ora io dico, l’incivilta’, il vandalismo, l’incuria, il caos sono da sempre stati lo specchio di Palermo, a prescindere da chi lo governa, e’ facile addossare la colpa agli amministratori, ma il modo di vivere civile non lo possono insegnare gli amministratori, dobbiamo essere noi ad imparare ad essere civili, alzi la mano chi non ha mai buttato una lattina, o lasciato una bottiglietta, o un fazzolettino di carta per strada, oppure parcheggiato l’auto in doppia fila, o addirittura sul marciapiedi incurandosi del fatto che quel gesto ripetuto da migliaia e migliaia di persone a Palermo, rende la citta’ cosi come la vediamo? dobbiamo essere noi in prima persona a dare l’esempio se vogliamo che la nostra bellissima citta’ possa essere chiamata una citta’ civile.

  • Fulippo1 1356
    19 nov 2010 alle 14:42

    @Dominick

    Questo è un discorso affrontato più volte all’interno di molti topic in questo forum, purtroppo l’incivilta dei cittadini (che è assolutamente fuori dubbio) se non la gestisci dal punto di vista di sanzioni e repressione, non potrai mai sperare che una quantità di persone come quella che vive a palermo siano tutti ligi al dovere.

    Quindi probabilmente la colpa è egualmente da dividere tra amministratori locali e cittadini, ma se c’è qualcuno che deve reagire a certi tipi di scempi, quello non sono certamente io come non sei certamente tu, ma chi di dovere.

  • dominick 0
    19 nov 2010 alle 16:53

    Il Palermitano e’ talmente incivile che ci vorrebbero 625.000 vigili urbani, proprio quanti sono gli abitanti, le leggi bisogna rispettarle sempre e comunque non solamente se c’e’ una pattuglia in zona , e’ una questione di mentalita’, a Palermo non esiste il diritto altrui, esiste solo la legge della prepotenza e dell’incivilta’, ognuno fa quello che gli pare, chi si alza al mattino comanda, se ti sta bene e’ questa Palermo, manca l’educazione familiare, e d’altra parte come potrebbe essere altrimenti se a partire dal padre e dalla madre si e’ incivili? i figli saranno non uguali, peggio, quindi non scaricate la responsabilita’ agli amministratori o alle forze dell’ordine, qui siamo nel far west, questa e’ la realta’.

  • dominick 0
    21 nov 2010 alle 9:44

    Buongiorno a tutti e buona domenica, come sono solito fare, ogni mattina faccio una visita a questo forum per vedere se c’e’ qualche novita’ o qualche replica ai miei interventi, ma vedo con rammarico che il dibattito, si e’ ben presto esaurito, e allora traggo le dovute valutazioni che sono a mio parere quelle che nonostante un apparente interesse per quanto riguarda un problema cosi importante qual’e’ la pulizia, l’ordine, il decoro, il vivere civile in una citta’ come palermo, non si fa altro che addossare la colpa all’amministratore di turno, e il discorso si chiude li, il nostro amico filippo1 dice che dobbiamo aspettare i vigili che ci multano per poterci comportare civilmente, mah… io dico che il comportarsi civile ognuno lo porta nel proprio dna, e se una persona davvero si indigna di fronte a certi spettacoli, e a certi comportamenti, secondo me non dovrebbe starsene con le mani in mano a lamentarsi degli amministratori, ma quantomeno cominciare a dare l’esempio di come comportarsi civilmente, a cominciare dall’educazione verso i propri figli, comunque io noto che si usano certi argomenti solo allo scopo di tirare contro l’avversario politico, e non per il vero e nobile scopo di aspirare a vivere in una citta’ civile…..! buona domenica a tutti, Domenico da Palermo.


Lascia un Commento