15 nov 2010

Approvate due nuove ZFU a Palermo, tra cui la Fiera


Un’importante notizia per l’economia e l’imprenditoria palermitana. Sono state approvate due nuove ZFU (Zone Franche Urbane) a Palermo, dopo che la Regione, in precedenza, aveva quasi totalmente ignorato la nostra provincia (eccezion fatta per Termini Imerese e Carini).

Le Zone Franche Urbane (ZFU) sono aree infra-comunali di dimensione minima prestabilita dove si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e micro imprese. Obiettivo prioritario delle ZFU è favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialità di sviluppo inespresse. (http://www.dps.mef.gov.it/zone_franche_urbane/zfu_cosa_sono.asp)

Importante individuazione è l’area che intercetta la Fiera.

Riportiamo parte interessata del comunicato:

La Regione Siciliana ha approvato la proposta del Comune di Palermo per due Zone Franche Urbane, una attorno a Brancaccio e una attorno alla Fiera, con l’obiettivo di renderle due importanti incubatori per lo sviluppo delle risorse economiche dell’area attraverso programmi di defiscalizzazione per la creazione di imprese con l’obiettivo di favorire lo sviluppo economico e sociale dei rispettivi quartieri, caratterizzati da disagio sociale, economico e occupazionale, ma con potenzialità di sviluppo inespresse.

La proposta è stata elaborata dall’Assessore al piano strategico, Maurizio Carta, e dall’Assessore alle attività produttive, Felice Bruscia, come stralcio del piano di sviluppo e competitività della città, con l’importante adesione della Provincia di Palermo, Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, la CGIL, la CISL e la UIL.

La ZFU 1 “Brancaccio–Costa Sud” si estende dalla foce del fiume Oreto lungo la costa sud fino al porto peschereccio della Bandita, è caratterizzata dalla presenza delle borgate marinare di Romagnolo e Bandita, dai quartieri di Brancaccio e dello Sperone e dall’area ASI. L’obiettivo portante è quello di determinare tre condizioni favorevoli per lo sviluppo economico e sociale dell’area sintetizzabili in:

  • facilitazione della localizzazione delle attività produttive;
  • strutturazione di un distretto produttivo centrato sull’ASI con la possibilità di integrare filiere produttive e di ricerca;
  • incremento dell’economia locale grazie alle potenzialità agricole del vicino Parco Agrumicolo di Ciaculli e della rigenerazione della costa sud finalizzata allo sport e alla balneazione.

PERIMETRO DELLA ZONA http://img269.imageshack.us/img269/4826/zfu1brancacciocostasud.jpg

[...]

La ZFU 2 “Fiera–Costa Nord” rappresenta una delle realtà di maggiore complessità. Si estende dall’area del porto commerciale e dei cantieri navali, lungo la costa nord, fino alle borgate marinare dell’Acquasanta e dell’Arenella e all’area dell’ex stabilimento della Chimica Arenella, mentre verso l’interno comprende le aree del carcere Ucciardone, della Fiera del Mediterraneo, della stazione Sampolo, del mercato ortofrutticolo.

Gli obiettivi portanti sono:

  • facilitazione della prassi localizzativa di attività produttive puntando sull’incubatore d’impresa e sulle funzioni espositivo-congressuali della Fiera;
  • strutturazione di un distretto produttivo centrato sulla presenza dell’area Sampolo-Ucciardone-Ortofrutticolo con dotazioni previste di servizi culturali, ricreativi, ricettivi e congressuali integrati grazie ai quali sarà possibile integrare le filiere e dare vita alla struttura portate di un micro-distretto produttivo legato alla presenza del Porto;
  • miglioramento delle condizioni sociali del quartiere Montalbo e dell’area portuale.
  • PERIMETRO DELLA ZONA: http://img715.imageshack.us/img715/6658/zfu2fieracostanord.jpg


    acquasantaarenellabrancacciofiera del mediterraneoporto palermosampoloucciardonezfuzone franche urbane

    8 commenti per “Approvate due nuove ZFU a Palermo, tra cui la Fiera
    • Fabion54 48728
      15 nov 2010 alle 15:21

      Ma che vantaggio trarranno queste zone dall’essere o meno ZFU?
      Cosa differenzia una zona ZFU dal resto?

    • Antony82 140
      15 nov 2010 alle 16:05

      Peccato che non sia stata inserita anche la zona industriale di Partanna. Fossi stato in Carta e Bruscia avrei fatto un tentativo ma “ormai è andata”.

    • Fabion54 48728
      15 nov 2010 alle 16:20

      @Portacarbone: Hai ragione, quindi tutte le imprese in quella zona godono di agevolazioni finanziarie.
      La domanda allora sorge spontanea: Perchè si è pensato solo ora ad includere queste zone nelle Zone Franche Urbane (ZFU)?

    • Andrea 0
      15 nov 2010 alle 17:53

      @Fabion: in due parole – ELEZIONI COMUNALI. speriamo che il buon Carta possa trovare posto nel futuro governo cittadino. di qualsiasi partito

    • dennypalermo 20
      16 nov 2010 alle 12:14

      Ma la defiscalizzazione riguarda solo per le nuove imprese o anche per quelle già esistenti?
      E ci sono restrizioni sul tipo d’impresa o questa eventuale defiscalizzazione va bene per qualsiasi media piccola impresa?

    • pippojo26 25
      23 nov 2010 alle 11:51

      Ragazzi ma la defiscalizzazione riguarda che tipi di imprese, intendo dire se sono previste agevolazioni per negozi o attività in proprio, queste ZFU sono delle zone in cui si concentreranno imprese o anche i classici negozi?


    Lascia un Commento