29 mar 2010

Il fotovoltaico che conviene a tutti


Per la rubrica “Diventa articolista per un giorno” un’interessante esperienza siciliana che ci segnala M. Ognibene:

Salve, vi scrivo per segnalarvi un’iniziativa presa dalla giunta comunale di Caltanissetta, a mio parere molto interessante.

Il Comune ha deciso di “dare in gestione” a privati, i tetti degli edifici pubblici quali: scuole, palazzetti dello sport e altre strutture pubbliche.

In particolare da la possibilità ai privati di installare sui tetti in questione (a spese dei privati stessi), dei pannelli fotovoltaici.

Allora tutta l’energia prodotta dai pannelli andrà alla struttura pubblica di riferimento (ad esempio una scuola), mentre gli incentivi statali, pari a circa il doppio del valore dell’impianto, rimangono nelle mani dei privati.

In questo modo le strutture pubbliche non pagheranno più la bolletta della luce per tutta la durata della vita dei pannelli fotovoltaici (in media 25-30 anni) senza sostenere alcuna spesa iniziale, mentre il privato potrà beneficiare degli incentivi pubblici che hanno durata 20 anni (in pratica circa il doppio del valore dell’impianto viene dilazionato in rate bimestrali per 20 anni).

Quindi tramite un semplice scambio, sia il settore pubblico che il settore privato ne traggono grande beneficio.

Pensate ad esempio ad una scuola che non deve più pagare bollette salate all’Enel, e può spendere i propri soldi per migliorare la propria struttura, la palestra, l’aula informatica e tant’altro a favore degli alunni.


contributi europeifotovoltaicopannelli fotovoltaiciscuole

4 commenti per “Il fotovoltaico che conviene a tutti

Lascia un Commento