03 nov 2009

In restauro la piccola chiesetta di Sant’Andrea


Scendono i ponteggi dai prospetti della piccola chiesetta di Sant’Andrea nella piazzetta omonima nel mandamento della Loggia, di fianco a San Domenico. Venne fondata intorno al XII secolo dagli Amalfitani per poi passare nel 1579 alla Confraternita degli Aromatari. Il prospetto venne rifatto nel XVI secolo. Nel prospetto sulla via Ambra sono visibili alcune monofore tardo-gotiche. L’interno è a croce greca (raro in città) diviso da otto colonne. Sino a prima dei restauri veniva utilizzata come magazzino. Il risultato è veramente molto bello, tenendo pure conto di come fosse ridotta solo fino a qualche mese fa. Ieri:



il portale laterale prima dell’intervento:

Oggi:

il portale laterale dopo l’intervento di restauro:

l’interno:


Confraternita degli AromatariLoggiaSan DomenicoSant'Andrea

9 commenti per “In restauro la piccola chiesetta di Sant’Andrea
  • gatsu 129
    03 nov 2009 alle 11:33

    Quanti monumenti, quanta storia e quanta ricchezza in questa citta’ meravigliosa.
    Abbiamo sole, mare stupendo, arte, cultura…E sappiamo solo rendere il centro storico e le sue splendide piazze una pattumiera a cielo apero e un posteggio abusivo perenne.
    Via le auto, spostiamo parte l’universita’ li dentro e diamo le case agli studenti.
    Trasformiamo l’immenso centro storico di Palermo in un focolaio PEDONALIZZATO di giovani.
    Viviamo la nostra citta’!
    Il mio professore all’universita’ della California diceva che la Sicilia e’ Florida d’Europa…peccato che ci vivono i Siciliani, aggiungevo io :P

  • gatsu 129
    03 nov 2009 alle 13:12

    …E hai proprio ragione tasman sea!
    Sai, io vivo in Germania adesso. Mi stupisce sempre vedere il 25enne capotreno, i dipendenti comunali 30enni, i giovani imprenditori con meno di 40 anni…
    Da noi un controllore non ha meno di 50/60 anni, un dipendente comunale meno di 45 anni…Questi non si smuovono nemmeno con le bombe!!!
    E vedessi quante coppie con figli…2 o 3 bambini.
    Al sud i giovani li pagano in nero e gli fanno fare gli sguatteri…
    E sai chi sono i datori di lavoro, proprio questa maledetta generazione di 45/55 enni che ha disintegrato ogni speranza!!!

  • Portacarbone 70662
    03 nov 2009 alle 14:58

    Veramente un gioiellino.
    Guardando lo scorcio della quintultima foto mi viene di immaginare il nostro centro storico, con le stradine pedonalizzate, illuminate ad hoc e con tanta vita per le vie, così come avviene in alcuni paesi europei.

    Avete presente il centro, ad esempio, di Erice: ecco, mi immagino proprio questo sistema di vicoli, con piccole botteghe decorose che affacciano sulle strade, edifici monumentali con guide, tanta gente che passeggia, ristorantini, attività ludiche ecc.

  • gatsu 129
    03 nov 2009 alle 18:47

    @tasman sea
    Monaco!
    Un po’ distanti…ma solo chillometricamente parlando, visti i mezzi di trasporto efficienti ed economici che hanno qui in Germania!

    Bis gleich!

    @ Portacarbone
    Esatto, e’ lo scenario che ho in mente e che sogno anke io quando penso al nostro meraviglioso centro storico!

  • actarus 1
    20 mag 2010 alle 10:26

    ok, è utopistico riportare il centro storico all’epoca della “maestranze” che lo popolavano con le sue chiese e confraternite (come è il caso della Chiesa di S. Andrea degli Aromatari) ma non deve essere riempita di locali e pub, come spera Gatsu!! sarebbe così preda di alcolici e schiamazzi. utilizziamo al meglio questi monumenti come gallerie d’arte e musei!


Lascia un Commento