03 apr 2009

Gladiagol: l’amministrazione non perde il vizio


Vi ricordate la "Casa di Babbo Natale" che piazzarono in Piazza Politeama in queste ultime feste? Se si, vi ricorderete anche la vicenda del sequesto prima ancora che l’installazione entrasse in funzione.

Ebbene, ci risiamo.

(img by rosalio.it)

Da qualche giorno è stato montato nella medesima piazza un’arena di gradinate, all’interno della quale si sarebbero svolti delle particolari partite di calcio.

Di oggi la notizia del sequestro della struttura. Il sindaco Cammarata avrebbe riservato parole dure sulla vicenda, mentre l’assessore allo sport Alessandro Anello ha dichiarato come il suo assessorato fosse esente da responsabilità, in quanto sicuro di aver rilasciato le autorizzazioni favorevoli di propria competenza.

L’anello mancante, a detta di Anello, è il parere ultimo favorevole della Soprintendenza ai Beni Culturali che non sarebbe mai arrivato e del quale il Comune non è responsabile. Dunque, nessuno ha colpe, tranne il proprietario della struttura.

Ancora una volta siamo spettatori di questo orribile teatrino, dove ognuno scarica il barile all’altro. Alcune considerazioni sorgono spontanee:

  • in primis, è assolutamente discutibile l’allocazione di questo tipo di evento e di struttura, in una delle (poche) piazze più belle della città. Una struttura metallica, invadente, a ridosso della statua e del teatro stesso è veramente un obbrobbrio.
  • Probabilmente c’è una consapevolezza diffusa tra imprenditori e gestori di eventi che a Palermo c’è anarchia assoluta e tutto si può fare anche senza autorizzazioni del caso. Pena massima: raccogliere i ferri e smontare il tutto.
  • è incredibile come all’interno dell’amministrazione vi siano così gravi problemi di comunicazione che hanno portato alla recidività del fatto.
  • chissà se colui che HA responsabilità a riguardo verrà individuato e sanzionato.
  • Ancora una volta è passata inosservata la costruzione di una cattedrale in piazza Politeama.

In tutto questo, la beffa: la struttura permane ancora, in attesa di risvolti.


anello ferroviarioassessore sport palermocammaratagladiagol palermopiazza politeamastrutture abusive

10 commenti per “Gladiagol: l’amministrazione non perde il vizio
  • bacillino80 87
    03 apr 2009 alle 18:40

    Ma io veramente non capisco! Già di belle piazze ce ne sono poche. In più con tutto lo spazio che c’è per valorizzare nuovi eventi e nuovi spazi si continua a sbagliare e a scegliere piazza Politeama.
    E poi ogni volta si aspetta che l’obbrobbrio venga costruito per poi sequestrarlo??
    Ma gli occhi dove li hanno gli amministratori e la polizia??
    Che schifo!!

  • freddie80 1052
    04 apr 2009 alle 9:20

    Senza contare che tra casa di babbo natale e gladiagol tantissimi mattoni dell’area pedonale di piazza politeama sono stati spaccati, hanno la classica linea di frattura in mezzo o direttamente sono saltati dei pezzi di mattone.

  • Daniele 444
    05 apr 2009 alle 11:41

    Ieri sera ero con amici in Piazza Politeama .. gli operai erano intenti a smantellare l’intera struttura .. ormai credo non ci sia più niente … mah, sembra una barzelletta!

  • david.majorca 0
    05 apr 2009 alle 11:44

    La stavano smontando ieri sera…che vicenda ridicola….siamo in mano a professionisiti dell’approssimazione e del lassismo.

    Purtroppo non vedo luce.

  • AlbertoDaidone 178
    05 apr 2009 alle 16:54

    Per una settimana questo monumeto ha invaso una intera piazza palermitana e nessuno a colpa? Dove sono state le istituzioni preposte ai controlli? Dov’erano i vigili urbani? Loro è la colpa!

    Oggi c’è un bellissimo editoriale su Repubblica di E. Scalfari dal titolo: L’ingiustizia ha sconvolto il benessere del mondo. Diamogli tutti un’occhiata se non lo si vuole leggere:
    http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/economia/crisi-27/ingustizia-e-benessere/ingustizia-e-benessere.html


Lascia un Commento