20 gen 2009

Svincolo autostradale di Bagheria: una soluzione per decongestionare il traffico


Un cittadino ci ha segnalato questo comunicato direttamente dal sito del comune di Bagheria in merito a una possibile scelta progettuale avanzata dall’Ing. Tesoriere.

Diventa sempre più vicina la soluzione al congestionamento del traffico nella zona dello svincolo autostradale.In questi giorni è stato presentato dall’ingegner Giovanni Tesoriere, una soluzione che decongestionerebbe l’attuale svincolo.

La soluzione ottimale proposta nel progetto (rappresentata nelle allegate immagini) prevede quindi una rotatoria a monte dello svincolo autostradale e di collegamento con Via Scotto Lanza; una rotatoria a valle per l’accesso dall’autostrada CT-PA alla città di Bagheria; la sostituzione della attuale corsia di decelerazione con una nuova corsia di immissione autostradale per il traffico veicolare proveniente dalla zona ovest della città.

I cittadini bagheresi sanno che l’attuale svincolo autostradale cittadino risulta urbanisticamente inserito all’interno della zona di espansione della città e rappresenta non solo l’accesso da e per l’autostrada PA-CT in entrambe le direzioni, ma anche arteria fondamentale per il collegamento tra la parte a monte e quella a valle dello snodo autostradale.

I lavoratori che percorrono ogni giorno quel tratto di strada si scontrano con l’elevato tasso di urbanizzazione della zona di espansione della città che rende congestionato lo svincolo autostradale che risulta quasi al limite della propria capacità.

Elementi condizionanti il livello di servizio dello svincolo – si legge ancora nel documento di sintesi – "risultano i due nodi principali in cui hanno sede la maggior parte dei punti di conflitto delle correnti di traffico:il primo in corrispondenza dell’uscita dall’autostrada PA-CT (nodi 21-22-23-24) e il secondo in corrispondenza dell’accesso all’autostrada CT-PA (nodi 31-32-33-34).

La sistemazione e razionalizzazione delle correnti di traffico in questi due nodi risulterebbe risolutiva per il funzionamento dello svincolo, tenendo conto dei vincoli al contorno (presenza di edifici, orografia del terreno, ecc).

Nella relazione di sintesi del progetto di sistemazione ed adeguamento proposto dall’ingegner Tesoriere si legge che "la soluzione proposta deriva dalla scelta ritenuta più valida tra alcune alternative per le quali sono stati ricostruiti modelli di simulazione dinamica capaci di dimostrare il funzionamento dello snodo nelle condizioni ante e post operam.
I risultati della simulazione constano dei tempi di percorrenza per ogni manovra e corrente di traffico, del numero di veicoli circolanti e dei livelli di sicurezza raggiunti.


autostradabagheriaingengere tesorieresvincolo bagheriatraffico bagheria

4 commenti per “Svincolo autostradale di Bagheria: una soluzione per decongestionare il traffico
  • Lele 6797
    20 gen 2009 alle 11:45

    oltre a quello che ho segnalato nell’articolo, aggiungo anche che i soldi sono stati già stanziati per un progetto di un nuovo svincolo detto “Ovest”. quindi se si trova una soluzione migliore, i soldi vengono spostati e destinati al nuovo progetto. Spero che non si perda tempo per due rotatorie autostradali…

  • Portacarbone 70787
    20 gen 2009 alle 12:18

    Lo svincolo di Bagheria è molto importante. Palermo oramai sta saturando le sue aeree, i suoi servizi. Pertanto, nel giro di qualche anno si dovrà pure pensare di decentrare definitivamente le centralità palermitane…non mi riferisco solo a centri commerciali, ma anche a uffici e distaccamenti vari.
    Tutte le grandi città oramai vivono complementariamente al loro hinterland.
    Quindi gli svincoli servono per rendere più accessibile tutta quest’area.

  • alfa147pa 23
    03 nov 2011 alle 16:22

    Grandi progetti, grandi parole e come al solito ZERO fatti! Scusate ma oggi sono molto pessimista…

  • alfa147pa 23
    24 set 2012 alle 11:52

    dopo quasi un anno torno a scrivere chiedendo se ci sono novità su questo progetto…. mi rispondo da solo dicendo che ad oggi è tutto fermo! PEccato!


Lascia un Commento