2 commenti per “
  • belfagor 923
    08 giu 2021 alle 12:13

    Una mozione di sfiducia è stata presentata, al consiglio comunale, contro l’assessora Maria Prestigiacomo
    La mozione è stata depositata dai consiglieri Ugo Forello e Giulia Argiroffi ed è già stata inserita all’ordine del giorno.
    “L’assessore se ne deve andare. Al di là delle responsabilità penali, la responsabilità politico-amministrativa c’è tutta. “.
    La mozione di sfiducia ad un assessore, è bene ricordarlo, qualora dovesse essere approvata dall’Aula non comporta nessuna decadenza automatica.
    Dovrebbe infatti essere il sindaco a rimuovere l’assessore dall’incarico.
    Tra i gruppi di opposizione, oltre a Oso, c’è già l’adesione di alcuni esponenti di Lega e Fratelli d’Italia.
    Mentre Forza Italia , come al solito, va a sostenere la Giunta, giustificando tale comportamento con perplessità sulla “parte che riguarda l’aspetto giudiziario”.
    Tuttavia trattandosi di una sfiducia politica e, dato che non ci sono conseguenze per il Consiglio, la mozione, salvo imprevisti, dovrebbe passare.
    Infatti anche le forze che sostengono Orlando ritengono la Prestigiacomo inadeguata.
    Mentre l’assessora Prestigiacomo, come al solito, tace, il sindaco Leoluca Orlando è furioso .
    Ieri , in una conferenza stampa improvvisata, ha bollato come “atto puramente politico, velleitario e strumentale” il tentativo del Consiglio di sfiduciare l’assessore Prestigiacomo.
    “ La presentino a me la mozione di sfiducia e io sarò presente, così faremo chiarezza. I numeri in Consiglio ce li hanno…”
    Ma da questo orecchio i 30 consiglieri d’opposizione non ci sentono.
    Poi , il sindaco Orlando, sfidando il consiglio comunale , l’opinione pubblica e …..la magistratura, grida :
    “L’assessora Prestigiacomo resta anche se la condannano”

    P.S. Certo sentire questa parole dall’uomo che sosteneva che “ il sospetto è l’anticamera della verità” fa molto riflettere.


Lascia un Commento