12 giu 2017

Lo stradone di Sant’Antonino, la chinatown palermitana


Con l’apertura della Via Maqueda , avvenuta nel 1600, e la realizzazione della Porta di Vicari , si cominciò a costruire anche nei terreni , oltre le mura, della parte meridionale della città . Nel 1630 , proprio nello spiazzo davanti Porta di Vicari , fu costruita ,a partire dal 1630, per volere del potente Ordine monastico degli Osservanti Riformati di San Francesco, la Chiesa e il Convento di S. Antonino. Il re Filippo III d’Asburgo , tramite il Vicerè Fernando Afàn de Ribera Duca D’Alcalà, contribuì con cospicue elargizioni di scudi al completamento del complesso religioso. E i bravi fraticelli , per ringraziarlo, sull’architrave del portale principale collocarono, invece del simbolo dell’ordine, lo stemma araldico di Filippo III.

Ma i frati francescani non si limitarono a costruire la chiesa e il convento ma fecero realizzare da Gaspare Guecio una piazza, antistante la chiesa. Lo spazio, di forma semicircolare era corredato di sedili perimetrali, di alberi, di statue di santi ed da una Fontana, detta della Ninfa, in posizione centrale (opera di Mariano Smiriglio e di Vincenzo La Barbera) . Una vera oasi di tranquillità e di riflessione. Da qui partiva, nel luogo dove prima c’era l’ampio fossato difensivo che circondava le mura di cinta ,una larga via che raggiungeva il Piano di Sant’Erasmo.
Tale strada, ufficialmente prese il nome dal Vicerè D’Alcalà , ma fu da tutti chiamato Stradone di Sant’Antonino .Tale nuovo complesso religioso costituì l’avamposto logistico e sanitario ( il convento svolgeva anche funzione di ospedale) della grande ( e potente) Casa dei francescani riformati. . Aperto tra il 1632 e il 1637, lo stradone di S. Antonino (attuale via Lincoln), divenne però un importante asse urbano soltanto alla fine del Settecento, quando l’abbattimento della cinta muraria e la realizzazione della Villa Giulia e dell’Orto Botanico segnarono una nuova possibile direttrice di sviluppo della città. La strada fu scelta ,in epoca passata, da alcune grandi famiglie di Palermo per la costruzione di lussuosi palazzi Tra i più famosi ricordiamo Palazzo Jung, realizzato ,alle fine del ‘700 dai baroni di Verbumcaudo che lo fecero costruire come simbolo di un’acquistata nobiltà.Il palazzo prende il nome dalla famiglia di ebrei di origine svizzera che la acquistarono nel 1921 . Uno dei proprietari, Guido,, fu anche ministro della Finanze sotto la dittatura fascista.

Nel settembre 1888 fu inaugurata una delle prime tre linee tranviarie elettriche . Tale linea collegava Piazza Indipendenza con Porta Reale o Carolina ( non più esistente, che sorgeva in Via Lincoln, di fronte l’Orto botanico) di 2,5 km.

Purtroppo, dopo la fine della prima guerra mondiale ,ne questa strada , nè la litoranea sud-orientale, nè Corso Tukory, né la costruzione della Stazione ferroviaria alla fine dell’Ottocento e la realizzazione dell’ingresso monumentale di via Roma ,riuscirono a diventare una valida alternativa urbanistica all’espansione nord- occidentale della città.

La strada costiera per Messina, dove all’inizio del secolo sorsero numerosi stabilimenti balneari, rimase , sino ad oggi ,una successione di borgate e di un espansione edilizia popolare disordinata e spesso abusiva e Via Lincoln lentamente fu colonizzata dalla comunità cinese, che l’hanno trasformata in una “ piccola Chinatown”. La strada ha ispirato un recente romanzo giallo di Antonio Pagliaro, “I Cani di Via Lincoln”.

P.S. Che fine ha fatto la bella  piazza semicircolare corredata di sedili perimetrali, di alberi, di statue ornamentali e da una bella fontana, detta della Ninfa, che con i suoi zampilli di acqua fresca trasformava quel luogo in una vera oasi di tranquillità e di riflessione?

Naturalmente fu distrutta.

La Fontana, detta della Ninfa, la si può ammirare nella villetta di Piazza Alberico Gentili. Non sappiamo se ancora zampilli acqua fresca o, come gran parte delle nostre fontane, si è trasformata in una discarica di “munnizza”. Conoscendo la grande” efficienza” dei nostri amministratori propendiamo per la seconda ipotesi, speriamo di sbagliarci.

 


belfagorchinatownmobilita palermoorto botanicopalazzo jungpista ciclabile via lincolnporta di vicarisant'antonioSegnalatiVilla Giulia

15 commenti per “Lo stradone di Sant’Antonino, la chinatown palermitana
  • friz 1248
    12 giu 2017 alle 21:07

    Ciao Belfagor… sempre bello leggere quello che scrivi…. certo che Palermo ne ha di storie da raccontare…

  • punteruolorosso 2262
    13 giu 2017 alle 8:04

    era percorsa dal tram e priva di macchine. il progresso ci ha regalato più macchine e l’abolizione delle linee tram. adesso forse si torna in parte a quel passato. che ne dite?

    • friz 1248
      13 giu 2017 alle 8:45

      Sì. Punteruolorosso, non ci sono dubbi…. dopo le elezioni di domenica Palermo ritornerà a guardare al passato… ai fasti del clientelismo anni 80…. ma dubito che sia un bene per questa città che ha democraticamente deciso di galleggiare nella mediocrità più imbarazzante, e navigare, lentamente, poichè con orlando non si può che navigare in tram, verso il nulla… tanto ormai è consepevole che non potrà più essere rieletto e quindi se ne potrà fregare alla grande di tutto…
      Ma Punteruolorosso la Cala e il Foro italico a cui tieni tanto che ci guadagneranno con questa rielezione? metteranno sotto terra le strade che l’attraversano? Che ci guadagnerà il porto di Palermo? Via Messina Marine che vorresti vedere cambiata “grazie” ad orlando in cosa cambierà realmente? Non è che si limiteranno a dare in concessione ad amici e parenti la spiaggia per fare i lidi? E I porticcioli turistici? ….abbatteranno il palazzo Brancagel? E le case nel demanio marino che tolgono la vista sul mare di via Messina marine? E cosa verrà fatto di SERIO per viale Regione siciliana? Faranno l’interramento che spesso giustamente ti auguri? I lavoratori socialmente inutili diventeranno utili?
      Caro Punteruolorosso…. dico “caro” perchè voglio credere nella tua buona fede…. ma ora rinizio… Caro Punteruolorosso domenica 11 Giugno Orlando e company hanno vinto e quindi possono festeggiare perchè potranno rimanere incollati per altri 5 anni alle poltrone che amano tanto…. ma Palermo non ha nulla da festeggiare…
      Buona giornata a tutti!!!!

      • punteruolorosso 2262
        13 giu 2017 alle 14:52

        amico friz, secondo te palermo era meglio ai tempi di questa foto o adesso?
        un ritorno al passato non sarebbe del tutto da scongiurare. propongo un mix di passato e futuro.
        sulle infrastrutture da te citate (tunnel sotto al foro italico e alla cala, collegamento circonvallazione porto) orlando non dà segni di vita. andrebbe senz’altro stimolato. ma mi chiedo: gli altri candidati, a parte abolire ztl e limitare il tram, cosa proponevano? la mediocrità si addice più a loro che al tuo attuale sindaco. è il tuo sindaco, anche se non l’hai votato.
        e poi volevo chiederti che fine abbia fatto il compagno pietro di tante accese discussioni sul futuro. il compagno di san pietroburgo che aveva idee geniali…
        continuiamo a sperare che le cose migliorino. quella vecchia foto ritrae un angolo della tua città. a volte il passato è così lontano da somigliare al futuro.

        • friz 1248
          13 giu 2017 alle 15:26

          Ciao Punteruolorosso…. non lo so perchè mi stai simpatico, ma malgrado le idee radicalmente diverse relative alla politica resta il fatto che mi stai simpatico nonostante tutto…
          …dici che su certi temi bisognerebbe stimolare Orlando… io dico purtroppo che da almeno due decenni c’è gente che cerca di stimolarlo su alcuni temi, ma nessuno c’è mai riuscito…credo sia impermeabile al buonsenso… e per quel che riguarda il tema “metropolitana” per stimolarlo non basterebbe l’elettroshock… forse chissà…magari con la sedia elettrica… ma era solo un’idea… una suggestione divertente….
          In quanto al “compagno” Pietro non so dove sia finito… era simpatico, peccato… ma probabilmente vedendo cosa avviene a Palermo ha preferito auto esiliarsi in Siberia… come dargli torto… del resto Palermo è l’unico angolo d’Italia dove i democristiani sono culo e camicia con gli ex comunisti (mi riferisco a Catania!)….
          P.S ….Orlando non è il mio sindaco…. non mi sento rappresentato in alcun modo… ho commesso l’errore di votarlo 5 anni fa, ma quantomeno non ho ripetuto lo stesso errore…. quindi ribadisco che non è il mio sindaco…. non provocarmi, please….
          P.S2 ….non definire Pietro comunista perchè se la potrebbe prendere come una cosa personale… ricordo che ci teneva a sottolineare di non ritenersi comunista…

          • punteruolorosso 2262
            14 giu 2017 alle 19:06

            siberia, sedia elettrica…
            attento: i tuoi sono metodi comunisti.
            saresti anche tu un compagno?
            quanto al cattocomunismo, è pratica ben più antica di quanto pensi. il compromesso storico ne fu solo una delle tappe. penso che in chiave amministrativa l’appartenenza politica conti fino a un certo punto. l’importante è saper essere culo e camicia con chi sa governare. governare non significa fare quello che dicono i cittadini, ma rispettare il programma, informando i cittadini sulle decisioni che riguardano la collettività. coinvolgere, ma mantenere dritta la barra. se si fosse fatto un referendum sul pagamento della ztl, a quest’ora non avremmo la ztl. se si fosse fatto un referendum sulla pedonalizzazione di via maqueda sappiamo come sarebbe andata. quindi giusto ascoltare il popolo, ma fare quello che dice il popolo è populismo. la nostra democrazia è rappresentativa, non plebiscitaria come vorrebbe beppe grillo.

    • abcdefgh 84
      13 giu 2017 alle 9:21

      Le macchine ovvero le schifose automobili devastanti la citta” NON SONO PROGRESSO !!!!!!! ma piuttosto DISORDINE IMMONDO e rovina inquinante per tutte le citta’!!! Il tram e’ ORDINE, puntualita’ velocita’ !!! I tam di oggi NON sono quei tranvetti traballanti degli anni ’30 !!!!!! Vuoi capirlo o no ????? siono convogli ferroviari, cioe’ una metropolitana che non sta sotterrata comme i morti, ma si e’ appropriata GIUSTAMENTE di parte delle strade per un SERVIZIO PUBBLICO !!!!! e no le ha lasciate al caos delle auto e alla prepotenza degli idioti sempre con la macchina sotto il culo !!!
      W il tram in tutta la citta’ W il SINDACO ORLANDO !!!!!

      • friz 1248
        13 giu 2017 alle 15:29

        ….il tram non è veloce, è lento… inevitabilmente lento per motivi di sicurezza in quanto è attraversato da passaggi pedonali e da altre strade…
        ….la metro potrebbe essere veloce…. ma l’attuale sindaco la odia…

  • danyel 599
    13 giu 2017 alle 16:45

    La Palermo di una volta! Una delle città più belle d’Europa!
    Adesso, con l’attuale sindaco, altro che Chinatown .. stendiamo un velo pietoso, perchè rischierei di essere volgare

  • Dahfu 156
    13 giu 2017 alle 18:25

    Un saluto affettuoso al caro amico Friz che non ama di certo Orlando ma mostra quotidianamente, attraverso i suoi scritti, di amare profondamente la nostra Palermo.
    Mi spiace per te che sia stato confermato Orlando come avevo pronosticato.
    Spero che fra 5 anni, se ci saremo, potremo leggere di un tuo “ravvedimento operoso” sull’operato del Sindaco e della Giunta.
    Lo spero fortemente. Vorrà dire che avremo fatto molti passi in avanti, come città e come cittadini.
    Purtroppo, come ti avevo già scritto, non vi erano grandi alternative ad Orlando e questo i 120000 che lo hanno votato lo sapevano benissimo.
    Ferrandelli, ahilui, credo abbia definitivamente bruciato le ali nel suo volo da Icaro.
    E’ pur vero che i politici hanno una tale faccia tosta che spesso sanno risorgere dalle loro ceneri.
    Buone idee a tutti.
    p.s. complimenti, ancora una volta, a Belfagor che riesce a trsportarci, magicamente, in un glorioso passato cittadino che spero possa, con il contributo di tutti, ritornare.

    • friz 1248
      13 giu 2017 alle 19:28

      Caro Dahfu avete vinto, ma purtroppo Palermo a mio avviso IN QUESTO CASO non ha vinto nulla…
      ….è poco ma sicuro che amo Palermo, e proprio per questo, stanco di vederla sotto tanti punti di vista come il fanalino di coda tra tante altre città italiane, mi auguravo che ci fosse un cambio di sindaco…
      Detto questo, proprio perchè amo Palermo, spero che vengano messi alle spalle gli ultimi tristissimi 5 anni di Orlando, e spero piuttosto che qualcuno dei suoi nuovi alleati (magari il PD) possa farlo ragionare relativamente al discordo METROPOLITANA… e su tanti altri discorsi…. e se avvenisse tutto questo sarei felicissimo di ammettere tra qualche anno che mi ero sbagliato… ma se al contrario, come purtroppo penso che sia prevedibile, l’unica cosa che per loro conta è il TRAM (a mio avviso opera INUTILE E COSTOSA!), stai certo che continuerò a criticarlo… vedi, ormai la gente cerca la velocità, e ci sono treni SUPER VELOCI che accorciano le distanze sfiorando velocità mai raggiunte prima… E CI SONO ANCHE METRO VELOCISSIME… e noi invece siamo ancora fermi al TRAM… GRAZIE AD ORLANDO SIAMO ANCORA NEL SECOLO SCORSO… la cosa migliore che stava per fare Cammarata, ORLANDO l’ha bloccata… e mi riferisco ovviamente alla MAL….
      Che dire di più?
      Viva i Panormosauri! Viva Giusto Catania!!! Viva Orlando!!!
      Buona serata Dahfu!!!

      • punteruolorosso 2262
        14 giu 2017 alle 18:46

        amico friz,
        gli strumenti per stimolare il prof. dott. leoluca orlando ci sono. mobilitapalermo è fra i siti più seguiti in città. a commentarvi siamo in pochi, tutti gli altri ci seguono.
        ci sarebbe change.org
        una petizione online in favore della metro. sicuramente ce ne sono già. si tratta di metterci una firma e adoperarsi perché venga inoltrata agli organi di competenza. ti ricordo che nessuno degli altri candidati, a parte lo monte, proponeva la metro. non ci siamo persi che un paio di bus elettrici e spazzatrici in più. il reddito di cittadinanza erano 400 euro di patacche non ammesse dalla legge. la gente vuole il lavoro non l’assistenza, la mobilità non i parcheggi, la cultura non la gastronomia.
        propongo a mobilita di intervistare il sindaco. domande specifiche su perpignano, metro, svincolo brancaccio.
        e idee come il tunnel sotto la cala, il collegamento porto-circonvallazione e il parco dell’oreto.
        comunque mi sembra positivo che come primo proposito abbia messo le nuove pedonalizzazioni.

        • friz 1248
          14 giu 2017 alle 19:33

          Ciao Punteruolorosso… vorrei poter avere la fiducia che hai tu su Orlando, ma purtroppo l’ho persa…
          ….ad esempio ho sempre pensato che una parte del rilancio di questa città potrebbe passare attraverso un migliore utilizzo degli ex gesip…. penso che sia GIUSTO assumere i precari palermitani, ma ritengo anche che sia ugualmente GIUSTO renderli REALMENTE utili per questa città, perchè attualmente non lo sono… ma a mio avviso Orlando e company non sono le persone più adatte a trasformarli in lavoratori socialmente utili… nessuno mi toglie dalla testa che la produttività di gran parte degli ex gesip sia veramente bassa…. eppure durante la campagna elettorale, Orlando, cercando i loro voti, più volte ha fatto i complimenti agli operai della RAP e delle altre società partecipate… e a mio avviso per motivi elettorali…
          Io avrei preferito un sindaco che in maniera chiara avesse detto a quelle persone:
          vi voglio regolarizzare tutti, ma occorre che vi mettiate a lavorare seriamente perchè non ci possiamo permettere a Palermo il lusso di buttare i soldi nella munnizza… è una vergogna vedere che uno di voi lavora e che ce ne sono altri tre che stanno con le mani incrociate a guardarlo…. chiaro…. chiaro… avrebbe dovuto fare questo discordo per il bene di Palermo….a qualunque costo…
          L’ha mai fatto? Penso di no… Lo farà mai? Ne dubito…
          Ci sono mille cose da fare in questa città… e occorre spendere molto danaro su via Messina Marine…. e sulla Cala… e sul Foro Italico… e su un nuovo mercato Ittico… e su un nuovo mercato Ortofrutticolo… e occorre spendere quei soldi bene, senza regalarli ad architetti amici del partito o cose simili…. occorre scegliere i MIGLIORI architetti in circolazione… non necessariamente famosi, ma necessariamente non raccomandati dal politico di turno… e Orlando sarà all’altezza di fare una cosa simile? Ne dubito…
          Inoltre ritengo che sia SBAGLIATA l’idea di puntare TUTTO sul TRAM, che per me resta una mezzo di locomozione cittadino che presenta qualche vantaggio ma tantissimi difetti… e ugualmente SBAGLIATA è l’idea di avere cancellato la MAL….
          Considerando le mie idee… ma come faccio a fare il tifo per Orlando? Non è forse il TRAM il cuore di ogni suo discorso?
          5 anni fa mi ero illuso che fosse diverso, ma poi ho capito…
          Stammi bene Punteruolorosso! E buona serata!

  • friz 1248
    14 giu 2017 alle 20:51

    …Punteruolorosso… quando ho parlato di Siberia e della sedia elettrica stavo ovviamente scherzando… sono un pacifista, fidati…
    ….e in quanto ad Orlando e Giusto Catania il reale problema non è la loro lontana e passata storia politica, ma a mio avviso il problema è la loro inadeguatezza…
    Palermo è la quinta città d’Italia, con grandissime potenzialità, ma siamo una delle città più povere dello stivale…. Come mai? Sicuro che la politica non abbia colpe?
    Se non calcolassimo nel PIL cittadino gli stipendi derivanti dal settore pubblico, chiaramente sovradimensionato rispetto alle necessità, saremmo da terzo mondo… per assurdo l’assistenzialismo ci fa salvare la faccia…. …se non avessimo tanti dipendenti regionali (stile Catania per intenderci!) saremmo messi pure peggio…
    A mio avviso Orlando e company non sono all’altezza di rimediare a problemi simili… e in parte alcuni di questi problemi li hanno creati loro…
    Nulla di personale Punteruolorosso, sono semplicemente sincero… del resto ormai la campagna elettorale è finita e di conseguenza si può anche dire la verità….
    BUONA SERATA!

    • danyel 599
      14 giu 2017 alle 23:05

      Mi aggrego aggiungendo che, nonostante sia ormai una città che ha un patrimonio artistico protetto dall’Unesco, restiamo probabilmente una delle città più sporche d’Italia, con periferie lasciate all’abbandono e, aggiungo, con le campane della raccolta differenziata sommerse in tutta la città perchè non vengono svuotate da mesi (ma è meglio così, almeno i turisti hanno qualcosa da fotografare!) …… E vogliamo parlare delle strade in condizioni da terzo mondo e senza segnaletica orizzontale? E vogliamo parlare dell’immondezzaio via Monte Pellegrino, a causa di un mercato ortofrutticolo in piena città? …. Insomma dubito che Orlando riuscirà a risolvere problemi come questi .. non l’ha fatto in tutti questi anni e non lo farà in questi altri cinque che gli rimangono (grazie a Dio passano in fretta) … in compenso tappezzerà la città di tram, via Libertà compresa, rendendo impossibile la vita ad automobilisti e quant’altro (tanto l’anello ferroviario sarà pronto quando? ci saremo ancora?) … e nel frattempo gli autobus continueranno a non funzionare e saremo privi di un trasporto pubblico decente … quindi palermitani, contenti voi (anche se l’anno votato solo il 20%) … io sono felice di non averlo fatto!


Lascia un Commento

Post Correlati