Un commento per “
  • belfagor 883
    15 gen 2021 alle 16:36

    Per i giudici “La caduta era tutta colpa della signora che in pieno giorno non aveva prestato la dovuta attenzione “a dove poggiava i piedi”.
    Il dissesto del marciapiede – ha insistito il legale di Palazzo delle Aquile Roberto Saetta – era perfettamente visibile. Bastava evitarlo ( sob!!!!).
    La signora “non aveva affatto necessità di passare nel luogo dove vi era….. l’erba e che occultava le sconnessioni che hanno provocato il suo scivolone, potendo agilmente evitarlo attraversando il marciapiede nella rimanente e più estesa parte”
    La sentenza arriva dopo mesi che il Comune ha deciso di affidare la manutenzione ai privati togliendola a Rap che non la fa da anni. Peccato che per pubblicare i bandi mancano i soldi, perciò da anni le strade e i marciapiedi sono privi di manutenzione.
    Ma per la magistratura la colpa e dei ……. cittadini che non sono attenti “a dove poggiano i piedi”
    COMPLIMENTI !!!!
    P.S. Ma la signora invece di passeggiare, perchè non ha ubbidito al sindaco che da mesi invita la gente a stare rintanata a casa?


Lascia un Commento