Proposta
16 mar 2017

Come risolvere il groviglio di Via Belgio?

di Salvo Laiosa

Come è noto, la Via Belgio, soprattutto nelle ore di punta, diventa un groviglio di auto che la percorrono o che provengono dalla Via dei Nebrodi. La mia proposta - alias "uovo di Colombo" - è di demolire lo spartitraffico centrale che taglia l'asse viario della Via dei Nebrodi ed installare una postazione semaforica per consentire il transito ininterotto (ovviamente tranne che dal semaforo) lungo un asse o lungo l'asse perpendicolare ad esso. Ritengo che possa essere una soluzione definitiva al caos generato dall'intersecazione dei veicoli che provenendo ad esempio da una delle tratte della Via dei Nebrodi sono costretti ad immettersi in Via Belgio per riprendere la tratta corrispondente. Cordiali Saluti. S. Laiosa

Leggi tutto    Commenti 9
Proposta
20 feb 2017

Proposta per la modifica della viabilità in corso Tukory

di marco1959

Chiunque debba transitare nella zona di Corso Tukory alta, sia a salire che a scendere, sa che molto probabilmente dovrà affrontare un calvario, per il caos traffico causato in principal modo dalla rotatoria situata all'incrocio con via dei Benedettini, che a mio avviso è sbagliata, sia come ubicazione che come forma. Infatti è stata realizzata decentrata e finisce per ostacolare gravemente il flusso veicolare che scorre da Via Ernesto Basile verso la Stazione. In diverse ore del giorno o in occasioni delle frequenti manifestazioni di fronte palazzo d'Orleans, il blocco è totale e ciò comporta, oltre ai disagi per i cittadini, sia automobilisti che utenti del servizio pubblico, gravissime conseguenze nei confronti di chi ha bisogno di recarsi nel vicino pronto soccorso del Civico, che risulta praticamente impossibile da raggiungere anche per le ambulanze a sirene spiegate. A mio parere bisogna intervenire in almeno 3 punti con altrettante rotatorie, nonchè invertire il senso di marcia sul lato ovest di corso Re Ruggero e a questo proposito ho realizzato una mappa che tenta di illustrare la proposta. Lo scopo degli interventi si riassume nei seguenti punti: 1) Fluidificare il traffico in entrata a Palermo da via Basile in corrispondenza del suddetto incrocio, che è molto intenso sopratutto nelle ore mattutine (1° rotatoria); 2) Consentire allo stesso flusso veicolare diretto verso il centro da piazza Indipendenza, di girare direttamente in corso Re Ruggero senza impegnare la rotatoria più in basso (2° rotatoria); 3) Evitare di intasare ulteriormente la già congestionata piazza Indipendenza deviando il flusso veicolare diretto verso via Ernesto Basile su corso Re Ruggero lato ovest, invertendo l'attuale senso di marcia e instradando il traffico in uscita da Palermo su via Brasa e quindi in via Basile, evitando il giro da piazza Indipendenza; 4) Consentire l'inversione di marcia nei due sensi di Via Basile all'altezza di piazza Stazzone (3° rotatoria), il che alleggerirebbe ulteriormente il traffico, che attualmente converge tutto verso la mini rotatoria all'altezza di via dei Benedettini. Un'altra soluzione, aggiuntiva alle precedenti, sarebbe quella di abolire i due distributori di carburante che attualmente restringono ulteriormente le carreggiate di corso Tukory, prima della rotatoria esistente, nonché vietare tassativamente il parcheggio in queste aree nevralgiche. La realizzazione delle 3 rotatorie porta purtroppo al sacrificio di un paio di grossi alberi, e la rimodellazione di alcuni marciapiedi, però la vivibilità e la sicurezza dell'intera area ne gioverebbero parecchio. Che ne pensate?

Leggi tutto    Commenti 9
Proposta
31 gen 2017

Piazza Rivoluzione, nulla è cambiato. E se…?

di giacomo176

Ricordate la segnalazione inviata lo scorso 15 gennaio in merito alla violazione dell'area pedonale di piazza Rivoluzione? Ebbene, dopo oltre 10 giorni, nulla è cambiato, come documentato dalle foto: i dissuasori e gli arredi non sono stati riposizionati, come invece era stato promesso, e auto e moto transitano indisturbate lì dove non potrebbero. Vi racconto la scena a cui ho assistito proprio questa mattina: un gruppo di turisti, dopo aver percorso il marciapiede antistante la piazza (non senza turarsi il naso a causa dei cassonetti traboccanti di immondizia), si è fermato per qualche minuto davanti alla fontana del Genio, mostrando tutto il proprio stupore per il viavai di auto e moto che violavano l’area pedonale senza che nessuno provvedesse a sanzionarle. PROPOSTA: dato che gli interventi di ripristino dell'area pedonale non sono evidentemente così tempestivi come la Polizia municipale promette e dato che auto e moto invadono l'area pedonale fondamentalmente per immettersi nella traversina sulla parte destra della piazza, perché non riposizionare i dissuasori (magari in modo che non possano essere più rimossi) in modo tale da lasciare un corridoio aperto al transito? Significherebbe riproporre una soluzione già sperimentata tempo fa, che consentirebbe di "accontentare" chi ha necessità di immettersi in quella traversa e, al tempo stesso, salvaguardare l'area pedonale impedendo agli incivili di usarla come parcheggio per auto e moto. Senza dubbio si tratterebbe di una soluzione di compromesso, ma meglio questo che l'area costantemente invasa di auto e moto, no? Cosa ne pensate? E, soprattutto, quali misure alternative potrebbero essere messe in atto?

Leggi tutto    Commenti 6
Proposta
17 gen 2017

Un giardino per il fronte a mare

di punteruolorosso

Il progetto, redatto quasi vent'anni fa dall'università di Palermo, ridefiniva il Foro Italico e l'area del castello a mare, riportando quest'ultimo a contatto con l'acqua. La strada di collegamento fra la circonvallazione e il porto scendeva di quota all'altezza di Sant'Erasmo e proseguiva in sotterranea fino al sottopassaggio di piazza tredici vittime. Le soluzioni erano due: un tunnel sotto la cala o sotto l'attuale sede stradale. In superficie, spazi pedonali, piste ciclabili e verde. Il progetto prevedeva anche la trasformazione di porto Sant'Erasmo, un canale fra quest'ultimo e la cala, e il ripristino della linea di costa sul castello a mare. Progetto ambizioso, forse da un miliardo di euro, ma che risolverebbe per sempre il problema del traffico su tutto il golfo (il collegamento circonvallazione-porto libererebbe via Messina marine dalle auto), riconnettendo il centro storico con il mare. Non sarebbe una buona idea da proporre al nuovo sindaco? Sono tanti soldi, ma spesi bene. Andrebbero subito chiesti i finanziamenti. Ecco un articolo della prof. Teresa Cannarozzo, redattrice del progetto. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2014/05/15/centanni-di-progettiecco-la-storia-infinitadel-mare-perdutoPalermo08.html Sono sicuro che il collettore fognario non interferisce. Per quanto riguarda i mezzi pubblici, opterei per un tram o una linea metro ricavata nel tunnel stesso dedicato alle auto. Attenzione: questa non è una discussione fra tram e metro.  

Leggi tutto    Commenti 8
Proposta
12 gen 2017

Il tram per Monreale lungo la vecchia linea ferroviaria?

di Sfakias

Faccio una premessa: questa proposta è molto fantasiosa, ma magari può stimolare qualche riflessione. Tutto prende inizio dalla scoperta della linea ferrata che dalla stazione Lolli si inerpicava sui colli della Conca sino a raggiungere Monreale. Il percorso originale passava per Baida e Boccadifalco. La proposta è la seguente si potrebbe realizzare una linea tranviaria, che dall'attuale linea di via Leonardo da Vinci si distacchi più o meno all'altezza di via Roccazzo e segua il percorso indicato in rosso nell'immagine toccando le borgate di Baida e Boccadifalco, la rocca di Mezzomonreale all'altezza dell'ospedale Ingrassia, per poi salire fino al Duomo. L'idea presenta diverse problematicità, in primis il forte dislivello e la mancanza di una sede stradale adatta. Dall'altro lato, però, si creerebbe un percorso panoramico per i turisti e un collegamento tra tranviario tra le borgate sopracitate. Una variante potrebbe, invece, partire da viale Regione e percorrere via Pitrè alta fino a Boccadifalco per poi proseguire come indicato in precedenza. Ripeto che è un'idea di per sé poco fattibile, ma magari può mettere in moto una riflessione.

Leggi tutto    Commenti 14
Proposta
23 nov 2016

Nuovo piano AMAT: piccole modifiche per un trasporto più veloce

di alvarezlimao

La nuova rete AMAT entrata in vigore a gennaio sicuramente garantisce una maggior frequenza del servizio ma mostra delle criticità, come ad esempio le linee 209-210 il cui percorso è stato giustamente modificato rendendo queste linee funzionali. La mia proposta prevede l'ottimizzazione di alcune linee e la soppressione dei "restanti doppioni"Percorsi brevi e coincidenza con la tranvia è la formula giusta. qui in basso l'elenco delle modifiche: 100: Oreto- Z I Ugo La Malfa Parcheggio Oreto-R.Siciliana-Albiri-R.Siciliana-svinc. Brasa- Basile-Parch. Basile-Basile-Reg. Siciliana- immissione corsia centrale prima del semaforo di via Pitrè-a dx corsia lat dopo sottovia Einstein-R. Siciliana-U. La Malfa- R.Siciliana-Trabucco-R.Siciliana Nordovest-svinc.Belgio-immissione corsia centrale-svinc. Lazio- corsia lat.monte Reg. Siciliana- Einstein-Reg. Siciliana- immissione corsia centrale prima di via Pitrè- svinc. Calatafimi- Corsia lat. monte Reg. Siciliana-Aloi- Moneta-dell'Ermellino-Reg. Siciliana-Cavalcavia Giafar- Reg. Siciliana-Parcheggio Oreto Con l'apertura del Passante la linea 100 riprende il suo antico percorso. 103: Lennon-via Crispi Lennon-Giotto-Galilei-Pacinotti-Campolo-Lulli-Notrabartolo-Terrasanta-Cusmano-B.Latini-Houel-Goethe-V.E. Orlando-N. Turrisi-S.Balsamo-Volturno-Verdi-Cavour-XIII Vittime- Crispi-Amari-Roma-Turati-Dante-Sammartino-c.Nigra-N.Morello-Notarbartolo-O.Ziino-Principe di Palagonia-Borremans-Galilei-Giotto-Lennon Obiettivo: collegare il parcheggio Giotto ( futura autostazione per i bus Ast, Tarantola, Russo, Segesta, Salemi) alla stazione Notarbartolo e al porto 108 soppresso sostituito da 308: Parcheggio Basile-Ospedale Civico Parcheggio Basile- Basile- svincolo Brasa-L.Cau- G. Roccella-V. Madonia-G. B. Ughetti- E. Tricomi-C. Lazzaro-Ospedale Civico-C. Lazzaro- A. Casalpino-Li Bassi- F. Lucchini- F. Marini-E. Crisafulli-V. Artale-E.Basile-Parcheggio Basile La linea 108 attualmente è un doppione del 104, con la sua soppressione e l'istituzione della linea 308 viene creato un collegamento veloce fra l parcheggio Basile, nodo d'interscambio dei bus extraurbani, e la zona ospedaliera. 110. Lennon- Noce-Indipendenza Lennon-Giotto-Galilei-Pacinotti-E. Fermi- U. Falcaldo- C. Parisio-M. Accardo- N. Sauro- Noce- Camporeale- F. Aprile-Imera-Coll. Rotta- Indipendenza- A. Amedeo-Peranni- Papireto- C. Lascaris- A. Veneziano- Dante- Camporeale-Noce- N. Sauro- Reg. Siciliana- Lennon Collegare p.le Lennon con via Noce e la fermata del Passante dei via Imera Linea 118. soppressa sostituita da linea 103 fino a piazza V. E. Orlando , dalla linea 104 e dalla metropolitana tratta Orleans-Notarbartolo 234 soppressa sostituita da linea 334: Parcheggio Oreto- Reg. Siciliana-Albiri-Troina-dell'Airone-dell'Usignolo-Villagrazia-Reg. Siciliana- Svincolo Brasa-L.Cau-G.Roccella-F.Marini-E. Crisafulli-V.Artale-E.Basile-svincolo Brasa- Reg. Siciliana-Aloi- Moneta- dell'Ermellino- C. Perrier-dell'Orsa Minore-Oreto- Parcheggio Oreto 422. Paladini T3- stradale Bellolampo Paladini-Michelangelo-Acireale-Mozia-Centuripe-Augusta-San Paolo-Pantalica-Castellana-stradale Bellolampo-Inversione di marcia-stradale Bellolampo-Castellana-Di Blasi-G. Di Stefano-I.Silvestri-S. Sangiorgi-L. Ruggeri- Di Blasi-Roccazzo-Sarullo-Castellana-Modica-Santa Cristina-Acireale- S.Attinelli ( Ipercoop)-Torre Ingastone- Centorbe-G. Ragusa-Paladini Collegare i quartieri di Borgonuovo, Bellolampo, CEP con le fermate della tranvia 442: Parcheggio degli Emiri- via Casalini Parch. degli Emiri- Perpignano-Reg. Siciliana- Einstein-Uditore-Tiepolo-Bernin-Michelangelo-Bernini-Tiepolo-Uditore-Sant'Alfonso de Liguori- Mammana-Casalini-Di Blasi-G. Savonarola-Perpignano-Reg. Siciliana-Pitrè-Reg. Siciliana-Parcheggio degli Emiri Collegare la borgata Uditore alle fermate della tranvia 462: Ruggeri- Boccadifalco L. da Vinci ( fermata Ruggeri T2-T3)-Casalini-Roccazzo-F. Tucci-alla Falconara-Baida-F. Baracca-Boccadifalco-P. Micca-Boccadifalco-M.Fanara-San Martino-Ruffo di Calabria-Baida- alla Falconara-ai Villini Sant'Isidoro-Sant'Isidoro-Castellana-Sarullo-Roccazzo-Di Blasi- G. Di Stefano-I. Silvestri-S. Sangiorgi-L.Ruggeri- L. da Vinci Collegare le borgate di Boccadifalco-Baida alla tranvia 513: Lennon- T. Natale Lennon-Reg. Siciliana-U. La Malfa- Acc.lat valle A29- Socrate- T.Natale-Socrate-acc.lat. monte A29-U.La Malfa- Reg. Siciliana- Trabucco- Reg. Siciliana-svinc. Lazio-Michelangelo- Bernini-Reg. Siciliana- Einstein- Reg. Siciliana- Lennon 534: soppresso sostituito da nuovo percorso linea 462 675: Francia FS- Cruillas- Terminal CEP Francia- dei Nebrodi- Belgio- Reg. Siciliana- Trabucco-N. Candela-G. Gorgone- P-Perricone-Trabucco-Lampada della Fraternità-Vanvitelli-Brunelleschi-Besio-Berrettaro-- Paladini (terminal T3)-Berrettaro-Besio- Brunelleschi-Buonfornello-Badia-Vanvitelli-Lampada della Fraternità-Trabucco-Ospedale Cervello- Trabucco-Reg. Siciliana-svincolo Belgio-Belgio-Strasburgo-Francia-Montecarlo-Monte San Calogero-Monti Iblei-Francia Collegare la fermata del Passante all'Ospedale Cervello e al terminal T3 NAVETTA CENTRO STORICO 2 Cairoli- dei Mille- Garibaldi- Magione-.Filangeri-Evola-Spasimo-Kalsa-Foro Italico-Cala- XIII Vittime-Cala-Portosalvo-V. Emanuele- Roma-Staz. C.le ( pensilina interna)-P. Balsamo- dei Mille- Cairoli Collegare l'autostazione con la ZTL con i parcheggi del Foro Italico, piazza Magione e piazza Giulio Cesare    

Leggi tutto    Commenti 8
Proposta
13 ott 2016

Un nuovo treno da Palermo Centrale a Porto Empedocle

di walter

Salve a tutti, vorrei portare all'attenzione di voi tutti un' idea che da tempo mi viene in mente, quella di istituire un nuovo treno che da Palermo Notarbartolo arrivi a Porto Empedocle, magari in sostituzione di uno dei tanti treni che ogni ora da Palermo centrale va ad Agrigento centrale. Sono convinto che nel giro di pochi mesi riscontrerebbe un'enorme successo sopratutto da parte dei turisti che finalmente troverebbero un collegamento diretto fin dentro il parco della valle dei templi con la fermata tempio di Vulcano. Sarebbe di giovamento anche per tutti gli abitanti dei paesi delle province interne che in estate potrebbero raggiungere comodamente in treno la spiaggia di Porto Empedocle e anche in prospettiva alla coincidenze con la tratta per l'aeroporto.

Leggi tutto    Commenti 6