03 mag 2019

Piazza Giulio Cesare | Si avviano i lavori di pulizia della statua di Vittorio E. II


Era il 13 marzo 2018 quando è stata riaperta piazza Giulio Cesare con un restyling molto bello, con basole di pietra lavica e nuova illuminazione, questi lavori furono appaltati da Grandi Stazioni, azienda del gruppo FS.

Però come al solito i lavori sono stati fatti a metà, nel senso che, la statua di Vittorio Emanuele II non fu pulita dai graffiti, magari una possibile collaborazione con la soprintendenza ai beni culturali?

La statua in questione era stata restaurata nel 2011 (articolo di “La Repubblica”) e dopo qualche mese è tornata imbrattata, e in circa 8 anni il comune o gli enti che se ne occupano non hanno mosso un dito per pulire la statua.

Da qualche giorno vediamo nuovi ponteggi che circondano la statua equestre, ciò implica che verrà ripulita e fatta risplendere come prima.

Ricordiamo che sia l’interno della stazione sia l’area circostante è stata dotata di nuove telecamere di sicurezza, sperando che queste siano un deterrente per evitare nuovi atti di vandalismo contro la statua e gli altri arredi della piazza.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.


Assessorato alla Partecipazione e Beni Comunicomunegraffitigrandi stazionenuova illuminazionepiazza giulio cesarerestyling piazza giulio cesaresoprintendenza ai beni culturali palermostatua equestrevittorio emanuele ii

Un commento per “Piazza Giulio Cesare | Si avviano i lavori di pulizia della statua di Vittorio E. II
  • Celeste 13
    03 mag 2019 alle 10:35

    Leggo con piacere che Piazza Giulio Cesare e Piazza Indipendenza sono state rimesse a nuovo con tanto di illuminazione a led. Come mai la Piazza Vittorio Veneto (Statua), sede di tante manifestazioni e ricorrenze importanti è in stato di abbandono totale? Alberi non potati dal 2016, lampioni intorno alla Statua spenti da più di un anno, all’inizio del viale Croce Rossa la strada è piena di buche, mentre la parte che sale verso piazza De Gasperi è stata recentemente asfaltata. Devo pensare che questa zona sta molto antipatica sia al Comune che al presidente dell’ottava circoscrizione.


Lascia un Commento