12 feb 2019

RAP | Ma che fa diamo una “asfaltatina” alle nostre strade?


Palermo – Strade e marciapiedi dissestati da anni, poca manutenzione alle strade e ai marciapiedi. Inoltre le piogge degli ultimi mesi hanno peggiorato lo stato del manto stradale, rendendolo fragile e pieno di buche anche pericolose. Per non parlare dei marciapiedi che sono lisci con il rischio di scivolare quando sono bagnati e molte volte sono dissestati.

Qui di seguito abbiamo riportato le proposte che Rap nel suo sito ha pubblicato.

Ma non vediamo nessuna manutenzione.

Le cose sono chiare, non abbiamo bisogno di scrivere un romanzo, perché lo vediamo ogni giorno come sono le nostre strade.

Ma quanto dobbiamo aspettare per avere e per vedere le strade belle asfaltate e marciapiedi belli ruvidi?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Proposta manutenzione marciapiedi 2018.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Proposta manutenzione strade 2018.

  • Da notare l’immagine di copertina della sezione “manutenzione strade” del sito della RAP, caricata nel 2016, quella strada come sarà adesso? Da notare inoltre che la manutenzione fatta di giorno per recare ovvi disagi ai cittadini!

rap

Foto di copertina presa dal web


buche pericolosecircoscrizionii circoscrizioneii circoscrizioneiii circoscrizioneiv circoscrizionemanutenzione marciapiedimanutenzione stradepioggiaproposta 2018rapsitosito rapv circoscrizionevi circoscrizioneVII CIRCOSCRIZIONEviii circoscrizione

8 commenti per “RAP | Ma che fa diamo una “asfaltatina” alle nostre strade?
  • renard 260
    12 feb 2019 alle 10:23

    La risposta è semplice, bisognerebbe togliere a RAP il servizio e darlo ad un’altra società. Già prima era deficitaria, ma da quando è iniziato il porta a porta hanno tolto squadre dalla manutenzione stradale per metterle nella raccolta della differenziata. Credo che anche la RAP abbia detto di non voler più svolgere questo servizio per mancanza di personale.

  • peppe2994 3266
    12 feb 2019 alle 11:39

    Se un tempo qualcosa veniva asfaltato, ad oggi ho l’impressione che l’asfaltatura delle strade sia semplicemente stata azzerata.
    Una situazione semplicemente vergognosa.

    Ognuno conosce le proprie buche, ma avete percorso ultimamente viale Regione ? All’altezza di via Oreto e Bonagia è semplicemente distrutta.
    Sempre all’altezza di Bonagia direzione Catania l’asfalto manca del tutto. C’è proprio un fosso.

    Quindi siamo tutti in attesa dell’esternalizzazione del servizio, che stando ai tempi comunali non avverrà mai.

  • danyel 506
    12 feb 2019 alle 17:45

    Tutta Palermo è in queste condizioni! Le strade sono delle trazzere … manco nel terzo mondo!

  • belfagor 570
    12 feb 2019 alle 18:27

    Nel maggio 2018 , durante un audizione in consiglio comunale i dirigenti della RAP ammisero che “ la manutenzione di strade e marciapiedi a Palermo era solo un miraggio”.
    In base al contratto di servizio stipulato con il Comune di Palermo, la RAP ogni anno dovrebbe effettuare una precisa quantità di interventi . Purtroppo i dati sono sconfortanti.
    Nel periodo che va da agosto 2016 a dicembre 2017, per quanto riguarda gli interventi per la gestione delle strade ( riparazione buche , asfaltare tratti di carreggiata ecc.ecc.) su 566 mila metri quadri previsti, era stata effettuata la manutenzione di soli 193 mila metri quadrati , pari al 34 % del programma.
    Ancora più disastrosa la situazione dei marciapiedi, infatti sui 42mila metri quadri di manutenzione dei marciapiedi previsti, quelli realmente realizzati erano stati solo poco più di 3mila, pari appena al ….9%..
    La situazione era così drammatica che i consiglieri e i dirigenti della RAP ammisero che a Palermo :
    “una strada viene messa a posto ogni 22 anni e un marciapiede ogni 70 anni”.
    Per il dirigente Rap dell’area Manutenzione, tale situazione era da imputato ad una preoccupante carenza di personale: “Negli anni precedenti, per esempio, per la manutenzione strade la società disponeva di tre squadre per un totale di dodici persone, mentre oggi per questo servizio sono all’opera solo quattro operai”.
    ( Sembra che quasi tutto il personale di Manutenzione Strade è stato trasferito al TMB di Bellolampo o alla raccolta Differenziata…con quali persone si rifanno le strade?)
    E’ cambiato presidente alla RAP ma la situazione non è mutata.
    Nel mese di Ottobre, appena insediato alla RAP, il Presidente Giuseppe Norata ha detto chiaramente che :
    “ la manutenzione stradale dovrebbe essere tolta dal contratto di servizio. Fintanto che c’è, però, l’azienda è tenuta a farla.”
    Le cifre che furono dichiarate erano lo specchio di tale fallimento : a quasi due mesi dalla fine dell’anno, la Rap non era neanche alla metà di quanto messo nero su bianco nel contratto di servizio. Nei primi sei mesi del 2018 si era fermata ad appena 74 mila metri quadrati. Nel mese di ottobre non raggiungeva i 100mila metri quadrati. Con un trend in calo sia rispetto al 2016 (133.707 metri quadri) e al 2017 (139.523 metri quadri).
    Siamo nel 2019 e giorni fa il consigliere comunale Antonio Randazzo ha dichiarato
    : “La cattiva gestione della manutenzione strade e marciapiedi del 2018 del Comune di Palermo e’ la fotografia di una città che sta letteralmente cadendo a pezzi; una situazione gravissima che ogni giorno mette letteralmente a repentaglio la vita dei cittadini. Dai dati trasmessi dalla Rap emergono dei numeri terrificanti: manutenzione strade carente, quella dei marciapiedi e’ inesistente – dice Randazzo – La Rap nel 2018 ha eseguito interventi soltanto in 9 assi stradali e 6 assi relativamente ai marciapiedi. Rispetto alla programmazione ha eseguito soltanto il 30% delle manutenzioni stradali e soltanto il 7% delle manutenzioni dei marciapiedi previsti nell’anno ( 2018)”.
    P.S. Il presidente e i dirigenti della RAP da tempo ammettono onestamente di non essere in grado di garantire la manutenzione dei marciapiedi e delle strade. Occorrono nuovi fondi e nuovo personale . Ma dal Comune tutto tace.
    E’ troppo chiedere cosa intende fare il nostro sindaco per risolvere questo problema?

  • Orazio 1102
    12 feb 2019 alle 21:15

    Senza voler scadere nel facile qualunquismo e nel machismo dilagante sul web voglio solo dare, come sempre, un contributo concreto.

    Via Respighi, Palermo, diversi ma non tanti anni addietro. Circa 7 o 8. No so se fosse RAP o fosse AMIA. 300 metri di strada, due marciapiedi da rifare, rifatti a regola d’arte in effetti sebbene nello strano stile palermitano della gettata di cemento. Tempi di lavorazione: poco più di un anno. Un anno per 600 metri di marciapiede mi sembrano tanti. Forse questi signori ex disoccupati che infarciscono le fila delle partecipare comunali dovrebbero essere messi davvero a lavorare.

  • Alessandro Vitti 2
    13 feb 2019 alle 9:32

    E vergognoso .. come in una città come Palermo ci siano delle strade così … non c’è una seria programmazione e attenzione , è vero che dovrebbero crescere anche i palermitani … ma dove cazzo sta io rispetto abbiamo delle strade che fanno schifo ….!!

  • Placido Spataro 2
    17 feb 2019 alle 10:58

    Capisco la carenza di personale ma,nel futuro prossimo,anzichè elargire il reddito di cittadinaza a go go,perchè non assumere personale edile disoccupato ,per impiegarlo a tale scopo ? O forse il problema è quello di non avere fondi per la materia prima ?Allora il problema sarebbe un altro,ed ecco qui la mistificazione della realtà,dove il comune,in questo è molto esperto,insieme ad altri camuffamenti della realtà.Da ricordare che,buona parte delle multe incassate,per violazione del codice della strada dovrebbero servire a cio’,per non parlare anche,di buona parte dell’incasso della beata tassa di soggiorno turistica,ecc ecc.


Lascia un Commento