04 ott 2018

RIFIUTI | Nuovo piano per raccolta differenziata e verifiche su discariche


Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa i nuovi controlli su l’abbandono dei rifiuti e raccolta differenziata.

 

Palermo – Un pacchetto di interventi per portare entro la fine dell’anno la percentuale di raccolta differenziata in città al 30%, offrendo nuovi servizi ai cittadini ed allo stesso tempo innalzando il livello di controlli e sanzioni contro gli “incivili” che non fanno la differenziata o abbandonano i rifiuti in modo illegale.
Il piano è stato già trasmesso alla Regione, così come previsto da una recente Ordinanza del Presidente Musumeci.

Il tavolo tecnico inter-istituzionale, che coinvolge tutte le aziende e tutti gli uffici dell’Amministrazione interessati a vario titolo al tema dei rifiuti, ha deciso una serie di misure che si concentreranno da subito su due aree: il contrasto all’abbandono illecito degli ingombranti e il mancato smaltimento corretto della frazione umida/biodegradabile dei rifiuti.
Per quanto riguarda gli ingombranti, si moltiplicheranno le aree in cui sarà possibile il conferimento legale, in diverse orari del giorno e sarà ulteriormente rinforzato il ritiro gratuito a domicilio. Sono inoltre aboliti i limiti di conferimento presso le aree di conferimento già esistenti nei diversi quartieri, permettendo quindi lo smaltimento simultaneo di più “pezzi”.

In particolare per gli ingombranti aumenteranno le aree e gli orari di raccolta:

  • entro poche settimane saranno attivati due CCR (Centri comunali di raccolta) in viale dei Picciotti e a piazzetta della Pace
  • è in corso di appalto l’istituzione di un centro per la raccolta differenziata all’Arenella a servizio sia dei residenti sia dei pescatori
  • vista la positiva esperienza dell’area di conferimento notturno in via Verga all’Albergheria, aree analoghe saranno create negli altri mandamenti del centro storico
  • si prolungherà l’orario di servizio dell’area di raccolta di piazzale Giotto, attiva tutti i giorni
  • si aumenteranno i giorni di operatività delle aree di conferimento nelle circoscrizioni, attualmente limitati ad un giorno settimanale.

Per quanto riguarda forme di raccolta alternativa a quella stradale, mentre procede la distribuzione dei “kit” nell’area del III step, un servizio sperimentale sarà avviato nella zona di Borgo Molara (IV Circoscrizione), insieme ad un potenziamento di quanto già avviato a Mondello e Sferracavallo.
Una nuova campagna informativa specifica sulla corretta divisione dei rifiuti sarà condotta in sinergia fra RAP, SRR e Comune.

Sul fronte dei controlli e delle sanzioni, sono già partiti quelli congiunti fra RAP e Polizia Municipale che sono essenzialmente di due tipi e mirati alle zone del “Porta a porta”:

  • apertura dei sacchetti abbandonati in strada per l’individuazione di elementi utili a risalire agli autori del reato. Una volta che le “prove” sono state acquisite dalla Polizia Municipale, la stessa eleva sanzioni a partire da 167 euro per ciascuna contravvenzione
  • appostamenti in borghese in luoghi di discarica abituale da parte di utenze domestiche e commerciali in aree servite dal sistema “porta a porta”

Su proposta del vice sindaco ed Assessore all’Ambiente Sergio Marino, è stata inoltre inviata al Consiglio comunale la proposta di istituzioni della figura degli “Ispettori ambientali

Infine per quanto riguarda le sanzioni, è stato proposto al Consiglio comunale un inasprimento delle stesse, in particolare per gli abbandoni irregolari e illeciti in area del “porta a porta”. Nelle more della discussione ed eventuale adozione del provvedimento da parte dell’Organo consiliare, il Sindaco emanerà una apposita ordinanza con cui vengono aumentate le multe per condomini, famiglie e imprese che non rispettano le regole di conferimento dei rifiuti.

Commentando queste iniziative, l’Amministratore unico di Rap Giuseppe Norata ha affermato che “con l’attivazione della linea di gestione dell’umido presso l’impianto di Bellolampo, i cittadini hanno l’opportunità di permettere alla città, quindi a sé stessi, un enorme risparmio. E’ importantissimo che soprattutto gli ingombranti e l’umido siano da subito smaltiti in modo corretto e per questo la RAP sta facendo un grande sforzo organizzativo rivolto a rendere la differenziata davvero facile, oltre che conveniente. Tutto questo non potrà che giovare anche all’immagine della città e al suo decoro.”


giuseppe noratainciviliraccolta differenziata palermoraprifiuti

6 commenti per “RIFIUTI | Nuovo piano per raccolta differenziata e verifiche su discariche
  • Giuseppe 8
    04 ott 2018 alle 13:02

    Complimenti!!sempre piu’ interessanti.. si alimentano le notizie solo per propaganda.. ma all’atto pratico non se ne fa’niente. Volevo sottolineare che per quanto io posso essere scrupoloso a fare la differenziata “citando” il turno per la plastica e metalli,ho il sospetto che non vada alle piattaforme di conferimento ma in discarica,perche’ ho notato che tutto viene conferito con l’indifferenziata lasciando su strada il scarrabile,quindi ho detto tutto.Prendiamo esempio dalla Germania che l’utenza viene incentivata, portandola hai supermecati avendo in cambio buoni spesa.

    • unaltronicola 101
      04 ott 2018 alle 17:44

      Capisco lo scoraggiamento di vedere un piano deliberato dal comune sapendo già che se va bene se ne farà la metà ma mi metto nei panni del redattore che non può certo sostituirsi agli enti responsabili nel comunicare quanto reso effettivamente funzionante. Per ora ha questa piccola notizia e la riporta, non ci vedo propaganda.
      Per il conferimento non ho capito cosa intendi, so solo che nel mio palazzo l’umido lo raccogliamo ancora in pochissimi e la maggior parte dei condomini butta tutto nell’indifferenziato, a volte anche la plastica.

  • frasere80 1
    08 ott 2018 alle 13:17

    Tutto è semplicemente una VERGOGNA!!!!
    QUESTA NON E’ ASSOLUTAMENTE DIFFERENZIATA!!!
    Prima dell’estate nella Nostra zona centro è finalmente partita la differenziata e posso assicurarvi che ero felice della scomparsa dei cassonetti per strada sotto casa e che finalmente si iniziasse anche nella nostra zona un percorso più civile in tema di rifiuti.
    Oggi per quella che è la situazione attuale ritornerei tranquillamente al passato perché questa non è assolutamente civiltà!!!
    NON MI RIFERISCO ALL’INCIVILTÀ’ DELLA GENTE CHE E’ CERTA E RISAPUTA E CON LA QUALE ERA ANCHE CERTO CHE AVREMMO DOVUTO CONVIVERE SOPRATTUTTO NEL PRIMO PERIODO MA MI RIFERISCO SOPRATTUTTO ALLA DISORGANIZZAZIONE TOTALE CON CUI TUTTI GLI ENTI PREPOSTI PRIVATI O COMUNALI CHE SIANO STANNO GESTENDO LA COSA!!!!!
    Non è civiltà e non è per niente igienico lasciare la gente con l’umido o l’indifferenziata per 3/4gg in casa, ho un bimbo piccolo in casa e vi lascio immaginare cosa significa per 3/4gg tenere i pannolini in casa, stessa cosa naturalmente vale per l’umido, oramai le moschine mi pagano l’affitto della casa!!!!
    Non tutti abbiamo un bel terrazzo dove poter tenere i sacchetti in attesa del giorno prestabilito.
    Nel comune di Isola delle femmine dove la differenziata funziona alla grande l’umido viene ritirato OGNI GIORNO e la differenziata OGNI 2 GIORNI !!!! Inoltre sempre nello stesso comune sono anche state realizzate delle aree di raccolta dove chi vuole può comunque andare anche ogni giorno per buttare quello che vuole.
    QUESTA SI CHIAMA DIFFERENZIATA ORGANIZZATA!!!!!!!
    Per non parlare poi dello schifo che c’è per strada, ogni 20m si trovano cumuli di sacchetti abbandonati, indubbiamente ci sono parecchi incivili e di questo ne sono convinto anch’io, ma, se negli edifici dove il numero di condomini è basso neanche hanno dato i recipienti condominiali perché non previsto e di conseguenza la gente è obbligata a lasciare i sacchetti per terra davanti ai propri portoni non è normale che la sporcizia per le strade ci assale!!!! ora qualcuno di voi dirà che bisogna lasciare i recipienti piccoli per strada con i sacchetti dentro, certo così il giorno dopo invece dei recipienti troviamo l’aria!!!!

    • unaltronicola 101
      08 ott 2018 alle 15:50

      Pieno sostegno al palermitano incazzato frasere80
      Il ritardo con cui Orlando ha portato avanti la differenziata nelle varie zone della città è colpevole e senza scusanti.
      Completare la differenziata a Palermo è urgentissimo ed il livello di servizio DEVE essere alzato, a prescindere dalla inciviltà con cui siamo abituati a convivere.

  • saverioragusa 78
    11 ott 2018 alle 12:56

    volevo segnalare una spiacevole situazione con cui devono convivere gli abitanti di zone vicini a locali di “movida”: mettendo infatti i contenitori per la raccolta fuori dal portone capita che più di un incivile butti quanto consumato nel contenitore del nostro condominio, andando così a rendere inutile la raccolta, che diventa un misto di rifiuti indifferenziati, a ciò si aggiunge spesso la mancata raccolta da parte del furgoncino della rap, il quale vedendo tutta una serie di rifiuti misti si rifiuta di raccoglierli, lasciando così il contenitore pieno. purtroppo non vedo soluzioni a questo problema…


Lascia un Commento