20 ott 2016

MAPPA | iParcheggiatori: L’app per segnalare i posteggiatori abusivi arriva a Palermo


L’app tutta «made in Italy» lanciata cinque anni fa da un avvocato e alcuni sviluppatori di software stufi degli abusivi del parcheggio. Una piattaforma «adottata» due anni fa dal Comune di Napoli e di cui ora anche Palermo si servirà per interventi sul territorio.


«Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi è peggiorato e nessuno si pone il problema di come tamponarlo». L’app «iParcheggiatori» – per iPhone, Android e Windows Phone – è nata «quasi per gioco», dice Fabio Ranieri, ma poi l’attenzione degli utenti è cresciuta a tal punto da farla diventare un «potenziale strumento» nelle mani dei Comuni.

E in questa direzione è il Sud a dare l’esempio. Sull’app ha scommesso per prima l’amministrazione partenopea.
«Grazie alle azioni partite dietro le segnalazioni dell’app, il sindaco De Magistris ha recuperato alcune decine di migliaia di euro che ha investito in opere di riqualificazione cittadina», dice Ranieri.

Ora è il turno di Palermo. I dati che la piattaforma mette a disposizione sono gratis, la stessa app è gratuita e le segnalazioni sono anonime.

«L’unico ritorno che chiediamo attivando una collaborazione ‘ufficialè con i Comuni», spiega lo sviluppatore, «è avere un aggiornamento sugli interventi effettuati». In questo modo anche il cittadino può scegliere di registrarsi per avere un feedback.

Per chi fosse interessato ecco la mappa


abusivi palermocomune di palermolalapaparcheggi palermoparcheggiatori abusiviposteggiamo i posteggiatoriposteggiatori abuiviposteggiatori abusiviproposta legge posteggiatori abusivithermos d'oro

14 commenti per “MAPPA | iParcheggiatori: L’app per segnalare i posteggiatori abusivi arriva a Palermo
  • mellops 8
    20 ott 2016 alle 8:54

    Ma per favore, non siate ridicoli! I parcheggiatori a Palermo sono ad ogni angolo delle strade e sotto gli occhi di tutti, anche della polizia municipale e delle altre forze degli ordini completamente latitanti! Una applicazione, magari come quella della Rap per segnalare la spazzatura che continua a rimanere nelle strade. E’ ora di finirla con queste idiozie! Ma non l’avete ancora capito che Palermo è persa e non ci tutela più nessuno, forze dell’ordine in primis?

  • Fabio 18
    20 ott 2016 alle 9:48

    Concordo con il commento di mellops: ben venga questo genere di app che consentono di segnalare disservizi, ma per i posteggiatori abusivi basta fare un giro e si vedono ovunque!!

  • Fabio Nicolosi 48064
    20 ott 2016 alle 10:28

    Il problema è che non vi è un reato che li possa punire, l’unico modo al momento è denunciarli se chiedono soldi, ma senza la denuncia non si può far nulla

  • basilea 588
    20 ott 2016 alle 11:27

    In Italia abbiamo problemi ben piu’ seri dei parcheggiatori abusivi ! ad esempio il fatto che se un ladro si introduce in casa GODE DI OGNI PRIVILEGIO,se il cane lo morde va risarcito !!!!!! se il padrone di casa gli spara passa i guai !!!!in Inghilterra un ladro chiese il risarcimento : fu CONDANNATO AL CARCERE (non la buffonata dei domiciliari) e ovviamente non ottenne risarcimento.Qui si crea un problema per non dare 50 centesimi a un povero disgraziato che se pur abusivamente cerca di campare….almeno NON VA A RUBARE!!!!!!

    • huge 2063
      20 ott 2016 alle 12:07

      Eccolo qua. Ci mancava il commento di solidarietà per questi “poveri cristiani che devono campare la famiglia”… mi raccomando, continua a pagare! Ringraziamo te e tutti gli altri palermitani che ragionano come te se il fenomeno non accenna a diminuire, anzi.

    • punteruolorosso 1440
      21 ott 2016 alle 10:38

      boh, basterebbe dotare la città di parcheggi sotterranei e multipiano in corrispondenza di ogni fermata del passante e dell’anello. ricoprire il centro di linee di tram, e il resto di bus efficienti, piste ciclabili fatte bene (non come alla favorita o in via dante).. costo: 500mln di euro.
      il problema dei posteggiatori è legato all’abuso dell’auto. quante meno auto in giro ci saranno, tanti più piatti di pasta verranno risparmiati. vogliamo usare l’auto a tutti i costi e gratis.
      i posteggiatori sono parte di un sistema economico che ruota intorno all’auto.
      anche a me danno fastidio, ma è gente che si arrangia. alcuni danno una mano, altri rompono le scatole ma non più di tanto. il problema di palermo non sono i posteggiatori abusivi, ma le troppe auto.
      e poi qui non esiste contraddittorio. sarebbe bello se uno di loro scrivesse un articolo o un commento su questo sito. il posteggiatore abusivo è il massimo esperto di mobilità, conoscendo perfettamente le abitudini degli automobilisti.
      passa le giornate a spiegare come si fa retromarcia, come si guadagnano centimetri preziosi stringendosi un po’, come si può vivere di soli caffè.
      sono pregiudicati, e allora? vuol dire che hanno già scontato una pena.
      è compito dello stato favorire il reinserimento sociale.

  • fabio77 633
    20 ott 2016 alle 11:27

    Non capisco l’utilità di una app del genere, dove si segnala quello che già tutti sanno, considerato che i signori parcheggiatori agiscono alla luce del sole. Così come alla luce del sole agiscono i venditori abusivi di frattaglie (animali? umane?) sparsi ad affumicare le strade per ogni dove. Ora, non mi dite che le forze dell’ordine non intervengono perchè non sanno dove sono questi signori, perchè veramente c’è da ridere, anzi da piangere.

    • danyel 270
      23 ott 2016 alle 13:28

      Grande!!
      Davvero ridicola questa storia di denunciare i parcheggiatori abusivi .. perché, se li denunci cosa gli fanno? Fanno il carcere? Pagano una multa? Ma se sono tutti nullatenenti e campano in questo modo!!!
      Ma se neanche quelli che chiedono il pizzo, forse vanno in carcere!

  • malignetto 100
    20 ott 2016 alle 12:08

    Il problema è che non vi è un reato che li possa punire, l’unico modo al momento è denunciarli se chiedono soldi, ma senza la denuncia non si può far nulla.

    • Mr.Head 242
      20 ott 2016 alle 17:15

      Eppure la maggior parte di questi sono emigrati e alcuni senza permesso di soggiorno… potrebbero iniziare da loro e scoraggiare tutti gli altri…

  • huge 2063
    20 ott 2016 alle 12:09

    Fabio, potresti darci qualche informazione in più su quel che De Magistris ha fatto a Napoli sfruttando i dati dell’app?

  • augustedupin 73
    20 ott 2016 alle 17:52

    Sarebbe più utile una app che segnali i parcheggi senza parcheggiatori abusivi. Questa ce la mangiamo squarata, visto che sstanzialmente è inutile, dato che sono dovunque. Riguardo al commento di Basilea, in una cosa ha ragione: il fenomeno è talmente pervasivo e radicato che non è pensabile risolverlo con una legge penale (e che gliene frega? molti sono già pregiudicati) che li condanni sostanzialmente a nulla. L’altro giorno mi lamentavo con un benzinaio del fenomeno, e questo mi dice che si era lamentato pure un signore che “ha tre parcheggi, due a mondello e uno qui, e un ci po’ a mannalli sti nivuri”. “scusi, in ch senso ha tre parcheggi?” gli ho chiesto. Allora lui imbarazzato, comincia a dire che si, per via della moglie, lui gestisce questi tre parcheggi da una vita, che insomma, sono suoi, ecc ecc. Finchè non si prenderà atto che dietro c’è un vero e proprio racket organizzato, con turni, postazioni e staffette che passano a ritirare gli incassi, per evitare i rari sequestri, il problema non si risolverà. La prova? provate a fare voi il parcheggiatore abusivo in centro. Dopo pochi minuti, statene certi, si presenterà qualcuno a farvi sloggiare.

  • friz 592
    21 ott 2016 alle 14:06

    Molti finiscono per essere tolleranti con i parcheggiatori abusivi per un motivo semplicissimo:
    A un posteggiatore abusivo uno magari da 50 centesimi per 8 ore….mentre al comune magari si devono dare 8 euro per 8 ore…. quindi in ultima analisi il parcheggiatore abusivo appare meno SANGUISUGA e meno VAMPIRO del comune…. che ti chiede tanto, ma ti offre poco….
    Una curiosità…una domanda…perchè non ricordo bene certi “particolari”:
    Ma con quale sindaco al potere questa città si è riempita di zone blu? Con orlando o con Cammarata? O con entrambi? …..ma è un fenomeno tanto capillare in ogni città italiana o solo a Palermo abbiamo fatto gli straordinari????
    E aggiungo una riflessione:
    …..anche se non ero nato, e quindi non ne ho la certezza, sotto tanti punti di vista probabilmente Palermo oggi è molto meglio rispetto alla Palermo di 50 anni fa, ma sotto altri punti di vista presumo che sia peggiorata…. Infatti penso che 50 anni fa non esistessero ancora le zone Blu e di certo il parcheggio dell’auto veniva considerato come qualcosa di gratuito…. e presumo anche che magari 50 anni funzionavano ancora i bagni pubblici gestiti dal comune… come quellI di piazza politeama o vicino la stazione centrale…. gabinetti utili sia ai cittadini, sia ai turisti…. e in considerazione che abbiamo tanti ex LSU in esubero, che attualmente non si rendono molto utili, mi chiedo perchè mai il comune non ristrutturi alcuni di quei bagni pubblici e magari li faccia tenere puliti da alcuni ex gesip… considerando che sono in tanti e che attualmente fanno poco….
    ……la mia speranza per il futuro di Palermo è che al passare degli anni corrisponda una reale EVOLUZIONE!


Lascia un Commento