29 ago 2015

Installato il nuovo sovrappasso pedonale a Roccella-Forum


E’ stato installato il nuovo sovrappasso pedonale all’interno dell’area commerciale Forum-Roccella, e che servirà per agevolare il transito di pedoni e disabili durante l’attraversamento della linea tranviaria.

La struttura, realizzata e installata a cura della MULTY VESTE ITALY 4 SRL rientra nel piano di urbanizzazione dell’insediamento commerciale Forum-Roccella. Assieme a quest’opera rientrano anche il nuovo collettore fognario lungo via Laudicina, il nuovo parcheggio presso Leroy Merlin e il sottopasso stradale di uscita dall’area commerciale.

Foto: J.Cangelosi


forum palermomulti veste italyroccellasovrappassi pedonali

14 commenti per “Installato il nuovo sovrappasso pedonale a Roccella-Forum
  • Sebastiano Corso 1
    29 ago 2015 alle 11:55

    Non credo sia inerente all’articolo in questione, ma senza dubbio riguarda la stessa zona. Ci sono notizie in merito alle bretelle incompiute che dalla Pa-Ct (ambo le direzioni) portano direttamente alla zona commerciale evitando così le varie via Messina?! Si completeranno o saranno lasciate all’attuale stato di abbandono?! E poi… perché non sono mai state completate?!

  • marcopalermo 14
    29 ago 2015 alle 12:05

    infatti per me è assurdo fare quel giro enorme per arrivarci … poi in strade da 4 mondo! i raccordi da che mondo e mondo per i centri commerciali si fanno subito e non dopo anni! vergogna!

  • Eco_84 84
    29 ago 2015 alle 13:26

    sì infatti l’unica cosa che interessa in quella zona ormai è il maledetto svincolo brancaccio del quale ormai non si hanno notizie da anni…

  • fabio77 698
    29 ago 2015 alle 17:07

    Benissimo, anzi malissimo. Finalmente, qualora ce ne fosse stato bisogno, abbiamo avuto la conferma che lo svincolo Brancaccio non rientra tra le opere da realizzare a cura della Multy Veste Italy. Ogni volta che passo da quelle parti mi viene da vomitare: quello svincolo incompiuto e lasciato a marcire – tra immensi rilievi di rifiuti che per mole fanno concorrenza al vicino monte Grifone, ed erbacce luride ai lati della carreggiata che ormai stanno diventando alberi – è indubbiamente la vergogna delle vergogne di questa città… quasi quasi propongo al Consiglio Comunale di non chiamarlo più svincolo Brancaccio perchè la borgata di Brancaccio si mortifica ad essere associata a questo svincolo, ma di chiamarlo “Svincolo delle vergogne”, fratello minore e sottosviluppato della ben più nobile Piazza delle Vergogne. La viabilità di questa zona della città è penosa, disastrosa. L’incapacità, perchè di questo si tratta, dei nostri governanti di completare lo svincolo ha lasciato un’ampia fetta di città con una viabilità da paese sottosviluppato, bloccando perfino il vicino centro di Villabate. Per non parlare dello spettacolo offerto a chi entra in città dall’autostrada, con quella strada parallela chiusa da anni, proprio perchè si doveva realizzare lo Svincolo delle vergogne, e diventata oramai una striscia ininterrotta di immondizie di ogni genere. Rivolgo un appello a coloro che poggiano le loro terga sugli alti scranni del comune di Palermo: abbiano un sussulto di dignità e spieghino alla cittadinanza i motivi per i quali non si riesce a completare lo Svincolo delle vergogne.

  • peppe2994 2783
    30 ago 2015 alle 14:31

    Stupidità totale.
    Questo sovrappasso è solamente molto bello da guardare, ma assolutamente inutile, questo perché non si tiene conto della praticità effettiva.
    Tra i due estremi attraversabili a raso ci sono solamente 300 metri. A questo dobbiamo aggiungere che l’attraversamento della sede tranviaria viene compiuto da:
    1)Chi deve raggiungere il parcheggio dietro Leroy Merlin. In questo caso, la distanza tra il sovrappasso e l’attraversamento a raso è di soli 100 metri. A questo dobbiamo aggiungere che l’attraversamento a raso è in linea con l’uscita Forum lato Media World. Il naturale percorso è quello di tirare dritto e non di cerdo attraversare il sovrappasso.
    2)Chi deve raggiungere l’ingresso di Leroy Merlin dal centro commerciale Forum.
    In questo caso il percorso naturale da seguire è uscire dall’ingresso lato Uci Cinemas, arrivare alla barriera tranviaria, ed effettuare il giro delel transenne svoltando a destra, allungando in totale 90 metri.
    Attraversare dal sovrappasso significherebbe compiere un tragitto di 320 metri.
    Fino ad un mese fa Leroy Merlin aveva gentilmente rimosso due ringhiere del tram, ad oggi riposizionate per consentire un attraversamento in linea retta. Non escludo che presto tali ringhiere vengano rimosse nuovamente, intanto perché i binari sono rettilinei e l’attraversamento è sicuro, poi perché la gente scavalca pur di non allungare 90 metri.

    • Fulippo1 1336
      31 ago 2015 alle 10:34

      Non Sono d’accordo sulla sua inutilità. E’ sempre un opera accessoria che una volta messa in funzione può dare il suo contributo. Ogni tanto che si abbonda con le opere lasciamoglielo fare.

      • peppe2994 2783
        31 ago 2015 alle 13:48

        Questo sicuramente, ma ti girano e non poco sapendo che quei soldi potevano essere destinati a cose più urgenti no?

        La reale utilità chiaramente la verificheremo all’atto dell’apertura.

  • daniele80 14
    30 ago 2015 alle 19:11

    Quindi lo svincolo Brancaccio non rientra nell’insediamento commerciale Roccella-Forum? Ricordo che fino all’anno scorso anche il sindaco Orlando diceva che lo svincolo apparteneva alla Multi Veste. Ottimo,allora possiamo stare tranquilli che lo svincolo non verrà mai aperto e tra qualche anno verrà anche coperto dalla vegetazione e non lo si vedrà più. Ennesima incompiuta di Palermo. Ennesima dimostrazione di una città lasciata allo sbando.

    • peppe2994 2783
      30 ago 2015 alle 20:50

      La Multi Veste completerà lato monte quando il comune troverà i fondi per costruire quello lato mare (cioè mai).
      Sono questi gli ultimi accordi.
      La società di Forum è la prima a volere lo svincolo aperto a proprie spese, ma non si capisce il perché, gli viene impedito.
      Sospetto che in ballo ci sia anche la questione del ripristino della corsia laterale lato mare dell’autostrada.

      In ogni caso non ha assolutamente senso l’atteggiamento del comune.

  • Fulippo1 1336
    31 ago 2015 alle 10:37

    Lo svincolo Brancaccio, sarebbe stata l’unica opera realmente utilizzabile ed usufruibile da tutta la citadinanza. Servirebbe una larga fetta di città, senza contare lo snellimento di traffico pesante in via Giafar.
    Non si capisce il perchè tutto quello che è ad uso quasi esclusivo delle catene commeriali lì presenti, viene subito costruito, quello che porterebbe giovamento anche ai cittadini, viene lasciato marcire.
    Non mi pare una coincidenza.

  • Roberto79 12
    02 set 2015 alle 16:10

    Non voglio offendere nessuno ma io già da cittadino che beneficierebbe tantissimo dallo svincolo brancaccio vivendo a bagheria sono incazzato, ma se fossi l’ ideatore di mobilitapalermo farei di tutto per avere un confronto con Orlando e pretendere risposte e tempi dopo aver prima mostrato tutta l’ indignazione.

  • Diego Di Salvo 1
    09 set 2015 alle 16:27

    Mi risulta che la società MULTI VESTE ITALY 4 proprietaria di Forum Palermo già dal 2009 pressa l’amministrazione per la realizzazione dello svincolo. Ha più volte manifestato l’intenzione di realizzarlo a proprie spese e defalcare il costo dalle tasse dovute. Mi risulta che la proposta è stata discussa anche in consiglio comunale, ma numerosi consiglieri hanno manifestato il parere negativo perché opera che avvantaggia un interesse privato. Difatti è stato bocciata la proposta e si aspetterà che i Ns. amministratori decidano quando fare tale incompiuta

    • fabio77 698
      09 set 2015 alle 16:40

      Il Consiglio ha bocciato tutto ad ottobre 2014, preferendo la realizzazione di altre opere nebulosamente identificate dagli organi di stampa (allargamento o prolungamento della via Chiaravelli e delle via Funnuta), opere che fra l’altro non mi risulta siano state ad oggi realizzate. Per quanto riguarda lo svincolo Brancaccio, da quel lontano ottobre 2014 regna l’assordante silenzio dei nostri amministratori, il nulla cosmico.


Lascia un Commento