17 lug 2015

Centro Storico, scatta da oggi la chiusura del Cassaro


Scatta da oggi la nuova Ztl che regolamenterà il traffico sul Cassaro fra la Cattedrale e i Quattro Canti. Il transito sarà consentito solo ai residenti muniti di pass, bus, taxi e mezzi di soccorso mentre il tratto di corso Vittorio Emanuele compreso fra la Cattedrale e i Quattro Canti, avrà la corsia di destra dedicata al transito dei mezzi autorizzati (residenti, bus, biciclette etc.), mentre la corsia di sinistra sarà totalmente riservata ai pedoni.

Due i principali percorsi per raggiungere via Papireto e la zona del Tribunale: doppio senso di marcia su corso A.Amedeo oppure tramite piazza della Vittoria attraverso via Cadorna. In quest’ultimo caso, giunti alla Cattedrale, i non autorizzati avranno l’obbligo di svolta a sinistra su via M. Bonello.

Qui di seguito una mappa di Repubblica-Palermo

11741127_10206267943971736_3074028494681140843_o


cassarocorso Vittorio EmanueleSegnalatiztl palermo

12 commenti per “Centro Storico, scatta da oggi la chiusura del Cassaro
  • se68 382
    17 lug 2015 alle 9:54

    ….in realtà i dissuasori e le catenelle con la bellezza, con un sito Unesco, ma anche con un normale sito, non hanno niente da spartire…soltanto a noi “palemmitani” viene impaccato un simile arredo urbano. Mi chiedo: ma il Comune davvero ha intenzione di continuare su questa strada? Ma non è possibile interpellarlo, tramite questo sito, al riguardo? Perchè dobbiamo subire un tale scempio? Possiamo sapere quando e se verrà tolto l’asfalto dal Cassaro, via Maqueda, etc.? possiamo sapere se c’è un piano per l’arredo urbano ( serio) in questa città? oppure dobbiamo continuare a sorbirci fioriere in plastica e catenelle e asfalto indefinitamente?

  • Mr.Head 242
    17 lug 2015 alle 10:04

    Spero che l’opera pedonale sia l’inizio di una riqualificazione e finalmente di godere della bellezza dei nostri monumenti!!!!

    • danyel 387
      17 lug 2015 alle 15:02

      Si spera … la maggior parte degli edifici lì intorno sono delle catapecchie o neccessitano di una ristrutturazione .. Insomma, c’è da rimboccarsi le maniche .. lo faranno? Ne sono in grado? O questo patrimonio dell’Unesco sarà la vergogna del mondo .. scusate il mio pessimismo!!

  • Normanno 300
    17 lug 2015 alle 10:51

    Vedremo, comunque sono convinto che i dissuasori siano messi li sino a settembre perche ancora c’e da superare l’esame del rientro delle scuole per capire se questa soluzione regge ,solo dopo avere superato l’esame, allora si potrà incominciare a pensare agli arredi che ovviamente non saranno questi.Potremmo provare nel frattempo a fare proposte in questo sito per come arredare il percorso arabo normanno anche se io penso che gli arredi di corso emanuele debbano essere collegati a quelli di via maqueda,dal massimo alla cattedrale bisognerebbe creare un unicum,anche tenendo conto della pista ciclabile che dovrebbe chiudersi ad anello.

  • se68 382
    17 lug 2015 alle 11:30

    Normanno,
    il punto è che a Piazza San Domenico, dove il provvedimento di chiusura è ( credo) definitivo, il linguaggio utilizzato è lo stesso. Ai quattro canti così come lungo il Cassaro, per “abbellire” sono stati utilizzati vasi in plastica posti accanto alle fontane..insomma, credo sia sbagliato giustificare tale scempio legandolo alla provvisorietà: ripeto, il Comune ha il dovere di comunicare quali siano i progetti in tal senso ed il dovere di affidare la progettazione a persone competenti, è’ sbagliato in tal senso inoltrare proposte progettuali sui vari siti perchè la progettazione ripeto spetta al Comune . Mi chiedo perchè, ad esempio, Barcellona per le aree pedonali della città vecchia debba avere un arredo urbano di questo tipo,( allego un esempio, forse uno dei più banali)..:
    https://www.google.it/maps/@41.380762,2.171446,3a,75y,120.12h,88.3t/data=!3m6!1e1!3m4!1spH6-LuKCesaI2xjlZf5NcQ!2e0!7i13312!8i6656!6m1!1e1
    ……….e .noi le catenelle con i dissuasori in cemento e le fioriere in plastica!

  • Urbano Errante 3
    17 lug 2015 alle 11:32

    Con la via Cadorna cosi stretta sarebbe opportuno creare un divieto di sosta in uno dei due lati della carreggiata perché quando il traffico aumenterà, sarà un delirio, al mattino, riuscire ad arrivare dalle parti di P.zza Verdi.
    Inoltre perché non permettere ai veicoli provenienti da via E. Basile di poter svoltare subito a sinistra per la sudetta via, e quindi eliminare il breve tratto a senso unico?

  • Normanno 300
    17 lug 2015 alle 12:05

    Io ripeto che sono convinto che sia corretto definire un progetto definitivo per gli arredi quando la scelta su cosa fare sara definitiva,quattro dissuasori li togli in mezz’ora un basolato lo togli con molta piu difficoltà oltre al costo sostenuto.Naturalmente non sto pensando ad anni di attesa ma qualche mese si anche per via maqueda dove a giorni si passera alla fascia 9-23.Poi so benissimo che spetta al comune fornire la soluzione degli arredi ma non è vietato fare proposte che possano essere accolte se hanno fondamento.Nel nostro piccolo possiamo essere protagonisti tutti quanti senza dover delegare sempre.

  • Normanno 300
    17 lug 2015 alle 12:09

    E’ chiaro che se questa fosse la soluzione definitiva a nel cassaro e in via maqueda sarei molto molto deluso.A proposito molto belle le foto di barcellona

  • Mr.Head 242
    17 lug 2015 alle 12:13

    Nelle nostre discussioni, l’ auto rimane sempre il mezzo di trasporto preferito dei palermitani!!! Cerchiamo sempre alternative e soluzioni per fare girare il traffico in centro… Dobbiamo entrare nell’ottica che il traffico veicolare sarà ridotto solo ai residenti… al più presto il Comune deve sviluppare un piano di mobilità per il centro incrementando i servizi pubblici, nelle fasce orarie dedicate, a lavoratori e studenti!

  • se68 382
    17 lug 2015 alle 13:01

    Normanno, per trovarle ho fatto il primo street view a caso sul centro di Barcellona e, al primo colpo, ho trovato questa piazzetta….per dirti che lì tale linguaggio costituisce la normalità, non solo nelle zone più importanti, in qualsiasi slargo o spazio pubblico. Quanto tempo dobbiamo aspettare per avere questo livello di arredo urbano? Orlando sembra innamorato della precarietà…..oltre che di se stesso.

  • Normanno 300
    17 lug 2015 alle 13:37

    Come ho spesso scritto non voglio fare politica in questo sito, ma per onor di verità Orlando ha in qualche modo chiuso, anche se a tempo piazza san domenico,piazza marina ,via maqueda e ora parte del cassaro mentre il pd,e forza italia si sono opposti sempre e danno voce a panormosauri, commercianti miopi e posteggiatori ambulanti,magari lui non fa ancora gli arredi gli altri, forse solo per opporsi a tutto quello che fa il sindaco, non vorrebbero fare proprio niente. L’importante che gli arredi arrivino in tempi ragionevoli e sopratutto che siano fatti bene.Sperare di raggiungere il livello di barcellona è sognare?Io ci spero


Lascia un Commento