14 gen 2014

Tram, demolizioni a piazza Scaffa


Alcune immagini circa i recenti espropri e demolizioni a piazza Ponte dell’Ammiraglio (o comunemente nota come piazza Scaffa) per i lavori tranviari. I lavori permetteranno di “allacciare” il tratto di linea già realizzato lungo corso dei Mille col tratto che scorre lungo la piazza.

Ringraziamo l’utente Quantos per gli scatti.

21eqa1u

 

2z83z9e

 

 

 


corso dei Milleespropri tramimpianto semaforico tramlavori tram corso dei millelavori tram palermolavori tram via amedeo d'aostalinea 1 tram palermolinea tram 1piazza scaffaponte teste mozzesperone palermoTramtram brancacciotram palermotram speronevia amedeo d'aosta palermovia paolo balsamo

31 commenti per “Tram, demolizioni a piazza Scaffa

Comment navigation

  • antony977 165955
    14 gen 2014 alle 22:31

    La priorità è ricongiungere i tratti di corso dei mille e quello di piazza scaffa. L’obiettivo è quello di rendere la linea funzionale fino a qui. Per Luglio.

  • MAQVEDA 17489
    14 gen 2014 alle 22:56

    @mediomen

    ma il transito veicolare non verrà mica interrotto, prima si realizzarà una rampa di quello nuovo, poi si demolirà il vecchio e si faranno le altre.

  • peppe2994 2882
    15 gen 2014 alle 7:16

    Ma è sicuro?
    Io ricordo che il ponte era di due pezzi, e forse installarne uno con l’attuale montato è problematico.

    @Antony77: a me sembra strano che per Luglio vogliano arrivare fino a piazza Scaffa perchè quel tratto entro un mese massimo è finito. I binari vengono posati celermente e con quest’ultimo esproprio è tutto cantierizzato.
    Inoltre qualche giorno fa c’erano operai al lavoro sul fiume Oreto esattamente di lato al ponte attuale che sistemavano con la pala meccanica gli argini,chissà che non c’è la facciano a finire tutto.

  • mediomen 1137
    15 gen 2014 alle 10:12

    @ MAQVEDA, lo so che il ponte verrà effettuato in fasi differenti. Volevo soltanto porre l’attenzione come è precaria la mobilità di Palermo con il ponte Corleone non proprio in ottimi condizioni e senza raddoppio, e con questo che verrà interessato a dei lavori che speriamo durino poco.

  • Fulippo1 1343
    15 gen 2014 alle 10:43

    Comunque al di là delle sterili polemiche che qualcuno ogni tanto offre e dato come sottinteso la comodità e l’importanza dell’opera, non si può negare come tutta la zona a partire dalla stazione/corso dei mille fino ad arrivare a piazza scaffa o del ponte ammiraglio che sia, ci stia guadagnando tantissimo in ordine decoro e qualità.

    Esistono dei rendering o dei progetti di come sarà il ponte sul fiome oreto?

  • huge 2154
    15 gen 2014 alle 11:43

    @peppe2994: sì, è sicuro. Il nuovo ponte sarà costituito da tre strutture separate e affiancate, con quella centrale che ospiterà il doppio binario tramviario.
    La fase I prevederà, col ponte attuale ancora attivo, la realizzazione della parte lato mare, su cui verrà poi deviato il traffico per potere demolire il ponte attuale.

    Riguardo l’entrata in servizio a luglio del tratto fino a piazza Scaffa, io direi che è una previsione fin troppo ottimistica.
    Non puoi basare le tempistiche solo su quelli che pensi siano i lavori residui. La linea deve anche passare attraverso un adeguato periodo di pre-esercizio, oltre a dovere installare e testare tutte le infrastrutture tecnologiche.
    Non mi aspetto l’entrata in esercizio prima di dicembre 2014, se devo essere onesto.

  • peppe2994 2882
    15 gen 2014 alle 11:59

    Grazie per il chiarimento. Allora se il ponte è a tre pezzi ci siamo, perchè con solo due non riuscivo a capire come potessero fare.
    Per quando apre, vedremo. In ogni caso l’apertura fino a piazza Scaffa date in mano è sicura. Volendo essere pessimisti in massimo due mesi installano cinquecento metri di binari e fermate e per testare i mezzi su strada e telecontrollo il tempo non manca.
    L’apertura parziale non servirà a moltissimo in termini di mobilita ma comincia ad abituare tanti cittadini che avranno un grosso trauma :D

  • Saro Panormo 57
    15 gen 2014 alle 15:03

    Mediomen sottolinea un problema non di poco conto considerando che la valle dell’Oreto taglia la parte est della periferia palermitana ed il fondamentale collegamento con l’autostrada per Me e Ct e di contro esistono solo 5 ponti (Ponte di Mare, Corso dei Mille, via Oreto, via Guadagna, Ponte Corleone) di collegamento tra le 2 sponde di cui 3 in pessime condizioni ed 1 troppo piccolo per poterlo considerare eventuale via di deflusso per il traffico. E la cosa grave e che anche volendo andare a piedi sempre quelli sono!!


Lascia un Commento