03 set 2013

Donazione 10.000 alberi al parco Cassarà: un’iniziativa nata a Palermo


Qualche giorno fa abbiamo parlato dei 10 mila alberi di frassino che, grazie al supporto finanziario da parte dell Fondazione Yves Rocher, verranno piantati all’interno del Parco Cassarà. 

L’accordo è già stato sottoscritto fra il Comune di Palermo,la  Fondazione Yves Rocher, dall’Orto Botanico e dall’Azienda Foreste.

Abbiamo voluto approfondire circa questa lodevole iniziativa, e tutto si riconduce all’ex docente Carmelo Sardegna (nella foto, a destra, assieme ad Direttore dell’Orto Botanico), noto anche per l’organizzazione annuale della mostra mercato La Zagara presso l’Orto Botanico.

c

 

Due anni fa, la mostra attirò l’attenzione di Rocher che venne appositamente a visitare l’Orto Botanico. I due si conobbero, e proprio qui il prof. Sardegna propose e convinse Rocher a far rientrare Palermo fra la campagna delle Nazioni Unite PIANTIAMO IL PIANETA.

Ne nacque così un gruppo di lavoro che assieme all’Orto Botanico, sono riusciti a portare questo risultato. Primo ad essere attuato in Italia.

Non tutti conoscono questo particolare, ma diamo onore al prof. Carmelo Sardegna!

 

 


assessore all'ambienteassessore giuseppe Barberaassessore verde palermocarmelo sardegnacoimecomune di palermoingresso parco cassaràlsuorari ingresso parco cassaràparchi palermoparchi verdi palermoparco cassaràparco ninni cassaràparco orleansparco orleans palermopasserellauniversità palermovilla forniwifi palermowifi parco

4 commenti per “Donazione 10.000 alberi al parco Cassarà: un’iniziativa nata a Palermo
  • Athon 868
    03 set 2013 alle 22:38

    Complimenti al prof. Carmelo Sardegna, e grazie! Ecco chi sono i veri palermitani!!! Sono quelli che amano Palermo, come Carmelo Sardegna.

  • domtao 27
    04 set 2013 alle 9:31

    Bisogna dare il giusto onore a queste persone che si adoperano per dare una nuova veste alla nostra città, e che fanno di tutto perchè questo luogo sia ricordato per le sue bellezze.
    Speriamo solo che qualche commerciante del luogo, non se ne esce con qualche battuta del tipo che l’ombra delle piante danneggia i suoi affari….

  • domtao 27
    04 set 2013 alle 9:33

    Bisogna dare il giusto onore a queste persone che si adoperano per dare una nuova veste alla nostra città, e che fanno di tutto perchè questo luogo sia ricordato per le sue bellezze.
    Speriamo solo che qualche commerciante del luogo, non se ne esca con qualche battuta del tipo che magari l’ombra delle piante possa danneggiare i suoi affari….


Lascia un Commento