23 ago 2013

Sconti per chi paga subito una multa


Amplifichiamo una buona notizia per i cittadini. Lo sconto per chi paga subito una multa stradale da ieri è realtà. Chi prende una multa stradale e da due anni non ha avuto decurtamento dei punti sulla patente, e la paga entro 5 giorni, ottiene uno sconto del 30% sulla cifra da versare. Fermo restando che la multa per inadempienza al Codice rimane un necessario strumento dissuasivo, il nuovo dispositivo dello sconto vuol dire meno vessazione sui cittadini, possibilità di risorse immediatamente spendibili da parte degli Enti Locali e snellimento dei Processi civili grazie alla riduzione dei ricorsi sui verbali.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale avvenuta il 20 agosto 2013, entra in vigore la Legge 9 agosto 2013 n° 69, di conversione del Decreto Legge “del Fare”. Tra le novità introduce infatti lo sconto del 30% sulle infrazioni al Codice della Strada il cui pagamento avviene entro 5 giorni dalla contestazione e notifica, con l’esclusione di quelle che prevedono la sanzione accessoria della sospensione della patente o la confisca del veicolo e quelle che rivestono carattere penale.

La riduzione del 30% si applica solo sulla sazione effettiva prevista dal codice, e quindi non si può usufruire della stessa agevolazione per le spese di notifica. Per notifica si intende la ricezione al domicilio del proprietario del veicolo di un verbale relativo ad una violazione commessa e non contestata al conducente, come accade ad esempio per gli autovelox o il tutor. Per contestazione si intende invece quando il conducente viene fermato e messo immediatamente a conoscenza dell’infrazione commessa. Se la pattuglia è dotata di POS collegato, sarà possibile anche pagare immediatamente la sanzione. Nel caso in cui il pos non fosse disponibile, rimangono tutti i canali normalmente previsti per il pagamento delle sanzioni come le poste o le banche. Sarà possibile inoltre evitare le spese di notifica grazie ad un Decreto Interministeriale di futura emanazione, che regolamenterà la possibilità di ricevere la notifica attraverso la posta elettronica certificata.

Possono beneficiare dello sconto tutti i conducenti o proprietari a prescindere dai punti posseduti sulla patente. Una volta pagata una sazione, con o senza lo sconto del 30%, viene meno il diritto a presentare ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto. L’importo della sanzione non può essere arrotondato e si deve prestare attenzione a pagare l’importo esatto della sanzione. Chi dovesse sbagliare l’importo, oltre a perdere lo sconto del 30%, potrebbe perdere anche il diritto al pagamento in misura ridotta.

Ecco alcuni esempio di quanto questa legge potrebbe far risparmiare molti soldi ai nostri portafogli:
- Una multa di 41€ con lo sconto passerà a 28,70€.
- Una multa di 168€ con lo sconto passerà a 117,60€.
- Una multa di 400€ con lo sconto passerà a 280€.

Per tutte le riduzioni vi consigliamo di consultare questa tabella.


decreto del faremultemulte palermomulte ridottepagamento multepolizia municipalescontosconto multe

13 commenti per “Sconti per chi paga subito una multa
  • xemet 427
    23 ago 2013 alle 13:46

    in quanto uomo in genere drastico non sono d’accordo.

    La mia versione della legge sarebbe: le multe si pagano ENTRO e non oltre 5 giorni, prezzo pieno. Dopo si paga il 10% in piu’ fino a 30 giorni, se ancora te la prendi comoda ti confischiamo tutto quello che possiamo fino al raggiungimento dell’importo. Amen.

  • Fulippo1 1357
    23 ago 2013 alle 14:32

    Condivido quanto detto da xemet.

    Una delle poche pene “quasi” efficenti rimaste, la rendono pure piu elastica…..

  • xemet 427
    23 ago 2013 alle 16:21

    ah, per inciso, la multa deve essere “vessatoria” se no tanto vale dare un buffetto sulla guancia e raccomandare al trasgressore di non farlo piu’.

  • peppe2994 3166
    23 ago 2013 alle 17:07

    Il problema invece è molto più serio perchè in migliaia non pagano le multe con conseguenti spese esorbitanti e carico di lavoro eccessivo per le agenzie di recupero crediti. Meglio fare così ed avere soldi sicuri subito.

  • xemet 427
    23 ago 2013 alle 18:29

    Ragionando in questo modo allora legalizziamo un po’ di illeciti tipo la doppia fila, il passaggio col rosso ecc. cosi’ risparmiamo pure i soldi da dare ai vigili per elevare le multe…

  • peppe2994 3166
    23 ago 2013 alle 20:28

    Non è così facile un po come le multe dell’AMAT. Sapessi quanta gente ha la fedina sporca per questo motivo ( non pagando la cosa risulterà come illecito compiuto a vita)e non è potuta andare neanche a fare il militare per questo…
    Le multe ci vogliono in quantità, ma è necessario educare il popolo prima di applicarle in altro modo altrimenti si ottiene l’effetto contrario.

  • bergamotto 83
    23 ago 2013 alle 20:51

    Ho multato qualche giorno fa un ragazzo che ha gettato dal finestrino dell’auto un bel pezzo di carta. Bloccato e verbalizzato, dopo un bel pò di teatrino poichè riteneva ingiusta ed esagerata la sanzione in quanto quel gesto “lo fanno tutti”, mi comunica che non lavora non possiede niente e quindi non paga pertanto prende il verbale e lo butta nel cestino dell’immondizia…….almeno una cosa buona l’ha fatta!

  • peppe2994 3166
    23 ago 2013 alle 21:13

    Ed è così che fanno molti, finché non si cambia la testa è inutile immaginare che tutti paghino le multe quindi se uno sconto servirà ad aumentare le multe pagate ben vanga!

  • xemet 427
    23 ago 2013 alle 23:33

    Perche’ secondo voi quello che dice di non avere niente e butta la multa nel cestino con lo sconto invece la paga!

  • xemet 427
    24 ago 2013 alle 21:33

    Un’unica nota positiva vedo in questa legge: chi paga subito per risparmiare non puo’ piu’ fare ricorso.

  • francesco974 62
    26 ago 2013 alle 12:31

    voi non sapete che il comune di palermo ha spese di notifica per 100 milioni di euro per multe non pagate. la serit ne ha altrettanti per mancanza di pagamento nelle cartelle esattoriali che non vengono pagate. la politica comunale e della serit e’ questa: fare le multe in centro a gente che si intuisce possa avere uno stipendio o qualcosa di pignorabile. vi siete mai chiesti del perche’ su un’autobus non verra’ mai multato un’extracomunitario o uno zingaro? o del perche’ non esistono verbali allo zen a brancaccio allo sperone e in tuti i quartieri popolari di palermo! Ho un’amico alla serit e mi dice che la realta’ cittadina dellae cartelle esattoriali e’ allucinante. Ci sono persone che hanno verbali non pagati per milioni di euro e la serit non riesce a farsi dare un centesimo. se provi a pignorargli una casa e’ popolare o abbusiva e se mai fosse di proprieta’ se hanno figli minori fino alla maggiore eta’ non si puo’ fare nulla. di beni tipo macchine motorini (prima devi trovarli e vedere in che stato sono) altrimenti il comune deve pagare pure la rottamazione ! credetemi c’e’ una realta’ allucinante! gli unici a pagare sono gli impiegati stati (sempre che non abbiano finanziarie) anche li su 1500 euro di stipendi se c’e’ una finanziaria e una famiglia a carico la serit non riesce a recuperare nulla. sembra impossibile ma e’ cosi’!

  • Michele79 113
    26 ago 2013 alle 16:06

    l’iniziativa è buona ma gli enti locali sapranno metterla in preatica ??? qualche anno fa ho pagato una multa al comune di monreale il giorno sesto che la presi avevo parcheggiato senza rendermi conto in un posto riservato agli autobus (strisce sbiadite e segnaletica coperta dagli alberi) andai per contestare ma resomi conto di aver sbagliato e sopratutto che non avevo voglia di perdere il tempo dal giudice di pace per 40 euro chiesi che la multa fosse intestata a me e non all’intestatario del veicolo (mio padre) mi convertirono la multa e la pagai. 3 mesi dopo arriva una cartella serit a mio padre per detta multa morale della favola ho perso 3 giorni di lavoro per aprire gli occhi alla Serit 1a batutta, poi al comune di monreale e dopo di nuovo alla serit con lo svincolo della polizza a dimendicavo prima ho sprecato una raccomandata pensando di risolvere il problema facilmente.

  • palermosvegliati 1
    16 apr 2014 alle 10:03

    Credo che un sito che tratta di mobilità non possa ammettere comenti del genere:

    “per inciso, la multa deve essere “vessatoria””
    “se ancora te la prendi comoda ti confischiamo tutto quello che possiamo fino al raggiungimento dell’importo.”
    “chi paga subito per risparmiare non puo’ piu’ fare ricorso.”

    Con cittadini così non mi stupisco che vada tutto male povera Palermo

    Mi pare facile puntare il dito su un quartiere disagiato come lo Zen seduti davanti il pc magari con un lavoro d’ufficio, magari publico con sopra la testa una casa di proprietà magari ereditata.

    Le multe si pagano e devono essere misurate sull’entita dell’illecito e al potere economico. Vessare il cittadino allontana il cittadino dal rispetto delle leggi e delle autorità.
    Di questo passo arriveremo a far scapapre il morto. Pare che in italia finchè non muore qualcuno non si riesca a capire la gravità di una situazione. Vigili ribellatevi! Per far fare cassa al comune qualcuno ci remeterà le penne.Ci stnno portando alla guerra civile


Lascia un Commento

Ultimi commenti