02 ago 2013

Rotonda decentrata davanti il Conca d’Oro: errori di progettazione?


Ogni volta che passo da Via Lanza di Scalea non posso fare a meno di notare come la viabilità palermitana sia in mano a degli incompetenti.

La nuova rotonda realizzata all’ingresso del centro commerciale Conca d’Oro ha dell’assurdo. Premesso che i siciliani non hanno ancora capito che chi si trova all’interno di una rotonda ha la precedenza (e quindi questo significa precedenza a sinistra) in questa strada il pericolo di incidenti sarebbe (ed è) altissimo.

Il motivo è da ricercarsi nell’errato posizionamento della rotonda che si trova decentrata rispetto alla strada principale che l’attraversa. Percorrendo infatti la strada in direzione Palermo le automobili possono attraversare la rotonda a tutta velocità godendo di una traiettoria assolutamente rettilinea come si vede in questa foto (linea rossa)

qwy

 

Come si può notare la linea tracciata, perfettamente retta, non incontra nessun ostacolo facendo si che gli automobilisti indisciplinati tirino dritto ignorando lo stop e mettendo nelle condizioni di dover frenare chi si trova invece dentro la rotonda.

Con scarse abilità “photoshoppistiche” ho provato a spostare la rotonda nella posizione che secondo me sarebbe stata più logica:
s6ts

La mia domanda è: Sarebbe costato tanti soldi in più spostare la rotonda di poche decine di metri?

Ci piacerebbe che qualche ingegnere potesse illustrarci la spiegazione tecnica dell’opera in questione.


conca d'ororotonde stradalisegnalazioniStradestrade palermoufficio traffico palermo

18 commenti per “Rotonda decentrata davanti il Conca d’Oro: errori di progettazione?
  • cirasadesigner 1025
    02 ago 2013 alle 11:13

    Hai perfettamente ragione e la cosa più grave sta nel fatto che non sarebbe costato nulla visto che la villetta antistante è verde attrezzato già di proprietà del comune, l’unica giustificazione plausibile, ma non per questo logica ed accettabile sta nel fatto che in questo modo hanno potuto realizzare la rotonda senza chiudere il traffico di Viale Lanza e fino all’ultimo giorno, profittando dei lavori dell’impresa che ha realizzato il CC, non vedo altre risposte, ma credo sia davvero necessario correre ai ripari per evitare incidenti, considerando l’atavica difficoltà intellettuale dei palermitani di accettare il funzionamento della rotonda, forse la minaccia di un esame apposito alla scuola guida li persuaderebbe…

  • Fulippo1 1357
    02 ago 2013 alle 11:46

    E’ vero una posizione assurda.
    La risoluzione però potrebbe anche essere semplice, cioè fare in modo tramite cordoli e marciapiedi, di incanalare i flussi di auto provenienti dal lato mondello subito verso destra, curvando l’accesso alla rotonda.

  • Argentina 41
    02 ago 2013 alle 17:00

    Ma davvero credete che un simile obbrobrio sia stato concepito per salvare qualche alberello? O magari per la fretta dell’inaugurazione. Confermo che per accedere al CC venendo da Mondello si rischia d’essere investiti. La precedenza, che cos’è?

  • gi_gio 30
    02 ago 2013 alle 17:47

    Posto che ho visto rotonde progettate meglio, concordo con Gr.685: basta rispettare (e fare rispettare) la segnaletica. Troppo comodo dare sempre la colpa ai progettisti o agli amministratori, la colpa è soltanto degli incivili irrispettosi delle regole. Si rischia di essere investiti anche attraversando sulle strisce di fronte alla rosticceria all’inizio di Via Lanza di scalea, da quelli che usano quella rotonda come rampa di lancio per lanciarsi sul viale a tutta velocità. Più che spostare la rotonda, che si investa sui sistemi di videosorveglianza, e che si operi a suon di multe e sequestri di patente… prima o poi agli incivili passerà la voglia di fare i furbi!

  • huge 2221
    02 ago 2013 alle 19:14

    Suggerirei un paio di occhiali, visto che la foto mostra chiaramente il margine destro della strada curvare verso sinistra, impedendo di preseguire in linea retta come riportato nell’articolo.

    Inoltre, da quando la rotonda è stata inaugurata, quanti incidenti sono stati causati da gente che ha proseguito “dritto” attraversando la rotonda a velocità sostenuta?

    Mi sembra si stia discutendo di un non problema. Sia nel merito sia nei fatti.

  • huge 2221
    02 ago 2013 alle 19:16

    Bah, la foto mostra chiaramente che il margine destro della strada curva verso sinistra, impedendo di preseguire in linea retta come riportato nell’articolo.

    Inoltre, da quando la rotonda è stata inaugurata, quanti incidenti sono stati causati da gente che ha proseguito “dritto” attraversando la rotonda a velocità sostenuta?

    Mi sembra si stia discutendo di un non problema. Sia nel merito sia nei fatti.

  • The.Byfolk 43
    02 ago 2013 alle 20:40

    @ huge
    La curvatura è veramente minima e non chiude la luce alla traettoria dritta, cosicché i tanti fans di schumaker e alonso hanno la possibilità di tagliare le curve ed uscire dalla sci-kan (o come diavolo si chiama ) senza perdere preziosi decimi di secondo nei confronti degli avversari e, per di più anticipando le auto che rientrano in pista dopo il pit-stop. Come pretendere di fermarli con un cartello?

  • The.Byfolk 43
    02 ago 2013 alle 20:45

    A parte gli scherzi é progettata da schifo e dovrebbe essere sistemata al più presto. Così com’è induce a correre chiunque non sia perfettamente attento o lucido a danno della sicurezza di tutti. Se facessero le multe verrebbe considerata come un trappolone…

  • Templare 483
    02 ago 2013 alle 21:25

    Perché nelle rotonde “a norma” invece viene data la precedenza a chi impegna la rotatoria… a Palermo va tutto al contrario, la gente se ne frega di stop, rotatorie, cartelli, chi arriva prima si infila e gli altri frenano… mettetevi in testa che è fiato perso.

  • Miata 39
    03 ago 2013 alle 8:52

    Pensavo di essere l’unica a non capire le logica che c’è dietro a questa rotatoria.

    Salvare gli alberi? Ma se hanno fatto uno scempio nell’altra (ennesima) nuova rotatoria all’altezza del bowling e del distributore di GLP un po’ più avanti sempre in via Lanza di Scalea, in cui hanno segato via gli alberi senza troppi complimenti.

    Che teoria ci dovrebbe essere dietro la necessità di imporre (se si va in direzione Palermo) a chi sta procedendo nella corsia di destra di doversi immettere in quella di sinistra (dove la gente va più veloce) per affrontare la rotatoria? Poi sia chiaro che se le persone rispettassero i limiti di velocità questo obbrobrio sarebbe anche meno pericoloso di quant’è in questo momento, ma siamo a Palermo, la città in cui se ti fermi ad uno stop chi ti sta dietro ti strombazza il clacson e ti supera guardandoti con disgusto per capire il motivo per cui tu ti sia fermato…

  • mobilitaweb 2
    04 ago 2013 alle 16:54

    In questo caso la rotonda comunque non regola un incrocio fra quattro strade, sarebbe stato assolutamente necessario nel caso in cui c’era il pericolo che arrivassero auto dal lato dove ci sono gli alberi (qualora ci fosse stata una quarta strada che intersecava) in questo caso il pericolo può giungere solo da chi già impegna la rotonda e entra in traiettoria di quel quasi rettilineo. Quindi visto che il danno è fatto è possibile regolare la rotonda con un segnale di precedenza a favore delle auto che fanno il “Gran Prix” purtroppo per evitare spiacevoli conseguenze sarebbe meglio fare così anche con l’eventuale uso di dissuasori da un lato (chi impegna la rotonda) e dall’altro (chi percorre il rettilineo “tangente la rotonda”)

  • giuseppeT 1
    05 ago 2013 alle 22:35

    Anche nella rotonda Viale Mauro de Mauro / Viale Michelangelo, la quale porta al centro commerciale “La Torre”, accade la stessa cosa: in direzione Viale Michelangelo le auto sfrecciano come se la corsia fosse dritta. Non è eclatante come quella del centro commerciale Conca d’Oro, ma…
    http://goo.gl/maps/It5MK


Lascia un Commento

Ultimi commenti