24 set 2012

Parco Cassarà e Parco Orleans verso l’unificazione


In occasione della conferenza “Palermo: mobilità e trasformazioni urbane”, tenutasi lo scorso lunedì a Sala delle Lapidi in occasione della “Settimana Europea della Mobilità”, è emersa fuori una novità circa la fruizione delle due aree.

L’assessore Barbera infatti ha annunciato che presto verranno uniti il Parco Cassarà e il Parco Orleans, sia fisicamente che a livello gestionale. Verrà presumibilmente aperto un varco tra le due aree, per sancire una definitiva pedonalizzazione complessiva.

A questo va aggiunto l’inaugurazione del servizio WI-FI all’interno del Parco Cassarà, il quale dovrebbe essere “unificato” alla linea wi-fi universitaria, per consentire un accesso unico per entrambe.


assessore giuseppe Barberaassessore verde palermoparco cassaràparco orleansuniversità palermowifi palermowifi parco

8 commenti per “Parco Cassarà e Parco Orleans verso l’unificazione
  • punteruolorosso 1630
    24 set 2012 alle 7:31

    ottimo. fra l’altro perché non realizzare un ingresso direttamente da viale delle scienze? insomma collegare il parco all’università. e ancora: perché il parcheggio basile è separato dall’università e dal parco cassarà? basterebbe togliere la cancellata e creare un ponte per il parco. ciò eviterebbe le doppie file davanti all’ingresso di vi basile, su cui andrebbe messo il divieto di sosta.

  • Yroku 27
    24 set 2012 alle 7:43

    Situazione.
    L’ingresso al parco orleans è al momento possibile solo in presenza di bambini: una coppia senza bambini non può entrare, un singolo senza bambini non può entrare.
    L’ingresso al parco cassarà è consentito a tutti.

    Mi chiedo: il progetto di unificazione prevede anche l’unificazione del regolamento d’ingresso? Se sì, quale dei due regolamenti verrà applicato?

    Per inciso, quello che ho detto riguardo al parco orleans si basa su informazioni datate delle quali non conosco l’attuale veridicità, il che si fonda sul fatto che io non entro al parco orleans da quando ero piccolo.

  • chrispalermo 40
    24 set 2012 alle 8:44

    All’ingresso c’è un cartello che “obbliga” l’ingresso con bambini, in pratica ho visto che la domenica mattina riesco ad entrare con la mia ragazza senza problemi.

  • sebastièn 1
    24 set 2012 alle 9:05

    Tra il Cassarà e l’Orleans c’è la fossa della Garofala, di proprietà dell’Università, che si allunga per un chilometro con diversi punti di interesse, tra cui una bellissima casina di caccia. C’è un bellissimo vasto agrumeto, non so chi sia il proprietario ma certo qualcuno lo cura e ne avrà i diritti (forse). La zona della fossa più vicina al Cassarà presenta delle belle gole, praticabili solo se messe in sicurezza. Che si riesca “presto” a unire i due parchi con quello della Garofala (da rendere fruibile, quindi ocorre spendere fondi per i lavori), mettendo insieme pure le amministrazioni e i governatori di università, comune, regione, mi sembra molto difficile, qui. Non si riesce neanche ad aprire un varco tra il Cassarà e la Cittadella Universitaria (credo possano servire 10.000 euro)… L’Idea è ovvia, non ci vuole un genio, basta non essere ciechi, sarebbe un parco vario, ampio, tipico, ma dire che si farà presto (se questo ha detto) puzza di propaganda.

  • Metropolitano 3231
    24 set 2012 alle 10:01

    Interventi per il laghetto o per il ripristino di qualche struttura danneggiata al parco d’Orleans ? Dopodichè si fa il merge !

  • ruggys 275
    24 set 2012 alle 17:00

    ragazzi scusate l’ignoranza, ma il parco orleans qual’è?? io pensavo che fosse lo stesso del parco cassarà!


Lascia un Commento