24 ott 2011

Parco Orleans “Ninni Cassarà”: si bruciano le sterpaglie


Ancora uno sguardo al Parco Orleans che, ricordiamo, dovrebbe aprire tra Ottobre e Novembre stando alle ultime dichiarazioni del sindaco Diego Cammarata.

In questi giorni si è nuovamente ripulita l’area dall’erba alta che, una volta raccolta, viene bruciata.

Nella foto è visibile uno dei focolari. Intanto è spuntata l’erba, verde, grazie alle pioggie e alle temperature più autunnali. Dunque ancora nessuna notizia dei prati che il progetto prevede.

Da lontano l’effetto sembra gradevole, ma in realtà è solo erba spontanea che tra qualche tempo dovrà essere rimossa, qualora si decidano a seminare il prato.

Una nota a margine: ad occhio (non visibile nella foto) sembrerebbe che abbiano installato alcune staccionate di legno lungo alcuni percorsi interni.

 


coimediego cammarataparco ninni cassaràparco orleansverde urbano

4 commenti per “Parco Orleans “Ninni Cassarà”: si bruciano le sterpaglie
  • Tancredi 120
    24 ott 2011 alle 19:49

    Sono proprio curioso di vedere se rispetteranno i tempi questa volta e vedere le condizioni….

  • Portacarbone 70684
    24 ott 2011 alle 20:33

    Io ho come l’impressione che lo aprano per davvero, sfruttando l’erba verde spontanea per dare la parvenza del prato. Mi aspetto di tutto oramai.

  • David 0
    29 ott 2011 alle 6:32

    Tra qualche giorno inizierà la semina del prato. Pronto prima dell’inaugurazione.

    Fonte: Gds

  • David 0
    29 ott 2011 alle 8:24

    Altri dettagli dall’articolo del gds. L’inugurazione è prevista per il 10 o l’11 novembre a prato seminato su 3000 mq.

    secondo me useranno i semi a crescita rapida già visit nel caso dell’inaugurazione del parco a fianco dello stadio delle palme. Ricordo che li misero pochissimi giorni prima dell’inaugurazione nella quale erano già pressochè sbocciati.


Lascia un Commento