30 nov 2010

In arrivo i fondi CIPE


Sono in arrivo dal CIPE (quindi direttamente dallo Stato) circa 150 milioni di euro per la città di Palermo. I soldi arriveranno in 3 trance (dicembre 2010 35 milioni, aprile 2011 55 milioni e dicembre 2011 gli ultimi 60 milioni). I soldi serviranno come una manna da cielo per risolvere alcuni grossi problemi cittadini. Vediamo quali.

* 15.5 milioni di euro serviranno per risistemare tutte le criticità dell’illuminazione pubblica cittadina ma anche per sostituire tutte le vecchie lampade a vapore di mercurio con le nuove lampade sodio ad alta pressione.

* 1.1 milioni saranno destinati alla sostituzione delle vecchie lampade a fluorescenza con quelle a led ad alta efficacia in tutte le scuole comunali.

* 1 milione servirà a sostituire le lampade di tutti i 7.200 semafori cittadini con lampade al led.

Queste tre opere verranno realizzate dall’AMG e, secondo le stime, permetteranno un risparmio del 70% dell’energia elettrica per il comune.

* 20 milioni di euro saranno girati all’AMAT per l’acquisto di 89 nuovi autobus in sostituzione dei più vecchi ed inquinanti.

* 20 milioni di euro saranno utilizzati dalla GESIP per il recupero di tutte le aree verdi cittadine.

* 16 milioni di euro saranno destinati al Parco della Favorita.

* 4 milioni di euro alla sostituzione delle palme colpite dal punteruolo rosso.

Altre cifre non ben specificate saranno dedicate alla discarica di Bellolampo, all’allargamento dell’area interessata dalla raccolta differenziata porta a porta, al canile municipale, alla risistemazione dei ponti sul fiume Oreto ed infine…notizia importantissima, al Palasport Fondo Patti di via dell’Olimpo.


amat palermoamg palermoautobus palermodiscarica bellolampofondi cipe palermogesip palermolavori palermopalasport palermopalasport via dell'olimpopalasporto fondo pattiraccolta differenziata

43 commenti per “In arrivo i fondi CIPE

Comment navigation

  • Paco 7942
    30 nov 2010 alle 12:09

    @ Viajero, al punto 2 forse parli della rotonda di piazza Ottavio Ziino. Secondo me la rotatoria lì sarebbe davvero l’ideale. Peccato che ci siano quei due distributori a rompere.

  • cicciologi 2
    30 nov 2010 alle 12:46

    Stamattina il giornale di sicilia riportava problemi nella partenza dei lavori per l’anello ferroviario a causa di una cattiva progettazione (in pratica non si erano accorti di diversi ostacoli luno il cammino). Per farla breve invece dei 76mln stanziati ne servono un centinaio. Sempre che si possa fare (la burocrazia ed i suoi misteri) prendere una trentina di milioni da questi fondi per far partire il lavori non sarebbe male.

    Sarebbe interessante sapere i progetti che stanno dietro le cifre esposte sopra, ma forse chiediamo troppa trasparenza……

  • Luca 129
    30 nov 2010 alle 13:08

    @phrantsvotsa
    Vivo a Monaco di Baviera!
    L’english Garten e’ una meraviglia. Quando ci vado mi chiedo sempre come cavolo e’ possibile che noi, pur avendo maggiori potenzialita’, non riusciamo a rendere la Favorita un paradiso.
    E come hai ragione: “questi soldi serviranno a mantenere la massa di precari VOTANTI!”

    @tutti
    chiedo scusa sui PIP.

    @viajero_solitario
    Cavolo! 4 mln per il punteruolo rosso sono uno scandalo!
    Ma come si fa???!!!

  • Viajero Solitario 2
    30 nov 2010 alle 14:30

    @ Paco: sì hai ragione, mi sono confuso un attimo, pardon!

    @ Luca: a dire il vero quelli sarebbero soldi per ripiantare le palme perse per via del punteruolo rosso. Mi auguro che una quota dei soldi li tengano in conto per la prevenzione, altrimenti è un cane che si morde la coda.

  • Antony82 140
    30 nov 2010 alle 15:59

    Metropolitano: “Intanto a proposito di fondi, vorrei annunciarvi la triste notizia che i fondi per l’anello ferroviario sono insufficienti per realizzarlo! [...] perchè hanno riscontrato delle soprese nelle analisi del terreno sottastante, con sottoreti da spostare (la solita storia) e per le quali non si trovano le mappe schematiche del sistema di sottoreti.”

    Scusate ma ora vado a……VOMITARE IMPRECANDO!!!

  • Metropolitano 3817
    30 nov 2010 alle 17:55

    Purtroppo i lavori dell’anello ferroviario non sono mai partiti a differenza del passante ferroviario, ed a questo punto è difficile che partiranno, a meno che non arrivi qualche altro aiuto dal governo, per il quale poi noi temiamo un utilizzo improprio dei relativi fondi destinati. Ancora dobbiamo vedere come se li gestiranno questi 150 milioni previsti per dare un aiuto alla città.

    Io adesso mi sto preoccupando per l’opera più importante, il Passante. Non c’è dubbio che i lavori sono in corso e finiranno almeno le tratte A e C. Però per l’ok della Regione con il rispettivo finanziamento pendente inferiore a 150 milioni di €, si sta verificando un ritardo assurdo e senza saperne il motivo. Spero che Mobilità ci dia notizie al più presto riguardo la variante del costruendo passante e dell’iter per l’anello ferroviario che arriva fino a Giackery come sempre. La mia paura è che per un possibile contenzioso tra Comune e Regione la tratta B del passante (non l’anello) non sarà più cantierata, e RFI e SiS saranno costrette a dare un ultimatum su come eseguire i lavori. Se non sbaglio loro sono dei privati, no ?
    Ma se per caso non si facesse ? Non oso immaginarmi le conseguenze sulle prestazioni dell’opera se incompleta. :(

  • Luca 129
    30 nov 2010 alle 20:46

    Quindi, se ho capito bene:
    l’anello, non si sa SE e QUANDO si fara’.
    La tratta B del passante e’ potenzialmente a rischio.

    Spero si tratti solo di timori, altrimenti siamo veramente guai :(

  • ligeiro 253
    30 nov 2010 alle 21:32

    MA PORCA DELLA MISERIACCIA!!!
    20 MILIONI ALLA GESIP!!!!!??????
    quelli devono essere smantellati!!!!

  • Metropolitano 3817
    30 nov 2010 alle 22:14

    @Luca
    Nella peggiore delle ipotesi non si fa affatto.

    L’ipotesi più realistica per ora è che se quelle nullità al Palazzo D’Orleans non si decidono ad esaminare ed a dare il consenso per i fondi aggiuntivi richiesti per la variante progettuale, i lavori della tratta Ugo La Malfa-Notarbartolo si eseguiranno nella vecchia maniera dalla società privata, con scontate proteste da parte dei cittadini di Viale Delle Alpi. Ma poi non capisco di cosa hannno paura gli abitanti di quella zona. Paura che si blocchi totalmente la strada ?
    Viale Delle Alpi ha due carreggiate ed RFI potrebbe lavorare su una carreggiata per volta, lasciando aperta l’altra a doppio senso.

  • antony977 167139
    01 dic 2010 alle 0:11

    non sarei tanto preoccupato per la variante del tratto B.
    E’ un normalissimo passaggio burocratico.Tant’è che il contraente dovrà redigere progetto “esecutivo”

  • phrantsvotsa 465
    01 dic 2010 alle 8:30

    Cioè ragazzi…non ci dormo sopra. 20 milioni per il recupero delle aree verdi!!! Ma ch significa recupero? Manutenzione ordinaria? Straordinaria? 20 dicasi 20 milioni!!!! Allora siamo a posto…avremo la città con il verde più curato d’italia…se non del mondo!!!!!! Non riesco a credere che la gente riesca a digerire queste cose. E non ci rendiamo conto che il prezzo che paghiamo ai nostri politici non è costituito solo dai loro lauti ed ingiustificati stipendi e ai soldi che rubano, ma anche dal costo dei precari che gli enti pubblici pagano con i nostri soldi. Oramai tutti soldi servono a questo…precari votanti. Alla faccia nostra che viviamo tra spazzatura, incuria e degrado. Siamo in tanti a pensarla così? Forsesi forse no…..i precari votanti sono migliaia…più di noi “ceto medio riflessivo” come disse all’epoca Centorrino…ora venduto a Lombardo! Sono nauseato…

  • Metropolitano 3817
    01 dic 2010 alle 20:48

    @Faso
    Ma come, prima accusano Cammarata di immobilismo nei confronti del popolo e poi loro stessi rifiutano un provvedimento che serviva a sbloccare dei fondi per le fasce più deboli, i luoghi pubblici, il Natale 2010 e per qualche emergenza in città !? Bell’alleanza che si è venuta a creare a Palazzo Delle Aquile ! Complimenti. E che diamine, ormai non sono più credibili neppure quelli dell’opposizione.

    Diremo addio almeno a 9 milioni di fondi CIPE. Se ne parla nel 2011 ormai. Che situazione indecente!

  • Faso 55
    01 dic 2010 alle 22:22

    @Metropolitano
    C’è solo da vergognarsi. Maurizio Carta aveva avvisato che con i fondi CIPE avrebbe messo un pò le cose a posto. Ma se nessuno ha a cuore le sorti della città lui ora di certo non potrà fare miracoli. Ma poi che alleanza è….i cani con i porci!!Si dovrebbero vergognare per come hanno ridotto Palermo e la Sicilia. Ma quando escono di casa non si rendono conto in che città viviamo? Come potrebbe essere la città più bella d’europa? pensano solo a mangiare i soldi e a procurare lavoro solo a persone a loro fedeli?
    Che situazione. Siamo così in basso che per rialzarci ci sarà bisogno di 20 anni di buon governo.

  • Metropolitano 3817
    02 dic 2010 alle 0:18

    Secondo me non ci sarà un buon governo, bisogna dimostrare il nostro malessere non andando a votare per loro quando ci saranno tornate elettorali. Purtroppo qualcuno voterà sempre e non esiste un quorum per decidere se le elezioni siano valide o no. Ormai non mi fido più di nessun candidato.

  • Otto Mohr 47
    07 dic 2010 alle 16:13

    Ma per ponti sul fiume Oreto cosa si intende? Il ponte di via Oreto? Il ponte Corleone? Il raddoppio del ponte Corleone? O tutte e tre i ponti?


Lascia un Commento