30 ott 2010

Passante Ferroviario via Lodato-Tukory: copertura vecchia trincea ferroviaria


La storica trincea ferroviaria che scorre lungo via Lodato e risalente ai primi anni del secolo scorso,comincia a tramontare definitivamente. E’ in corso la copertura della stessa, dove fino al mese scorso transitavano i treni.Copertura che si rende necessaria per continuare il lavoro delle fondazioni, lato mare, e terminare la costruzione della nuova galleria dispari. Ricordiamo che la galleria pari scorre sotto l’attuale solettone di via Lodato e che dovrà innestarsi con la stazione Orleans.


Vengono demoliti tutti i vecchi sovrappassi pedonali, tipici delle vecchie linee ferroviarie, e riempita col terreno la vecchia trincea.Sullo sfondo a destra, la trivella Soilmec comincia il lavoro delle fondazioni in direzione Tukory.

Una foto risalente lo scorso anno quando erano in corso d’opera le fondazioni e la preparazione per costruzione della soletta

Anche qui è in corso la demolizione del vecchio sovrappasso pedonale.Viene anche demolito il vecchio muro lato monte.

Nel frattempo le buone condizioni meteo hanno favorito l’installazione della segnaletica orizzontale necessaria per la futura deviazione di corso Tukory che avverrà la prossima settimana.


Anche qui, i responsabili di cantiere assicurano la celerità dei lavori. Prima fase che si concluderà entro la metà di Dicembre. Contestualmente verrà anche riaperta Piazzetta della Pinta (lato gelateria Orleans). Si passerà in seguito alla seconda fase di chiusura di corso Tukory


chiusura corso tukorycorso re ruggerolavori passante ferroviario corso tukorypassante ferroviariovia lodato palermo

39 commenti per “Passante Ferroviario via Lodato-Tukory: copertura vecchia trincea ferroviaria

Comment navigation

  • riccardo e laura 0
    30 ott 2010 alle 11:34

    ragazzi ieri parlando con delle persone che vengono a giocare dove lavoro io(dopo lavoro ferroviario,pista di pattinaggio)mi dicevano cose interessanti riguardanti le vetture che dovrebbero arrivare,apparte i taf a 2 piani forse qualcosa simile ad una metropolitana che verrebero usate sia per punta raisi che per anello ferroviario.poi mi dicevano che forse dovrebbe entrare un altra societa’ nelle ferrovie apparte trenitalia.ancora nn so’ cose certe comunque si parla di una societa’ che dovrebbe forse piu’ in la’ entrare a far parte delle ferrovie.appena sapro’ qualcoda di piu’ concreto vi informero’.

  • ing.giacomo 5
    30 ott 2010 alle 12:43

    Ma il solettone è fatto per essere carrabile?
    l’altezza del solettone finito è compatibile per una strada?

  • blackmorpheus 54519
    30 ott 2010 alle 13:33

    ragazzi senza contratto di servizio non arriverà nulla. Anche perché è il contratto di servizio che permetterà l’acquisto di nuovo materiale rotabile, e al momento il nostro presidente della Regione non sembra interessato a fare il contratto di servizio con Trenitalia

  • riccardo e laura 0
    30 ott 2010 alle 23:36

    mi e’ stato confermato questo, te lo posso dare per sicuro che devono acquistare assolutamente vetture nuove e si parla di treni taf;per quanto riguarda quelli stile metropolitano c’è incertezza ma gli altri e quasi sicuro e me lo ha detto piu’ di una persona

  • Andrea Bernasconi 12
    31 ott 2010 alle 8:22

    @ riccardo:
    clackmorpheus ha ragione: Trenitalia ha in cantiere molte cose, non solo il rinnovamento del parco rotabile. Ma non può fare nulla se non si firma il contratto di servizio, che è bloccato da due anni (è uno dei motivi per cui si continuano a tagliare treni), non si fa nulla. Ora, la regione non ha intenzione di firmare per vari motivi (validi e non), per cui, finchè non si chiude questo aspetto, purtroppo i progetti di cui tu hai sentito parlare rimangono su carta.
    E poi… curtigghio “ingegneristico”: io, personalmente, i TAF non li comprerei mai!! :D

  • blackmorpheus 54519
    31 ott 2010 alle 8:52

    Ci è stato confermato direttamente dal direttore commerciale di Trenitalia Sicilia Lo Sciuto. Senza contratto di servizio, Trenitalia in Sicilia resterà ferma. Anche a passante terminato, non si potrebbero acquistare i treni per aumentare le frequenze. Comunque di qui a quando sarà tantissime cose possono cambiare, lo stesso governo Lombardo non durerà, quindi ci sono buone speranze che il contratto di servizio possa essere fatto entro qualche anno

  • Calò 80
    31 ott 2010 alle 9:10

    I Taf sono assolutamente inadatti per il tipo di servizio che serve sul passante ferroviario di Palermo, una scelta scellerata. Ma tanto non compreranno nemmeno quelli.

  • giovanni75 320
    31 ott 2010 alle 14:52

    alla faccia come si vede che sto sito è targato PDL!! capisco che Lombardo nn sarà un santo ma certi commenti sono proprio schierati al massimo, il vero problema sta a Roma, di lì partono i tagli..

  • Edoardo Anello 0
    31 ott 2010 alle 15:09

    Ciao a tutti,
    mi presento, sono nuovo nuovo…Edoardo, studente in Ingegneria…Ho una domanda (perchè non trovo scritta da alcuna parte la risposta, anche se potrei non averlavista io..): La linea dell’anello dal Politeama verso su, cioè verso Lolli o Malaspina … esattamente, che percorso dovrebbe seguire?? Grazie in anticipo

  • blackmorpheus 54519
    31 ott 2010 alle 15:13

    @giovanni75

    Alla faccia! si vede che non hai la benché minima idea di cosa sia questo sito. Precisando che il nostro orientamento politico non c’entra nulla col discorso che stavo facendo. E’ un dato di fatto che Lombardo non ha interesse a portare avanti il contratto di servizio con Trenitalia. Farlo notare non significa ovviamente che siamo del PDL (anche perché i nostri personalissimi orientamenti politici sono distanti anni luce, anche se in ogni caso non ha alcuna importanza dato che questo sito è apartitico). Prima di lanciare accuse a casaccio, anche se mi rendo conto che molti non vedono l’ora di buttare fango su questo sito, cercando ogni minima cavolata pur di trovare un tallone d’Achille, informati su cosa sia un contratto di servizio e a cosa serve. Dopodiché se vuoi fare populismo, demagogia e dire ridicole falsità fai pure…siamo in democrazia, e non sarò certo io a censurare le cavolate che scrivi.

  • Calò 80
    31 ott 2010 alle 15:18

    giovanni75, cosa stai blaterando? Qui non c’entra nulla la politica. La classe dirigente siciliana ha sempre preferito puntare sul gommato, destra, centro e sinistra. E’ un dato di fatto. I tagli? Prova a chiedere al presidente della regione quanti dipendenti ha la Regione Siciliana o quanti soldi spende per corsi formativi inutili. Poi ovvio che non ci sono i soldi per i servizi(ferrovie docet) e per lo sviluppo(insomma per le cose che servono veramente). La regione nel contratto di servizio doveva metterci 9 milioni di euro all’anno, i restanti 111 milioni erano trasferimenti dello stato. Così è avvenuto nel resto delle regioni che hanno rinnovato il contratto di servizio con Trenitalia. In Sicilia NO!

  • Calò 80
    31 ott 2010 alle 15:22

    Stesso discorso dicasi per il comune. Quando il comune non riesce a rinnovare il contratto di servizio con Amia, Amat, Amg etc…. oppure non riesce a rispettarlo, chiedetevi per cosa spende la maggior parte dei soldi.

  • antony977 166674
    31 ott 2010 alle 15:28

    @Edoardo, la linea dell’anello dovrà salire per parte di via Dante, poi su via Malaspina (fermata in prossimità di via Catania), per poi immettersi nel mega camerone già predisposto a Lolli della linea del passante.

  • Edoardo Anello 0
    31 ott 2010 alle 17:57

    Grazie Antony ma continua a non capire… potresti essere più chiaro (se puoi…)? Intendo dire, che senso ha “girare” da via dante per malaspina e poi tronare indietro ( a destra?) nel camerone di Lolli…? è questo che non capisco… Qual è il percorso esatto, cioè sotto quali vie ? Grazie.,…

  • giovanni75 320
    31 ott 2010 alle 18:25

    blackmorpheus e Calò, capisco che ho toccato un tasto dolente però c’è un intervento con scritto di un funerale politico, c’è scritto e chi capisce ne trarrà le giuste conclusioni, tu stesso blackmorpheus hai scritto che il governo Lombardo nn durerà, linea di attacco che tutti sappiamo da che parte parta..
    Calò hai ragione pienamente sul discorso dei corsi porfessionali, io stesso ne sono vittima, e ti posso dire che ho frequentato corsi di una certà qualità, e nn per estetista o alfabetizzazione informatica, però devi sapere che questo l’ho anche fatto presente all’attuale Min. Sacconi e mi è stata cestinata la mail (alla faccia della democrazia) qui almeno la Dott.ssa Monterosso (il partito nn lo cito ma con google si trova facilmente) dell’Ass. al lavoro, almeno con dignità si è prodigata a un drastico taglio dei corsi inutili, e anche se nn lo avrà fatto dietro mia segnalazione controfirmata da centinaia di ragazzi delusi e abbandonati almeno rispetto al governo centrale nn ci ha lasciato sbattere, concludendo e rimanendo in tema, a me da quando si è insediato il nuovo Dir. generale di Trenitalia mi è sembrato che stia facendo solo il tifo pre la TAV e la rete ferroviaria del nord, per quella del sud solo tagli (nn solo in sicilia), che ribadisco vengono in gran parte da Roma, al di là di un semplice rifiuto del presidente Lombardo.


Lascia un Commento

Ultimi commenti