04 set 2010

Una navetta per i cimiteri


Riportiamo una richiesta/proposta di un utente circa la mobilità all’interno dei cimiteri.  

Al cimitero di S. Orsola come mai non mettono almeno una piccola navetta a pagamento di 1 euro a persona per raggiungere i viali lontanissimi e sotto l’afa terribile?

Le persone anziane con patologie respiratorie non gravi al punto da farsi rilasciare un pass non possono entrare in auto e sono costrette, come mia madre, a percorrere i viali assolati e poi raggiunta la lontana destinazione a fatica deve salire quattro piani a piedi per raggiungere finalmente il suo amato marito scomparso.

Che crudeltà non avere pensato alla navetta anzichè fare entrare tante macchine,( a “discrezione” dei guardiani), e per le quali bisogna scansarsi continuamente per non essere investiti. Abbiamo tanto dolore e tanto disagio……aiutateci ad andare a trovare i nostri cari defunti con facilità, per potersi pregiare di un servizio utile e straordinario per la dignità della nostra città!

L’idea è ovviamente fattibile. Il problema potrebbe essere la gestione del servizio, da affidare a privati, anche se si potrebbero utilizzare i “pollicino” dell’Amat.

Però, siamo sicuri che i palermitani accettino di pagare 1 euro o qualsiasi quota per usufruire della navetta?


cimiteri palermos.orsolaservizio navetta

3 commenti per “Una navetta per i cimiteri
  • Giusy 72
    04 set 2010 alle 12:03

    Al cimitero Rotoli e al Civico ci sono le navette gratuite dell’Amat.
    Non capisco perchè anche S. Orsola non abbia la navetta, forse occorre una petizione.

  • Metropolitano 3301
    04 set 2010 alle 19:58

    Sbaglio o Sant’Orsola è il cimitero vicino il ponte ferroviario Oreto ?
    Se è così non ci vorrebbe niente a potenziare le linee Amat, un provvedimento essenziale specie considerando che fra poco la metro sarà disattivata per un anno.

    Comunque sia, manteneteci aggiornati sullo status dell’iter per la realizzazione della nuova necropoli, il cimitero di Ciaculli vicino l’autostrada.

  • Metropolitano 3301
    04 set 2010 alle 20:01

    E soprattutto diteci se i lavori del costone roccioso sotto il quale giace il cimitero dei Rotoli sarà messo in sicurezza, in modo che riaprono una parte del campo santo interdetta ai visitatori che non possono vedere le tombe dei loro cari defunti.


Lascia un Commento