06 dic 2009

Parco Orleans: poche settimane all’inaugurazione?


Ritorniamo a parlare di quest’area che costituirà il secondo polo verde cittadino dopo quello della Favorita. Seppur con pochi uomini, i lavori stanno procedendo.

Bisogna capire:

gli operai sono pochi perchè è rimasto poco da fare o perchè c’è carenza di forza lavoro da mettere a disposizione del cantiere?

Dalle notizie forniteci sino a qualche tempo fa dall’interno del cantiere, non dovrebbe mancare poi tanto, perchè:

  • sono stati montati i ponticelli in legno
  • è stato installato l’impianto di illuminazione
  • la pista di pattinaggio è pronta già da tempo
  • la viabilità interna sembra essere definita
  • in tutti i ritagli dell’area sono presenti piantumazioni
  • il teatro è pronto

Tuttavia qualcosa mi fa rimanere dubbioso sui possibili tempi di consegna:

  • parte dell’area, da progetto, dovrebbe essere interessata da prato verde, opportunamente coltivato e curato, ma al momento, si scorge in maniera diffusa soltanto erbe (e erbacce) spontanee.
  • sino al mese di agosto si lavorava sulla struttura di Villa Forni, e c’era ancora parecchio lavoro da fare. Potrebbe esserci la possibilità che questa venga consegnata successivamente alla consegna dell’area del parco.
  • si lavora sulla struttura preesistente che diverrà presumibilmente un punto di ristoro  (vedi foto).
  • le vasche d’acqua non sono mai state riempite, e dunque mai provato l’impianto di risalita dell’acqua. Dò per scontato che tutto ciò sia funzionante.

Cercheremo di ritornare nel cantiere quanto prima per avere notizie più precise.


anfiteatro all'apertoaree verdiorleansparchi palermovia altofontevia basile

17 commenti per “Parco Orleans: poche settimane all’inaugurazione?
  • fabdel 989
    06 dic 2009 alle 11:17

    questa amministrazione è bene che ci levi mano anche nelle semplici opere di giardinaggio. NON SONO BUONI A FARE C…O!!

    x tasman: l’AIUOLA di piazza fonderia è perennemente recintata da grossolani pannelli di ferro stile container. quindi nessuno può beneficiare della vista dell’AIUOLA…

  • fabdel 989
    06 dic 2009 alle 11:31

    un terreno piantumato oscenamente lo chiamano “parco”, un fazzoletto di terra con 2 miseri bastioni disastrati e una miriade di costruzioni che impediscono la vista del mare (alla faccia del “waterfront!) lo chiamano “parco archeologico”, una colata di cemento dirimpetto ad un castello la chiamano il “giardino” della Zisa. chissà perchè in questi posti non c’ho mai visto entrare 1 turista. GRAZIE CAMMARATA PER I TUOI CAPOLAVORI. e nel frattempo stanno morendo le palme dello splendido giardino difronte villa Niscemi la cui manutenzione però non può essere fatta confluire nella furbata dei fondi europei..

  • fabdel 989
    06 dic 2009 alle 11:39

    tutti i progetti con i finanziamenti EU hanno soltanto seconde finalità, non è un caso che non ci sia nulla che venga fatto a modo

  • freddie80 1052
    06 dic 2009 alle 12:02

    @fabdel
    l’AIUOLA di piazza fonderia è perennemente recintata da grossolani pannelli di ferro stile container perchè pochi mesi fa quando venne aperta al pubblico fu subito adibita a letamaio dai civilissimi frequentatori del ganci alla cala; riempirono quel gioiello di giardino con i tovaglioli dei “pezzi”, bottiglie di birra e “coca cuela”. Forse da lì a poco sarebbero arrivati anche i “totò e cettina for ever” sui muri… Classico esempio di perle ai porci, forse è meglio tenerlo recintato e aprirlo solo in concomitanza di determinati eventi.

  • marce982 216
    06 dic 2009 alle 12:31

    Mi chiedo soltanto quando passerà questo infido senso di vergogna che penso un po’ tutti siamo costretti a provare quando guardiamo in faccia un turista (da qualunque parte del globo provenga). Mi dispiace davvero che troppo spesso le “opere” di “abbellimento” di questa città si rivelino soltanto delle colossali macchine per bruciare i fondi che l’UE, tanto prodiga, di fornisce. Non vedo l’ora che questo mandato finisca, anche se uno spirito gattopardesco sembra sempre di più albergare nel cuore di molti: speriamo bene!
    Meglio non ricordare che un tempo questa era la Conca d’oro, altrimenti si può solo piangere la sua morte.

  • fabdel 989
    06 dic 2009 alle 12:42

    quindi per tenere lontano quei trogloditi è logico lasciare per 8/9 mesi uno spazio, che teoricamente avrebbe dovuto dare lustro alla zona, recintato con pannelli di foggia simile a questa roba? http://i49.tinypic.com/2v8nw4l.jpg

    eh si, un gran senso dello stile, non c’è propio che dire..

  • freddie80 1052
    06 dic 2009 alle 12:44

    No in effetti no. Bisognerebbe solo insegnare a chi questi posti li frequenta cosa è il rispetto del bene comune. Campa cavallo…

  • civispanormitanus 164
    07 dic 2009 alle 1:06

    Ma se invece si mettessero 2 vigili urbani a sorvegliare la zona e appena qualcuno si rischia a buttare una cicca per terra gli fanno una multona che non se la scordano più che fa non sarebbe meglio? Io la insegnerei così l’educazione a certa gente..

  • The.Byfolk 43
    09 dic 2009 alle 16:54

    Per civilizzare gli incivili non ci vuole poi molto. E’ una questione di ottimismo (poco) di chi ha il compito di civilizzare e di pessimismo (molto) di chi fruisce malamente dell’opera.

    Spesso gli incivili sono tra di noi perchè l’inciviltà è facile e contagiosa.

    Se ci fosse una costante e celere manutenzione si formerebbe, in chi fruisce dello spazio pubblico, la convinzione che si tratta di un posto che viene curato in tempo reale ed è sempre pulito e fruibile. Quindi, a meno che non si tratti di un imbecille, non lo sporcherà.

    Se invece si fruisce di uno spazio trasandato e sporco ci vuole poco ad abbandonare una lattina sul muretto. Tanto più se il cestino è strapieno del giorno prima.

  • manu631 9
    22 gen 2010 alle 18:08

    buonasera, un’ora fa circa sono passato da via ernesto basile:le erbacce hanno quasi raggiunto gli alberi che hanno piantato…

  • Yago 8
    10 apr 2010 alle 15:12

    Salve, qualcuno sa quando è prevista la fine dei lavori, e la consegna alla città di questo parco. Oggi (sabato) mentre scrivo sono al lavoro una squadra di giardinieri per togliere l’erba (lato piazza Turba). Strano di sabato…
    In quanto alla gestione post consegna speriamo bene…
    Buon fine settimana


Lascia un Commento