12 dic 2008

I sottopassi pedonali di Viale Regione Siciliana


Solo alcuni scatti per comprendere lo stato in cui gravano molti dei sottopassi pedonali lungo una delle vie più trafficate della città, da sempre grande problema irrisolto e ricettacolo di degrado.

Gli interventi diremmo che sono URGENTISSIMI.

(foto by Pepposky)


circonvallazionedegradosiringhesottopassaggi pedonalisottopassiviale regione siciliana

13 commenti per “I sottopassi pedonali di Viale Regione Siciliana
  • Ciccio 174
    12 dic 2008 alle 15:39

    Bel servizio.

    Perchè nel frattempo, in attesa dell’avvento dei ponti di “Pierrot” non gli si da una bella sistematina e si riportano in vita.
    Con la corrente elettrica ed un minimo di climatizzazione vi si potrebbero mettere delle edicole, distributori automatici, macchinette per le fotografie, videogiochi, slot machine… insomma roba che porta luce e movimento di gente. Il tutto condito dalle necessarie videocamere di sorveglianza.
    Si, certo… murarle costerebbo meno…

  • Jimmy Reptile 0
    12 dic 2008 alle 17:23

    Secondo me le opzioni sono due: o li si rivitalizza con del bel arredo urbano (luci,panchine,murales) e si concedono magari gli spazi per piccole mostre, edicole o bancarelle tipo quelle di Viale Libertà oppure li si chiude o al più li si usa come magazzino attrezzi per gli interventi di manutenzione urbana (enel/telecom/amia)

  • bacillino80 87
    12 dic 2008 alle 19:32

    Ma stiamo scherzando???
    Io non riesco a capire come possa essere normale tutto questo! In tutte le città civili i sotto passi sono illuminati, non c’è umidità e la gente passa tranquilla.
    Io piuttosto avrei un’altra proposta.
    Piuttosto che spendere soldi a scavare si potrebbero realizzare in brevissimo tempo dei Sovrapassaggi. Ne ho visti tantissimi in città come Londra, Madrid.
    Tre Piloni in cemento armato e una struttura in passerella in ferro.
    Se ne potrebbero fare diversi in tutto il Viale Regione.
    Si sprecherebbero meno soldi, sarebbero pronti in poche settimane e sono visibili e meno pericolosi.
    Che cavolo, ma perchè è sempre tutto così difficile qui??
    Qualcuno sa darmi una spiegazione?

  • piero82 503
    12 dic 2008 alle 21:39

    dobbiamo aspettare i sovrapassi sono daccordo,purtroppo per questi sottopassi non c’è niente da fare..anche se li sistemano(li puliscono e mettono le luci)saranno sempre luoghi per barboni e drogati..ed il risultato sarà sempre quello che vediamo in foto!

  • alex72 122
    12 dic 2008 alle 22:40

    Purtroppo quando furono progettati i sottopassaggi di V.le Regione non si pensò a quello che sarebbe potuto succedere in mancanza di una corretta manutenzione di questi. Infatti adesso le conseguenze sono evidenti a tutti…

  • bloodflower 130
    13 dic 2008 alle 0:19

    Questa amministrazione si dovrebbe sprofondare nella melma fino a essere ricoperta da metri e metri di fango!
    Concordo pienamente con Bacillino80…
    Invece di spendere milioni per progettare ponti superfashion all’ultima moda, badiamo al sodo e all’economia, visto che il comune è senza una lira!
    E leviamo quello scempio dei semafori pedonali in una circonvallazione urbana! Piuttosto, dato che la città si è espansa oltre il confine della circonvallazione, mettiamo sovrappassi pedonali ogni 40/50 metri.
    Non credo sia così complicato!

  • piero82 503
    13 dic 2008 alle 18:24

    bhe onestamente non so quante colpa si può dare al comune,si siamo daccordo che non dovevano ridursi in questo modo..ma tanto lo sarebbe diventate ugualmente nel tempo! qui non c’è la cultura che c’è altrove..nessuno li utilizza i sottopassi..e quindi automaticamente diventano luoghi per drogati e barboni!
    secondo voi cosa dovrebbe fare il comune..mettere la sorveglianza 24ore su 24 in ogni sottopasso? o mettere le telecamere? che le rompono nel giro di 5 minuti.

  • Federico II 80
    13 dic 2008 alle 19:47

    @Piero82
    è anche una questione di mentalità, perchè se i palermitan imparassero ad usare piedi e gambe oltre la macchina, questi sottopassaggi non avrebbbero mai fatto questa fine.
    Però è anche vero che in qualsiasi città esiste la manutenzione. A Palermo invece è un optional. E questo per tutto.

  • samir 230
    14 dic 2008 alle 1:21

    Adesso magari la colpa è del palermitano che li usa poco….e quindi…si degradano???…ma smettiamola…

    Invece mi chiedo nel 2010….Palermo non è in grado di coastruire dei sovrapassaggi pedonali e togliere gli assurdi semafori pedonali in un’arteria che si aprresta a divenire TANGENZIALE…..(visto che le carreggiate centrali sono adesso vietate a biciclette e motorini come nelle autostrade!!)….ma tutto ciò non servirà a nulla se restano quei semafori pedonali!!!
    e poi i sottopassi devono essere animati!….bancarelle, edicole….
    mi viene veramente da piangere ragazzi siamo messi male…molto male….

  • piero82 503
    14 dic 2008 alle 18:11

    non ho detto che l’amministrazione non ha colpe,di certo non c’è mai stata una manutenzione seria..ma nello stesso tempo la colpa è anche nostra che non abbiamo la mentalità ad utilizzare i sottopassi(noi come palermitani intendo)di conseguenza diventano poi luoghi abbandonati e presi di mira da drogati e barboni!
    per i sovrapassi la situazione cambia di molto..illuminati,in vista(quindi non internati)e messi dove adesso stanno i semafori,la gente li utilizza sicuramente e certa gente non ci andrà sicuramente!

  • The.Byfolk 43
    15 dic 2008 alle 8:53

    Non è vero che non c’è la mentalità. Solo che se devo rischiare la vita, allora evito di prenderli. E’ una questione di fiducia nell’autorità competente. A Parigi ho passato in totale solitudine il sottopasso per vedere l’Arc de Triomphe ed ero tranquillo anche se un po diffidente, data la mia esperienza palermitana.
    Se poi la mentalità deve essere “rischiamo di farci ammazzare in tanti cosi alla maggior parte non succederà nulla” se passi prima tu io ti vengo dietro a dieci metri di distanza senza problemi..


Lascia un Commento