03 dic 2008

Palasport: Comune a secco, la speranza nei privati


In relazione a quanto da noi scritto in questo articolo precedentemente, apprendiamo dai media locali che il Comune di Palermo, impossibilitato a trovare i fondi (circa 400.000€) per la riparazione dei danni causati dal maltempo nello scorso inverno (e aggravati dai forti venti di questi ultimi giorni), pubblicherà a giorni un bando per affidare la gestione della struttura a privati, riservandosi comunque la possibilità di organizzare eventi e manifestazioni all’interno.

Dunque, le casse comunali piangono e il Palasport rimane abbandonato a se stesso. Speriamo veramente che qualcuno mostri interesse per il suo rilancio….rimarrebbe una cattedrale (semidistrutta) nel deserto.


comune di palermofondi privatifondopattipalasport palermo

Articolo successivo

8 commenti per “Palasport: Comune a secco, la speranza nei privati
  • Davide Epifanio 0
    03 dic 2008 alle 12:07

    Si costruiscono cose belle e fatte benino,ma poi vengono lasciate nel totale abbandono.Tutto è nel piu triste abbandono xkè non viene fatta in nessuna parte di questa città una manutenzione ordinaria delle cose.

  • samir 230
    04 dic 2008 alle 1:15

    daccordo con federico…..
    palasport, velodromo, stadio del baseball….piste ciclabili di via dell’olimpo e mondello…TUTTO IN STATO DI ABBANDONO….STANNO CROLLANDO TUTTE COSE A PEZZI….VERGOGNA….

  • Jimmy Reptile 0
    04 dic 2008 alle 11:08

    Era ora che venisse dato in gestione a dei privati, del resto queste strutture (palazzetti, stadi, piste ecc..) richiedono investimenti troppo grandi e capacità di gestione superiori a quelle che è possibile rintracciare nella P.A. (specie quella siciliana).
    Non ho a disposizione dati certi ma sono quasi sicuro che la maggior parte di queste strutture nel resto d’Italia e ancor di più in Europa siano gestite o la massimo co-gestite dai privati, quindi sarebbe un adeguamento al trend internazionale

  • Federico II 80
    04 dic 2008 alle 17:18

    @Jimmy Reptile
    No, anche nelle altri parti d’Italia gli impianti sportivi purtroppo sono gestiti dal comune. All’estero invece sono quasi tutti gestiti e di proprietà dei privati.
    Questo è un motivo per cui in Italia i comuni cadono a pezzi economicamente: mettono le mani ovunque!! Spendono soldi per cose a cui dovrebbero pensare i privati

  • IoGomesio 273
    06 dic 2008 alle 11:36

    ragazzi, non saprei se la gestione totalmente affidata a privati sia la cosa migliore.. certo, sicuramente ci sarebbe più manutenzione (anche se non è detto, non è sempre così), però magari per usare la pista ciclabile ti farebbero pagare il pass (è un esempio stupido, tanto per dire).. in realtà io ritengo sia giusto che certe cose siano -teoricamente- proprietà dei cittadini

  • Federico II 80
    06 dic 2008 alle 14:13

    Per le piste ciclabile è un altro discorso. Io intendo strutture sportive vere e proprie: palazzetti, stadi, velodromi, piste d’atletica, etc…


Lascia un Commento