07 lug 2008

Cantieri culturali: affidati i lavori per le aree accanto la scuola di cinema


Dal sito del comune:

Nuove pavimentazioni, arredi a verde, revisione dei sottoservizi. L’Amministrazione ha affidato i lavori per rimettere a nuovo viali e reti di sottosuolo intorno ai tre padiglioni dei Cantieri culturali alla Zisa che saranno sede della Scuola nazionale di cinema (Dipartimento documentario).
La realizzazione dell’opera, finanziata per complessivi 698 mila euro con fondi del Por Sicilia messi a disposizione dalla Regione, è stata appaltata dal Comune per un importo di circa 470 mila euro, al netto del ribasso d’asta (7,3152) e di tutte le somme destinate a spese ed oneri accessori.

Coordinato dall’assessorato comunale all’Urbanistica, l’intervento servirà sia per tirare a lucido le aree esterne adiacenti ai capannoni 6, 15 e 16, che l’Amministrazione sta finendo di ristrutturare (i lavori sono alle rifiniture conclusive), sia per ridare piena funzionalità alle sottostanti condutture adibite allo smaltimento delle acque nere e piovane.
Adesso gli uffici comunali provvederanno ad acquisire dalla ditta appaltatrice e dagli altri enti competenti la documentazione necessaria per la stipula del contratto d’appalto, dopo la quale potranno partire i lavori, che dovranno essere eseguiti entro 122 giorni dall’apertura del cantiere.
In dettaglio, la superficie dei marciapiedi attorno ai tre edifici della Scuola di cinema sarà in lastre di Billiemi uguali a quelle presenti in un piccolo tratto già pavimentato, mentre sulle corsie carrabili sarà steso un manto di mattoncini auto-bloccanti. Per quanto riguarda le reti fognarie delle acque nere e piovane, si provvederà al ripristino e alla parziale reintegrazione delle condutture esistenti. Sarà salvaguardato con una ringhiera e resterà in vista un grosso ingranaggio metallico che veniva utilizzato per far ruotare i vagoni del trasporto merci quando il complesso industriale era ancora in attività. Prevista, infine, la realizzazione di un’aiuola ornamentale.


cantierecantieri culturalilavoriscuola cinemazisa

Articolo successivo


Lascia un Commento