Segnalazione
29 ott 2015

Ampliare varco sulla corsia laterale di viale Regione Siciliana

di icarus

Come mai non si pensa di adeguare l'ingresso dalla corsia laterale lato monte di Viale regione Siciliana "dir Catania" dopo il cavalcavia di viale Michelangelo? Basterebbe solo ridurre il marciapiede per allargare "l'invito all'ingresso", visto che i mezzi pesanti entrano a fatica e di solito sono coinvolti in incidenti a causa dell'ingresso forzato e ristretto? Grazie

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Segnalazione
23 ott 2015

Posteggio motorini e biciclette del Liceo Classico Umberto I di Palermo

di John Connor

Il Liceo Classico Umberto I di Palermo, sito in Via F. Parlatore, dispone di un ampio parcheggio moto/bici per alunni e professori. Il problema è che il marciapiede antistante il parcheggio non ha una rampa d'accesso percorribile ai suddetti e pertanto sistematicamente i ragazzi in moto percorrono la rampa di accesso al marciapiede appartenente ad un limitrofo condominio, sita ad una ventina di metri circa dall'ingresso del parcheggio, cercando di schivare alla meno peggio i tavolini di un bar nonché, soprattutto, i vari scolari, bambini e genitori che cercano di attraverssare quel tratto di marciapiede per portare i loro figli nelle vicine scuole. In foto ho rappresentato meglio il problema.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Segnalazione
12 ott 2015

Semaforo tramviario via Balsamo – C.so dei Mille

di r302

Nei giorni scorsi mi trovavo al capolinea tranviario di via Balsamo ed ho notato in fondo alla via, all'angolo con il corso dei Mille, il semaforo in funzione, benchè quel giorno non vi fossero tram in circolazione, nemmeno come corsa prova. Il problema che voglio segnalare è la mancanza della svolta continua a destra per i veicoli che si immettono da via Balsamo a destra verso corso dei Mille - ponte dell'Ammiraglio. Non si vede infatti nessun motivo per cui tali veicoli debbano fermarsi al rosso considerato che chi svolta a destra non interferisce con il traffico tramviario e non incrocia altri flussi di traffico veicolare.

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Segnalazione
04 set 2015

Stazione Ferroviaria di Campofelice di Roccella… Giusti i lavori, ma i servizi essenziali?

di Fabio Nicolosi

Pubblichiamo questa segnalazione da parte di Antonino A. che fa notare come alla Stazione ferroviaria di Campofelice di Roccella manchino alcuni servizi essenziali. Ho preso sta mattina il treno a Campofelice di Roccella. Qualche settimana fa ho visto che avevate fatto un servizio sulla nuova stazione dove hanno costruito le pensiline e il sottopasso. Volevo tuttavia far presente al tuo staff che mancano dei servizi essenziali e minimi che dovrebbero trovarsi in qualsiasi stazione d'Italia (e presumibilmente prima di coperture per l'abbondante pioggia siciliana) : 1)Assenza di macchina automatica dove poter fare i biglietti del treno tramite bancomat. In assenza di biglietteria, come puoi vedere dalle foto per poter fare un biglietto bisogna andare al bar del bivio più vicino attraversando a piedi la statale dove passano le macchine ad alta velocità. Che si faccia qualcosa prima che ci scappi il turista morto. 2)Una sola obliteratrice situata al solo binario1. Il binario 2 ne risulta sprovvista. 3) Lavori ancora in corso per quanto riguarda le corsie dei diversamente abili. Come potrete vedere dalle foto risulta per loro inaccessibile il binario 2. 4)Assenza di bagni P.s. ovviamente il bar tabacchi più vicini del bivio è sprovvisto di POS per pagare con carta di credito. Mettiamoci nei panni di un turista straniero! Avendo casa in zona mare dico che tutto sommato so che ancora la stazione è un cantiere e vedo che sono state fatte delle opere utili come il sottopasso pedonale che mi permette di raggiungere la stazione senza dover prendere la macchina. È ripeto una cosa fantastica che forse in poche località balneari è possibile trovare, però al tempo l'utilità di questa opera viene di fatto annullata dal fatto che uno arrivato in stazione dovrebbe prendere la macchina per fare il biglietto in tutta sicurezza, dovendo attraversare la statale.

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Segnalazione
21 ago 2015

Segnaletica stradale inesatta tra Via Belgio e Sferracavallo

di rudi gi

Oggi entrando in autostrada da via Belgio direzione Capaci ho notato la non chiarezza ed esattezza di alcuni cartelli posti all'inizio di questo tratto di autostrada, mi riferisco al cartello che indica l'uscita per Mondello e Tommaso Natale subito dopo via Belgio, facendo attraversare la caotica via La Malfa; mentre a qualche chilometro piu avanti c'è l'uscita per Mondello che passa per T. Natale con la via Nicoletti, questa alternativa è molto piu sbrigativa. Sempre in questo primo tratto di autostrada qualche cartello è coperto dalla vegetazione. Allora mi rivolgo a coloro che hanno il compito di disporre la segnaletica stradale ed autostradale di essere piu attenti alle variazioni che negl'anni le strade subiscono, adattando la nuova segnaletica, non fate come nei tetti di quei condomini che mettono le antenne tv nuove senza togliere le antenne vecchie e arrugginite, mettetevi nei panni dei tanti turisti che arrivano a Palermo e che devono leggere la segnaletica per muoversi. Infatti io ogni tanto mi metto nei panni del turista, come oggi.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Segnalazione
15 giu 2015

Le perle ai porci: devastata nuova pensilina del tram

di Andrea Baio

Neanche il tempo di partire, che una delle pensiline del tram in via Pecori Giraldi (fermata Sperone) si presenta oggi in questo stato. Inutile sprecare ulteriore fiato per ribadire concetti ormai assodati in questa città - dalla bestialità di certi suoi abitanti, all'assenza di controlli e certezza della pena, etc. - fatto sta che non si andrà mai avanti con una mentalità del genere. Compiere atti ignobili come questo, è la dimostrazione che il problema di Palermo sta prima di tutto nei palermitani. Ancor più grave che siano le nuove generazioni a manifestare queste forme di bestialità, che fanno leva su una totale assenza di socialità e amore per il proprio territorio. E' bene ribadire che la colpa non è solo di certi trogloditi, ma di tutti i cittadini. La colpa è di chi non fiata e passa dritto mentre una pensilina nuova di zecca viene ridotta così, la colpa è del Comune che non fa i dovuti controlli (è anche vero che è impossibile presenziare ovunque, ma quanto meno il minimo indispensabile sarebbe gradito), la colpa è delle famiglie che allevano generazioni di primitivi, facendoli sentire pure orgogliosi per la propria inciviltà, così che le bestialità si possano tramandare di generazione in generazione. Altra considerazione mi viene da fare in merito alla pulizia delle corsie tranviarie, che già oggi si presentano come mondezzai che non si capisce bene a chi competano; il che rischia di diventare ben presto una questione di sicurezza, oltre che di decoro urbano, dato che intralciare la corsia del tram con rifiuti di varia natura (vasche da bagno incluse) potrebbe generare ogni sorta di disservizio. Palermo non ama se stessa: prima di asfaltare le strade per il tram, dovrebbero scarificare, asfaltare e ricostruire il cervello di molti palermitani. Solo allora si potrà seminare qualcosa di utile.

Leggi tutto    Commenti 27    Proposte 0